Home notizie 10 Cose da fare a NAPOLI

Tutti gli articoli

10 Cose da fare a NAPOLI

Dal Palazzo reale a Piazza Plebiscito, senza dimenticare la pizza. 10 cose di Napoli da non perdere.

“Vedi Napoli e puoi muori” recita un vecchio detto: di certo non si sbaglia perché la capitale Partenopea è una città poliedrica e dall’animo nobile, ricca di storia e bellezze da ammirare con gli occhi e… con il palato!

Noi ci siamo state con Antonietta, di Friariella.it e ce ne siamo innamorati. In questo articolo, lei ci porta alla scoperta delle bellezze di questa meravigliosa città del sud, tra i vicoli popolari del centro, fino ai caffè dove incontrare i veri sapori della cucina napoletana.

Vi va di fare un salto con noi? Scopriamo insieme le 10 cose da vedere a Napoli per una vacanza o un weekend indimenticabili.

1. Assaggiare la vera pizza

Se non avete mai mangiato una pizza autentica siete capitati nel posto giusto: Napoli è la città natale di questo piatto che ci ha resi famosi in tutto il mondo. La vera pizza è la Margherita ( pomodori, mozzarella e un filo d’olio), ma se siete dei veri curiosi della tavola, provate ad assaggiare la pizza in tutte le sue varianti. Di pizzerie antiche nella città ce ne sono tante ma le migliori sono sicuramente Sorbillo, Di Matteo e Lombardi, che incantano i palati di milioni di commensali da più di un secolo.

Scoprite le 15 Migliori pizze di Napoli

2. Sorseggiare un buon caffè

Come diceva De André in una sua celebre canzone “Ah che bellu caffè, solo a Napule o sann fa”: non potete non entrare in uno dei bar storici della città e non prendere un caffè. Prendere il caffè a Napoli significa partecipare ad un rito sociale tipico del capoluogo Campano. Attenzione però: il caffè a Napoli viene sempre servito, appositamente, nella tazzina di ceramica bollente, sia per questioni igieniche, che ormai per folclore. I migliori caffè dalla città sono da prendere al Gambrinus o dal Bar del Professore, che si trovano entrambi in Piazza Trieste e Trento.

Scoprite le 10 Città da visitare, se amate il caffè

3. Farsi tentare da una Sfogliatella

Riccia o frolla? Dolce o Salata? Non importa perché l’importante è che sia una vera e verace sfogliatella napoletana, il dolce tipico della città campana. Si tratta di un pasticcino fatto o con pasta sfoglia ( sfogliatella riccia) o pasta frolla ( pasta frolla); nella variante dolce la tradizione vuole che l’interno sia fatto di cedro e pasta di semola, mentre in quella rustica ci saranno salsicce e friarielli. Dove mangiare le migliori? Da Pintauro, Mary e Attanasio.

Pintauro, Via Toledo, 275, 80132 Napoli – 081 417339 Attanasio, Vico Ferrovia, 1-4, 80142 Napoli – 081 285675 Mary Sfogliatelle, Via Toledo, 66, 80134 Napoli – 081 402218

4. Visitare il Palazzo Reale

Napoli è una città ricca di storia e di castelli: ne sono presenti ben più di tre solo nel giro di pochi chilometri. Sicuramente quello più conosciuto e anche più noto è il Palazzo Reale: fu una delle quattro residenze usate dalla famiglia dei Borboni durante il Regno delle Due Sicilie; divenne poi, successivamente, la residenza napoletana dei Savoia durante il Regno di Italia. Con oltre 25 stanze, il Palazzo Reale descrive in maniera chiara il barocco Napoletano fatto di sfarzi, arazzi e marmi in bella vista. Tra una stanza e l’altra non vi dimenticate di affacciarvi alle finestre: la vista sulla città vi lascerà senza fiato.

Palazzo Reale Piazza del Plebiscito, 1 – 80132 Napoli Costo del biglietto: 4 euro

5. Ammirare il Cristo Velato

Emblema del Settecento Napoletano è il Cristo Velato, la statua realizzata da Giuseppe Sanmartino per volere di Raimondo di Sangro, principe veneto e uno dei maggiori esponenti dell’Illuminismo italiano. Nonostante le indicazioni date da Raimondo al giovane scultore, questi decise di realizzare un’opera seguendo la sua creatività. La statua, attualmente conservata nella Cappella San Severo, richiama ogni anno milioni di visitatori per la cura dei dettagli e l’impressionante verosimiglianza dei tratti.

