Home notizie 10 Cose da fare a Catania

Tutti gli articoli

10 Cose da fare a Catania

Alla scoperta di Catania e della Sicilia: 10 cose da fare assolutamente nella bellissima città dell'elefantino!

Dominata dall’imponente monte Etna, Catania è tra le città più belle della Sicilia, una Regione splendida in ogni suo angolo. Qui troverete una storia ricchissima e lontana, sontuose chiese barocche che vi toglieranno il fiato e incredibili rovine greche e romane. Il cibo poi… neanche a dirlo: è di fama mondiale.

Dunque non vi resta che seguire i nostri consigli e perdervi alla scoperta di questo posto incantato, che è una delle otto perle della Val di Noto, parte della Lista dei Siti UNESCO. Prenotate il vostro volo e fate buon viaggio!

1. Piazza Duomo, il cuore della città

Siamo nel cuore pulsante della città e questo è il posto giusto in cui rilassarsi godendosi un buon caffè, una spremuta fresca o gustando uno dei tantissimi – e buonissimi – dolci tipici siciliani. Qui sorge il Duomo, tappa imprescindibile della vostra vacanza catanese, il Municipio e le sotterranee terme Achilliane, ma a catturare la vostra attenzione sarà la Fontana dell’Elefante, realizzata da Vaccarini dopo il terremoto del 1693: l’elefantino in basalto nero, comunemente chiamato U Liotru, è l’elemento principale della fontana ed è considerato il simbolo di Catania, per via di un’antica leggenda. Venite a scoprirla?

LEGGI ANCHE: Le 20 Piazze più belle del Mondo

2. Vincenzo Bellini, figlio di Catania

Il famoso compositore Vincenzo Bellini, noto in tutto il mondo, è nato proprio qui a Catania nel 1801 ed è quindi giustamente celebrato in tutta la città: andate a vedere la sua tomba nel Duomo, la Cattedrale di Sant’Agata, la sua statua in Piazza Stesicoro e poi fate un salto nella casa natale, che è diventata un piccolo museo di cimeli e oggetti preziosi che ripercorrono la vita dell’artista, tra cui libri, strumenti e spartiti originali. Concludete in bellezza il vostro tour alla scoperta di Bellini con uno spettacolo nell’omonimo teatro. E ancora una volta vi lasciamo con una curiosità tutta da soddisfare: in uno degli ottimi ristoranti della città gustate un prelibato piatto di pasta alla Norma e fatevi spiegare perché si chiama così!

3. Piscarìa, il mercato storico del pesce

Fate in modo di vivere appieno la bellissima atmosfera che si respira in questo storico mercato catanese: suoni, colori e profumi che si mescolano vi conquisteranno e i banchi dei pescivendoli vi immergeranno in un percorso unico, in cui vi ritroverete catapultati nel bel mezzo della vita quotidiana che scorre freneticamente. Nel vostro giro tra le bancarelle, in cui aragoste e frutti di mare sono sistemati accanto ad agrumi succulenti e colorati, vi verrà senz’altro fame: intorno al mercato è pieno di ottime trattorie in cui godersi il pescato fresco di giornata. Buon appetito!

LEGGI ANCHE: I 10 Mercati più belli d’Europa

Photo credit @ollirg

4. L’Etna, il gigante da scalare

Una mole notevole, quella dell’Etna, che domina il paesaggio catanese e che irrompe con potenza tra i palazzi, in linea prospettica, da una delle maggiori vie di Catania, la via Etnea, col suo cono scuro e la cima di neve. Tra le più importanti attrazioni turistiche dell’intero stivale, l’Etna offre molteplici possibilità di essere esplorato: che sia un giro in treno sui suoi fianchi dolci o una panoramica escursione a piedi. Uno spettacolo della natura!

5. I Greci e i Romani, un incontro con la Storia

Nonostante la lava e i terremoti, che hanno reso turbolenta la storia di questa città, il passato romano e greco è tangibile e visibile, ed è arrivato a noi attraverso i secoli: fondata dai Calcidesi, Catania è stata una delle primissime colonie greche e lo testimoniano alcuni reperti emersi dagli scavi a Castello Ursino e a Piazza Dante, mentre i resti di un teatro e di un anfiteatro romani, bellissimi, sbucano tra le case e le strade del centro, a ricordarci della grandissima importanza della città a questa altezza cronologica.

