Home notizie 10 cose GRATIS da fare a MILANO

Tutti gli articoli

10 cose GRATIS da fare a MILANO

Vacanza o week-end a Milano a costo zero? Possibile! Ecco le 10 cose da fare gratis in città.

Milano, si sa, ha la fama di essere una delle città più care del mondo. Ma non disperate! "Milan l’è on gran Milan" e riserva sorprese anche quando si tratta di mettere mano al portafoglio. Non ci credete? Cominciate a controllare i voli (o le auto) per credere!

Se siete in partenza per un fine settimana nella ‘capitale della moda’ italiana appuntatevi questi percorsi completamente free e allo stesso incredibili: 10 bellissime cose da fare gratis a Milano, bello, no? Tra cultura, passeggiate e viste mozzafiato, le possibilità di divertirvi senza spendere troppo sono più di quelle che pensate!

1. IL PARCO SEMPIONE

Da molti considerato il ‘polmone verde’ di Milano, il Parco Sempione è situato in un’area iper-centrale della città, si estende per ben 386mila metri e collega buona parte delle aree più importanti all’interno della circonvallazione cittadina. È qui che i milanesi vengono a correre, a rilassarsi durante l’estate o a portare i figli a giocare. La vista del Castello da un lato e dell’Arco della Pace dall’altro, i colori vivaci e alcuni edifici al suo interno (come la Triennale, l’Arena, la Fontana dei Bagni Misteriosi di De Chirico e la Biblioteca del Parco Sempione) rendono una passeggiata al Parco ancora più piacevole. Dopotutto, anche Elio e le Storie Tese cantavano “Parco Sempione, leggo un libro, cerco un po’ di relax”. E il relax, qui, naturalmente è gratis!

Parco Sempione Milano

2. IL CASTELLO SFORZESCO

Camminando per il parco, è impossibile non spingersi fino a una delle sue estremità per visitare il Castello Sforzesco. Sontuosa dimora dei Duchi di Milano, e un tempo fortezza da cui difendersi, oggi è uno dei principali simboli della città nonché polo culturale di indubbia importanza. Fatevi largo tra le carovane di turisti intenti a scattarsi un selfie e tra i milanesi in cerca di silenzio e perdetevi tra le sue mura contornate dal verde!

Castello Sforzesco Milano

3. LA GALLERIA D’ARTE MODERNA

Situata all’interno della Villa Reale in via Palestro, uno dei capolavori del Neoclassicismo di Milano, la Galleria d’Arte Moderna ospita alcuni capolavori dell’età moderna, tra cui le sculture di Antonio Canova e i dipinti di Francesco Hayez. Dalle sale dedicate al neoclassicismo, fino a quelle consacrate al romanticismo, alla scapigliatura e al divisionismo, la sensazione, qui, è di immergersi in un patrimonio artistico davvero raro. E gratuito, visto che l’ingresso alla Gam è libero ogni giorno dalle 16.30 in poi e tutti i martedì dalle due di pomeriggio. Una buona scusa per farsi un po’ di cultura, non credete?

4. IL DUOMO

Non visitare il Duomo, monumento simbolo della città e tra i più famosi di tutta Italia, corrisponde praticamente a un’eresia. E no, non stiamo parlando soltanto di capitare in piazza per ammirarne la facciata mastodontica, ma di fare un giro al suo interno. Dentro, infatti, l’atmosfera è magica, complici gli archi delle volte, che illuminano l’interno in maniera ‘tenue’, i decori che percorrono tutta la navata centrale e le meravigliose statue dei santi. L’atmosfera spirituale non fa per voi? Fate un giro all’ultimo piano dei grandi magazzini della Rinascente, proprio a fianco al Duomo, e godrete di una visuale privilegiata (e gratuita) sulla cattedrale!

Duomo di Milano

5. L’EXPO GATE

Situati nel cuore di Milano, proprio davanti al Castello Sforzesco, i due padiglioni dell’Expo Gate sono subito stati ribattezzati dai milanesi ‘le due piramidi’. Aperti lo scorso maggio in vista dell’Esposizione Universale del 2015, gli edifici ‘gemelli’ e trasparenti ospitano ogni giorno eventi gratuiti aperti ai turisti, ai cittadini o, più semplicemente, a tutti i curiosi. Da serissime conferenze fino a laboratori per bambini passando per palinsesti dedicati allo sport, Expo Gate ospita di volta in volta eventi multidisciplinari dove poter condividere le proprie esperienze e le proprie passioni. Dunque, non soltanto la possibilità di ricevere informazioni sulla manifestazione in programma dal prossimo maggio e di acquistarne i biglietti, ma anche l’opportunità di seguire appuntamenti, workshop e incontri pubblici sulle più disparate tematiche. Un esempio? La maratona di pianoforte in cui diversi artisti si sono alternati per un’intera giornata!

