Home notizie 10 Cose da fare a Bruxelles

Tutti gli articoli

10 Cose da fare a Bruxelles

10 Cose da vedere a Bruxelles: dalla Grande Place, al museo del Fumetto, dall'Atomium, al museo dedicato a Magritte... si parte!

Non si parla spesso della bellezza del Belgio, e di quella della sua capitale, il più delle volte si preferiscono mete più popolari e altisonanti. In verità, il Belgio offre parecchio sotto vari punti di vista e Bruxelles sa come affascinare i turisti di tutto il mondo. Noi di Skyscanner ne siamo rimasti entusiasti. Con Elisa e Luca di miprendoemiportovia, abbiamo perlustrato la città in cerca delle mete da non perdere. Questo è il resoconto delle dieci cose da fare assolutamente se vi trovate a Bruxelles. Pronti a lasciarvi rapire da un’altra grandiosa città? Si parte!

1. VISITARE LA GRANDE PLACE

Patrimonio Mondiale dell’Unesco, questa maestosa piazza incanta ogni visitatore. Su uno dei suoi lati svetta l’Hotel de la Ville, il palazzo comunale in stile gotico Brabantino, sulla cui torre Beffroi campeggia la statua dorata di San Michele. La torre è una delle più belle del panorama civile europeo. Di fronte all’Hotel de la Ville c’è il Broodhuis, che in fiammingo significa "Casa del Pane", o in francese Maison du Roi, "Casa del Re". Dal XII secolo la funzione di questo edificio è stata quella di luogo di vendita del pane. Originariamente in legno, fu più tardi sostituito da uno in pietra e destinato alle funzioni amministrative del Duca del Bramante. I restanti edifici sono stati costruiti per ospitare le varie corporazioni, dai birrai agli arcieri, dagli ebanisti ai battellieri.

In questa piazza si svolgono eventi e manifestazioni di fama mondiale come:

l’OMMEGANG e l’INFIORATA.

L’Ommegang si svolge all’inizio di luglio ed è una delle maggiori e migliori rievocazioni storiche d’Europa, in cui 1400 figuranti in costume d’epoca compongono il suo imponente corteo.

L’Infiorata si celebra tutti gli anni pari, nel weekend di ferragosto. La Grand Place viene ricoperta da un tappeto di fiori (più di 500.000 begonie) di 25 metri di larghezza per 75 di lunghezza.

2. TORNARE BAMBINI NEL MUSEO DEL FUMETTO

Bruxelles è la capitale del fumetto. Qui e nel resto del paese sono nati alcuni dei nomi più importanti della nona arte, che hanno fatto sognare milioni di lettori in tutto il mondo. Tin Tin, Lucky Luke e i Puffi vi dicono qualcosa? Attraverso le varie sale del museo è possibile vedere le tavole originali dei loro creatori, accanto a statue e sagome che vi faranno letteralmente perdere il senso della realtà. Oltre al museo, camminando attraverso le strade di Bruxelles, seguendo il "Percorso del Fumetto", avrete la possibilità di ammirare una trentina di murales, di imponenti dimensioni, ritraenti i personaggi più celebri dei fumetti belgi.

3. UNA VISITA AL MUSEO MAGRITTE

Nel 2009 è stato inaugurato un museo dedicato ad uno degli artisti più moderni e amati del mondo: René Magritte. Il museo ospita più di 200 opere del pittore surrealista, tra cui oli su tela, sculture, oggetti dipinti, manifesti pubblicitari, spartiti musicali, foto e addirittura film realizzati dallo stesso Magritte.

4. SALUTARE IL MANNEKEN PIS

Questa piccola e simpatica statua di cinquanta centimetri in bronzo ritraente un bambino che fa pipì è diventata simbolo (e mascotte) di Bruxelles. L’origine e il suo significato non sono ben chiari: alcuni dicono che rappresenti un bambino che avrebbe spento la miccia di una bomba dei nemici, durante una battaglia, e altri la posizione in cui fu ritrovato il figlio smarrito di un ricco borghese di Bruxelles. Dal 1698 il piccolo viene vestito con costumi (ad oggi più di ottocento) in concomitanza di eventi speciali.