LEGGI ANCHE: 10 Cose da fare gratis a ROMA

Roman ruins, Catania © Sarah Campbell

6. Il Barocco, parola d’ordine: stupire!

A Catania non si è mai troppo lontani da una chiesa, ma in nessun luogo se ne accumulano tante, e tutte bellissime, come in Via Crociferi, quasi a impreziosire la strada con le loro meravigliose facciate barocche. Una volta qui non potete non entrare in quella di San Benedetto, che vi lascerà a bocca aperta per lo stupore: marmi policromi, bronzi e intarsi in pietra saranno uno spettacolo per i vostri occhi. Merita una visita anche la Basilica della Collegiata, la chiesa di San Nicolò l’Arena, tra le più grandi di Sicilia per le sue dimensioni, e naturalmente il Duomo, di cui v’innamorerete al primo sguardo.

7. Via Etnea, la passeggiata

Arteria fondamentale della città, questa è una via elegante e raffinata ed è davvero un piacere passeggiare da Piazza Duomo fino a Villa Bellini, altra perla cittadina, tra i mille negozi per lo shopping sfrenato e gli altrettanti ristoranti e caffè lungo la strada o nelle viuzze laterali. In alcune occasioni durante alcuni eventi particolari, una parte della strada è chiusa al traffico e si può sbirciare in tutta tranquillità tra le tantissime bancarelle di artigianato che affollano la via e ammirare i tipici carretti siciliani, che ravvivano la città con i loro colori vivaci.

Photo credit @VvoeVale

8. Palazzo Biscari, come dentro a un sogno

Se esiste un posto che evoca il lusso e l’opulenza di un tempo e le immagini di un’aristocrazia che fa pensare alle scene decritte da Giuseppe Tomasi di Lampedusa ne Il Gattopardo, quel posto è Palazzo Biscari, che colpisce per la sua ricercata eleganza. Anche se una parte di esso è adibito a uffici comunali, si può visitare il resto del palazzo prendendo accordi privati con i suoi proprietari, la famiglia Paternò Castello. Johann Wolfgang Goethe, tra i più prestigiosi visitatori di questo palazzo privato, se ne innamorò durante il suo viaggio in Italia. Fateci un pensierino!

Palazzo Biscari © Sarah Campbell

9. Sulle tracce di Montalbano, un fantastico roadtrip

Inscindibilmente legata alle vicende di Montalbano, l’amatissimo commissario nato dalla penna di Camilleri e noto sullo schermo per l’interpretazione di Zingaretti, la Sicilia sud orientale può diventare una bella idea per un itinerario letterario. Partendo da Catania potrete raggiungere Vigàta e Montelusa, Punta Secca o Donnalucata, tutti luoghi che gli appassionati del commissario Montalbano riconosceranno facilmente, ma anche Ragusa, Modica o Scicli, scenografiche e bellissime. Noleggiate un’automobile, non vi resta che partire per uno splendido roadtrip.

Ragusa © Sarah Campbell

10. Gli Arancini, il cibo degli dei

Che preferiate indicarli al maschile, arancini, come succede a Catania e a Messina, o al femminile, arancine, come invece si usa chiamarli a Palermo o ad Agrigento, non c’è nulla di più soddisfacente di una bella scorpacciata di arancini di riso, come direbbe anche Montalbano! Di forma tonda (le arancine) o a punta (gli arancini) questa prelibatezza saprà senza dubbio soddisfare il vostro palato. E non potete andar via da Catania senza averne provato almeno uno. Uno per ogni gusto, s’intende!

Per conoscere i prezzi di tutte le destinazioni del mondo, in ordine dalla più economica alla più costosa, potete utilizzare l’opzione di ricerca "Ovunque" di Skyscanner e organizzare viaggi fantasici ai prezzi migliori!

Le 10 Spiagge più belle d’Italia classifica 2015

I 10 Musei gratuiti più belli del Mondo

Le destinazioni migliori in base al budget

L’Hotel migliore al prezzo più basso: ecco come!

La Costiera Amalfitana in auto: 10 tappe uniche

Skyscanner è il motore di ricerca viaggi leader al mondo,

che vi aiuta a cercare voli, autonoleggio e hotel al prezzo più basso

Mappa