6. CORSO COMO

Strada pedonale tra le più famose di tutta la città, Corso Como è una vera e propria passerella tra negozi di moda e locali altrettanto alla moda. Passeggiarci è una delle attività free più piacevoli da fare a Milano, e il consiglio è quello di arrivare fino a Piazza Gae Aulenti, il centro nevralgico del nuovo skyline meneghino, e buttare un occhio all’insù. Su Corso Como, poi, è d’obbligo fare un salto da 10 Corso Como, appunto al civico numero 10 della via, dove ha sede il concept store di ricerca che attira ogni anno frotte di turisti (e autoctoni). Entrare in galleria, lasciatevi ispirare e fate un salto alla Galleria Sozzani. Entrare non costa nulla. A patto che, naturalmente, non vi lasciate trasportare dalla voglia di shopping sfrenato!

7. IL CHIOSTRO DELL’UNIVERSITÀ STATALE

L’Università degli Studi di Milano, nota più comunemente come Statale di Milano, oltre a essere la più importante istituzione universitaria di tutta la Lombardia, ha anche casa in un edificio rinascimentale e bellissimo, la Cà Granda voluta dagli Sforza. I chiostri della Statale sono le zone più famose e frequentate dell’Università poiché tutti gli studenti vi si riversano tra una lezione e l’altra. E tra chi ripete il programma di un esame, chi festeggia la laurea e chi, semplicemente, si rilassa seduto tra una colonna e l’altra, l’atmosfera è conviviale e simpatica, soprattutto nelle giornate di sole.

8. LA PINACOTECA DI BRERA

Perdersi tra i vicoli di Brera, il quartiere più autentico di Milano, fare shopping nelle boutique, concedersi una pausa seduti a uno dei tanti ristoranti caratteristici di zona e poi, entrare nel cortile della Pinacoteca, galleria nazionale d’arte antica e moderna aperta a tutti gratuitamente la prima domenica di ogni mese. Tanto per cominciare, al centro del cortile c’è il monumento a Napoleone di Antonio Canova, appena restaurato e meraviglioso. Dentro, il museo espone una delle più celebri raccolte in Italia di pittura (soprattutto, quella veneta e lombarda), da lasciare letteralmente senza parole!

Pinacoteca di Brera Milano

9. IL CENACOLO

La fama la precede, e una volta che la si vede si capisce il perché: stiamo parlando dell’Ultima Cena, il dipinto di Leonardo da Vinci, capolavoro del Rinascimento italiano e una delle perle artistiche di Milano. Per visitarla bisogna prenotare addirittura mesi prima (basti pensare che nel 2013 è stato l’undicesimo sito artistico statale italiano più visitato). Per ammirare il Cenacolo gratuitamente, si può riservare l’ingresso ‘libero’ tutte le prime domeniche del mese. Dopo averlo visitato, una puntata anche nell’adiacente chiesa di Santa Maria delle Grazie (e, soprattutto, nel suggestivo chiostro bramantesco ‘delle rane’) è d’obbligo!

10. UNA PASSEGGIATA SUI NAVIGLI

Per concludere una giornata ‘low cost’, all’ora del tramonto una passeggiata sui Navigli è la scelta migliore. Che si tratti del naviglio Grande o di quello Pavese, a due passi dalla fermata della metropolitana Porta Genova e da Piazza XXIV Maggio, ammirare i colori del cielo riflessi nei canali è un’esperienza davvero unica. L’ultima domenica del mese, poi, la zona si ravviva ancora di più con il Mercatone dell’Antiquariato, un’occasione per passeggiare mettendo gli occhi su alcuni splendidi pezzi vintage! Siete in vena di camminare? Percorrendolo tutto, il Naviglio vi porterà addirittura fino a Pavia!

Navigli Milano

Mappa