5. ASSAGGIARE LE MOULES

Insieme alla patate fritte (con le quali spesso vengono servite) le moules, o cozze, sono il piatto più tipico che possiate assaggiare qui. Vengono servite in grandi pentole nere e le porzioni sono davvero abbondanti. Un vero e proprio must!

6. PRANZARE NELL’ATOMIUM

Insieme al Manneken Pis, la gigantesca struttura ritraente un cristallo di ferro, chiamata Atomium, è uno dei simboli di Bruxelles. Si trova all’interno del Parco Heysel, nella periferia della città, ed è stato realizzato per l’Esposizione Internazionale del 1958. L’Atonium è alto 102 metri e all’interno delle nove sfere che lo compongono si svolgono fiere e manifestazioni varie. Nella sfera più alta è presente un lussuoso ristorante che data la posizione permette di dominare e di gustarsi tutta Bruxelles.

7. BERE LE BIRRE A FERMENTAZIONE SPONTANEA, I LAMBIC

Se siete appassionati di birre, non potete non ampliare il vostro orizzonte conoscitivo scoprendo forse le birre più particolari dell’intero panorama mondiale. Il sapore di queste birre è prevalentemente acido, dovuto al processo di fermentazione denominata spontanea. Il lambic tradizionale viene prodotto nella zona attraversata dal fiume Zenne, denominata Pajottenland, che si estende fino a 20 – 30 km a sud-ovest di Bruxelles. Il nome di punta dei produttori di lambic è sicuramente CANTILLON, che presso il suo stabilimento del 1900 offre la possibilità di fare visite guidate e di scoprire le birre prodotte attraverso un menù degustazione. Non abbiate timore di fare un’esperienza unica!

8. ABBUFFARSI DI WAFFEL E CIOCCOLATINI

Vi consigliamo di andare a Bruxelles, ma se state facendo una dieta qui potreste trovarvi in seria difficoltà. Vetrine di quelle che sembrano gioiellerie, ma che in realtà sono cioccolaterie mettono in mostra estrose creazioni dalle guarnizioni più fantasiose. La tentazione di entrare e "svaligiarne" una è davvero tanta. Uno dei simboli culinari belgi sono i waffel (o goffres), dolcissime cialde che vengono cucinate pressandole in griglie a quadretti che conferiscono a questo dolce il celebre aspetto a scacchiera.

9. ASSISTERE AD UNA PARTITA DI CALCIO

Che lo facciate allo stadio o in un pub davanti ad una buona birra trappista, la sostanza non cambia: il calcio in Belgio è una religione. Quando poi entra in campo la nazionale l’entusiasmo diventa davvero coinvolgente, specie se si gioca contro i cugini francesi.

10. PASSEGGIARE TRA LA GENTE

Sì, proprio così. Una delle bellezzedi Bruxelles, sede del Parlamento europeo, è costituita dai suoi abitanti, un perfetto esempio di interrazzialità ed integrazione. Passeggiando tra le sue bellissime strade, non solo si apprezzano da vicino tutte le ricchezze della città, ma si ha proprio la sensazione di essere cittadini del mondo.

Se sapete quando partire, ma non dove andare: lasciatevi ispirare dalla funzione "Ovunque" di Skyscanner. Potrete scegliere fra tutte le destinazioni del mondo, messe in ordine da Skyscanner, dalla più economica alla più costosa.

I 20 Paesi più economici del 2015

L’oroscopo del 2015: un viaggio per ogni segno zodiacale

15 Cose da fare a Stoccolma

10 Cose che vi sorprenderanno di Vienna

I 15 Ostelli più belli d’Europa

Mappa