Home notizie 10 Cose bellissime da fare ad Oslo

Tutti gli articoli

10 Cose bellissime da fare ad Oslo

Cosa fare ad Oslo? 10 Posti bellissimi da non perdere per un weekend bellissimo nella capitale della Norvegia!

Oslo, città scintillante e bellissima, è la capitale norvegese ricca di fascino che vi conquisterà. La Norvegia è una delle nazioni più ricche del mondo, che vi saprà stupire con le sue accattivanti architetture, la sua modernità mista alla tradizione, i suoi famosissimi fiordi e le rigogliose e magiche foreste, dove magari aspettare lo spettacolo dell’Aurora Boreale.

Tantissime sono le cose da fare in Norvegia, una terra magica dove non ci si può annoiare. Noi abbiamo selezionato le dieci cose da fare e davedere se siete in viaggio ad Oslo, quelle imprescindibili se non avete troppo tempo a disposizione e volete comunque esplorare per bene questa capitale unica e incredibilmente bella.

enter link description here

Lanciare una sfida alla caffeina

Ebbene sì, Oslo è rinomata per il caffè e i norvegesi hanno una vera e propria passione per questa bevanda e per la sua preparazione. Le torrefazioni locali utilizzano materie di altissima qualità e questo fa sì che il sapore sia davvero unico: senza zucchero o latte, qui il caffè si beve nero. Lo dovete provare assolutamente in una delle mille caffetterie della città: per un’esperienza di fascia alta, provate Tim Wendelboe o Java Espressobar & Kaffeforretning, se invece volete sperimentare qualcosa di un po’ più esotico vi consigliamo Fuglen, che serve caffè di giorno e cocktails di notte, in un ambiente scandi-vintage.

Cliccate sulla foto per scoprire le 10 città da vedere se amate il caffè!

Fuglen, Oslo © Sean Munson

Pranzare al Teatro dell’Opera

L’Oslo Opera House, inaugurata nel 2008, è uno degli edifici più suggestivi della città, disegnato dal famoso studio norvegese Snøhetta. La bellissima struttura in vetro e marmo caratterizza ormai lo skyline della città e si trova sulle rive del distretto di Bjørvika. All’interno potrete pranzare con un ottimo panino con gamberi e uova, durante la stagione invernale, mentre nei mesi estivi potrete portare da casa il cibo che preferite, per un fantastico picnic sul tetto spiovente: da qui godrete di una delle viste più belle sulla città e sulle montagne.

Oslo Opera House

Filosofeggiare e riflettere

Vigeland Park, creato dallo scultore norvegese Gustav Vigeland e famoso per le sue 214 statue di uomini, donne e bambini nudi, è uno di quei posti che non potrete perdere, adatto per passeggiare e pensare: il granito e il ferro dei corpi ammassati sono uno spettacolo che stupisce e insieme inquieta, forse perché sono riprodotti a grandezza naturale e trasudano davvero emozione. Per ulteriori riflessioni, visitate il Museo Vigeland.

Statues in Vigeland Park, Oslo © Andrea Puggioni

Fare finta di urlare …

… di fronte a L’urlo di Edvard Munch. E qui la foto è di rito, di fronte a quest’opera che esprime tutta l’angoscia esistenziale. Andate a vedere una delle due opere presso la Galleria Nazionale (l’altra è al Munch Museum) e ammirate anche alcuni Picasso, Van Gogh, Matisse e Rodin. Vale la pena di conoscere anche il pittore Theodor Kittelsen, i cui dipinti di leggende norvegesi, in particolare Nøkken, lo spirito d’acqua, lasceranno in un ricordo duraturo. Riempitevi gli occhi!

Cliccate sulla foto per scoprire i dieci musei gratuiti più belli del Mondo!

The Scream, National Gallery, Oslo © Steve Evans

Gustare l’ottima cucina

Negli ultimi anni gli chef locali, tenendo d’occhio le avanguardie in fatto culinario, basate su prodotti fatti in casa, sono diventati parte di un movimento sempre più apprezzato, noto come ‘New Nordic Cuisine‘. Visitate Mathallen Food Hall per provare, a prezzi accessibili, i gustosi sapori di questa cucina, che tra i piatti più prelibati e controversi vede, ad esempio, la carne di balena. Per restare fedeli alla tradizione, invece, assaggiate il Lutefisk, piatto tipico a base di pesce o il Farikal, a base di agnello e verze.