Museo Cappella Sansevero Via Francesco De Sanctis, 19/21 – 80134 – Napoli Tel./fax: +39 081 5518470 Costo del Biglietto: 7 euro Apertura dal Lunedì alla Domenica: 9:30-18:30 – Chiuso il mertedì

6. Scattare una foto a Piazza del Plebiscito

Altro grande simbolo di questa città è Piazza del Plebiscito: realizzata da Antonio Vanvitelli con l’intento di ricreare l’atmosfera di Piazza San Pietro, Piazza del Plebiscito ha fatto da sfondo a tutti gli eventi più importanti di questa città come i concerti delle star internazionali, funerali, eventi pubblici e manifestazioni. In mezzo alla Piazza ci sono due statue di cavalli, una realizzata da Antonio Canova e l’altra di Antonio Calì: è ormai noto tra i turisti il gioco dei due cavalli, ossia riuscire ad attraversare la piazza ad occhi chiusi partendo dalla porta del Palazzo Reale; nessuno è mai riuscito a compiere l’impresa a causa della prospettiva irregolare della piazza e per la pendenza.

Scoprite quali sono le 20 piazze più belle del mondo

7. Visitare il Duomo di Napoli

Napoli è molto nota anche per il miracolo di San Gennaro: la tradizione vuole che per ben due volte all’anno avvenga la liquefazione del sangue del Patrono della città. Se il sangue si scioglie in fretta la città avrà un’ottima annata, diversamente sarà un anno difficile. La celebrazione più importante è quella del 19 Settembre, giorno in cui viene ricordato il Santo, ma il Duomo è un posto suggestivo e particolare da poter visitare in qualsiasi giorno dell’anno.

8. Passeggiare per Via San Gregorio Armeno

A pochi passi dal Duomo c’è Via San Gregorio Armeno dove si concentrano le botteghe degli artigiani dell’arte presepiale: le tradizionali botteghe espongono ogni anno statuine fatte a mano, con una minuziosa cura dei particolari degli abiti e delle espressioni. Il periodo di maggior affluenza si registra nel periodo prima di Natale: gli artigiani si danno da fare proponendo le migliori creazioni che prenderanno poi spazio all’interno dei presepi napoletani e non.

Thinkstock – Photo credit by enzodebernardo

9. Fare un tour nella Metro dell’arte

Incoronata dalla CNN per due anni di fila, a Napoli c’è la stazione più bella del Mondo: si tratta della fermata della Metro Toledo ( Linea 1). La fermata è un tripudio di blu: la percezione è quella di essere nel blu del mare grazie al gioco di luci e colori. Ma non è la sola stazione ad essere così bella: la Linea 1 ha subito notevoli cambiamenti nel corso degli ultimi 20 anni diventando la Metro dell’arte; ogni stazione racconta in maniera unica la città con statue, istallazione visive e di luci, rendendo ogni viaggio un’esperienza plurisensoriale.

Scoprite quali sono le 15 Metropolitane più colorate e creative del mondo

10. Chiudere in bellezza con il Babà

Napoli è una città fatta tutta da gustare: non solo la pizza, il caffè e le sfogliatelle ma anche il babà è tra le cose da fare se si va a Napoli. Questo dolce è classico della pasticceria napoletana ed è fatto di pan di spagna, a forma di fungo, imbevuto nel rhum. È possibile provarlo in diverse varianti: semplice, guarnito con crema e fragole, con il cioccolato. Il migliore della città? Quello della Pasticceria Il Capriccio.

Pasticceria Bar Al Capriccio Via Carbonara, 39 – 80139 Napoli, Italia

Basteranno questi dieci consigli per farvi innamorare di Napoli? Noi scommettiamo di sì. Buon Viaggio!

Per conoscere i prezzi di tutte le destinazioni del mondo, in ordine dalla più economica alla più costosa, potete utilizzare l’opzione di ricerca "Ovunque" di Skyscanner e organizzare viaggi fantasici ai prezzi migliori!

I 20 Quartieri HIPSTER del Mondo

Le 10 Spiagge più belle d’Italia

10 Posti Trendy a MILANO

Gli accenti più sexy del Mondo

A NEW YORK si va Gratis

Skyscanner è il motore di ricerca viaggi leader al mondo,

che vi aiuta a cercare voli, autonoleggio e hotel al prezzo più basso

Mappa