Passeggiare nel quartiere Grünerløkka

Questo quartiere alla moda di Oslo, tra i più belli e frequentati della città, è pieno di boutique originali e negozi di design, oltre che di bar e locali vari: entrate da Frøken Dianas Salonger per una selezione attenta e accurata di abiti e borse vintage, oppure da Heaven Scent, se quello che cercate è un profumo unico, visto che qui troverete una vasta selezione di essenze difficili da trovare altrove. La domenica c’è un mercato del vintage al Birkelunden Park, mentre gli appassionati di musica dovrebbero esplorare il Popsenteret, il museo musicale interattivo della città, per conoscere la storia del pop norvegese ed avere la possibilità di registrare un brano e creare una copertina di un disco.

Grünerløkka, Oslo © Jorge Franganillo

Andare a sciare

I norvegesi, e lo testimoniano anche antiche pitture rupestri, hanno praticamente inventato lo sci. Non potete dunque andare a Oslo e non mettere gli sci ai piedi: vi consigliamo di fare un salto a Holmenkollen, nel nord-est della città, dove troverete il famoso trampolino visitato ogni anno da una miriade di turisti e di sportivi. Tributo di Oslo allo sport, questo è il più antico trampolino per il salto con gli sci esistente al mondo: non vorrete mica perderlo?

Siete amanti della montagna anche in estate? Cliccate sulla foto!

Holmenkollen ski jump, Oslo

Prendere il largo

La Norvegia ha una lunghissima, intensa e ricca storia di mare, tutti in mostra sulla città della penisola Bygdøy . Il Vikingskipshuset (Viking Ship Museum) vanta due navi vichinghe straordinariamente conservate, entrambe adoperate come tombe per vichinghi ricchi, sepolti con i loro tesori. Il Fram Museum, invece, racconta la storia degli esploratori Fridtjof Nansen e Roald Amundsen e dispone di un simulatore che vi farà drizzare i capelli nel vedere gli orrori della loro spedizione polare andata storta. Se avete ancora voglia di salpare, il Kon-Tiki Museum e il Norwegian Maritime Museum si trovano nelle vicinanze e sono bellissimi.

Fare un ghost tour

Il folklore norvegese è pieno di streghe, troll e altre creature delle tenebre, quindi non potete proprio perdervi un tour dei fantasmi (cercate qui). Ad esempio, pare che la Fortezza di Akershus sia infestata da numerosi spiriti tra cui quello di Malcanisten, il cane nero di guardia all’ingresso. A volte qui è possibile anche ascoltare il rumore di un cavallo al galoppo nelle vicinanze: se lo sentite evitate di guardarlo o cercarlo, la leggenda dice che chi lo vede morirà entro la fine dell’anno.

Passare da un’isola all’altra

Oslofjord è punteggiato di piccole isole, piccoli microcosmi con spiagge appartate, sentieri in legno e scorci mozzafiato dai colori vivaci. Salite a bordo del traghetto a Vippetangen e, in pochi minuti, vi troverete a Hovedøya, un paradiso per fare un gioiso pic-nic, con una bella spiaggia e con un monastero cistercense costruito dai monaci inglesi. L’isola Langøyene si caratterizza per tortuosi sentieri nei boschi, mentre su Lindoya troverete piccoli giardini da sogno: gli abitanti ci tengono moltissimo. A Gressholmen, infine, non perdetevi una splendida riserva naturale. Buon viaggio!

Houses on Oslo fjord

Volete conoscere la destinazione ideale in base al vostro budget? Lasciatevi ispirare dalla funzione "Ovunque" di Skyscanner. Il nostro sito vi mostrerà in tempo reale tutti i voli per tutto il mondo, da quello più economico al più costoso.

_POTRESTI ANCHE ESSERE INTERESSATO A_:

15 cose da fare gratis a Londra

10 cose da fare a San Pietroburgo

10 cose da fare a Catania

10 meraviglie naturali d’Italia

I 26 ponti più belli del Mondo!

20 quartieri Yuccie nel mondo!

Skyscanner è il motore di ricerca viaggi leader al mondo,

che vi aiuta a cercare voli, autonoleggio e hotel al prezzo più basso

Mappa