Home notizie 15 Cose bellissime da vedere a Riga

Tutti gli articoli

15 Cose bellissime da vedere a Riga

Riga, capitale della Lettonia, è una città piena di colori e di storia, spumeggiante e dal carattere alternativo e po' hipster. Dopo essere stata Capitale della Cultura 2014, Riga si è imposta negli ultimi anni come una delle mete più amate nelle repubbliche baltiche, ideale per un weekend alla scoperta delle belle architetture art nouveau, a base di shopping, gastronomia e degli splendidi paesaggi del Mar Baltico e della Lettonia.

Riga è stata, nel tardo medioevo, un importante centro della Lega Anseatica, l’alleanza di città dell’Europa settentrionale per il monopolio del commercio tra Germania, Scandinavia, Paesi baltici e la Russia. Passeggiando per il centro storico medievale, fra le vecchie case di legno ora completamente ristrutturate, si possono facilmente riconoscere le tracce di questa antica prosperità. Non a caso Riga è stata inserita nell’elenco UNESCO dei Patrimoni dell’Umanità, soprattutto grazie alla sua bellissima collezione di edifici Art Nouveau, o Jugendstil, la più interessante d’Europa.

Ogni strada di Riga racconta la sua storia: l’attuale capitale della Lettonia fu dapprima annessa alla Polonia, e poi alla Svezia. Fu invasa dai tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale, e divenne infine parte dell’Unione Sovietica. Solo nel 1991 la città è tornata a essere la capitale della nuova Repubblica di Lettonia.

Oggi Riga è la più cosmopolita fra le capitali baltiche, e la perfetta meta per un weekend low cost. Skyscanner ha raccolto per voi il meglio di Riga, e le 15 cose da non perdere durante la vostra visita alla città!

Trova voli economici per Riga

1. Duomo di Riga

Iniziate la vostra visita percorrendo il fiume Daugava e addentrandovi nella famosa Riga Vecchia, al cui centro si erge maestoso il Duomo di Riga (Rīgas Doms). La sua costruzione risale al 1211: si tratta della più importante cattedrale protestante di tutta la Lettonia, e della più grande chiesa medievale di tutto il Baltico. Lo stile architettonico del Duomo di Riga è un particolare mix di romanico, gotico e barocco. Uno dei simboli della città è la guglia barocca che corona l’alta torre. L’interno, formato da tre navate, è austero come nella tradizione luterana: notate le vetrate decorate, l’altare e il pulpito ligneo. Il grande organo – uno dei più antichi al mondo – è ancora perfettamente funzionante, e viene utilizzato per concerti. Non dimenticate di visitare il chiostro!

Ingresso del Duomo di Riga

2. Art Museum Riga Bourse

Gli amanti dell’arte non dovrebbero lasciarsi sfuggire una visita all’Art Museum Riga Bourse, nei pressi del Duomo. Il museo più nuovo in città, completamente ristrutturato da pochi anni, è dedicato ai rapporti fra il mondo orientale e quello occidentale: è ospitato all’interno di un edificio rinascimentale, opera dell’architetto Harald Julius Von Bosse. La sala veneziana e la sala di Makart accolgono esposizioni dedicate agli ultimi tre secoli. Al terzo piano la Galleria d’Arte Orientale ospita una importante collezione, per completare un viaggio affascinante fra arte, culture e religioni.

Scopri di più: I 10 Musei più strani del Mondo

3. Casa delle Teste Nere

Percorrendo il dedalo di vicoli acciottolati e tortuosi del centro storico arriverete nella centrale Piazza del Municipio, dove si trova uno dei simboli della città di Riga: la Casa delle Teste Nere. Costruita a metà del trecento e ristrutturata nell’ottocento, la Casa delle Teste Nere è stata completamente rasa al suolo durante la Seconda Guerra Mondiale: quella che è visibile oggi è una ricostruzione fedele. Un tempo l’edificio era sede di una confraternita di mercanti (detta delle Teste Nere, appunto). Oggi ospita gli uffici del turismo.

Casa delle Teste Nere

4. Statua di Rolando

A Riga sono riconoscibili numerosi segni dell’influenza tedesca: un buon esempio è la maestosa Statua di Rolando che domina la Piazza del Municipio, dedicata all’eroe cavalleresco considerato il difensore degli accusati. La statua porta uno scudo e una spada. Una curiosità: dalla punta della spada vengono calcolate le distanze fra Riga e tutte le altre città della Lettonia!

Riga, Statua di Rolando

5. Chiesa di San Pietro

Volete ammirare Riga dall’alto? Vi basterà raggiungere il campanile della Chiesa di San Pietro, uno dei più alti d’Europa. Ad attendervi c’è una vista mozzafiato a 360 gradi sulla città e sul Mar Baltico. Ridiscesi a terra, visitate la chiesa, imponente e austera, in stile gotico-baltico.

Riga, Chiesa di San Pietro

6. Il Castello di Riga

Sulle sponde del fiume Daugava, in una cornice fiabesca, si trova il Castello di Riga. Risalente al Trecento, il castello fu ricostruito nel diciannovesimo secolo a seguito della sua distruzione da parte degli svedesi. Ospita oggi la residenza del Presidente della Lettonia, ed è sede del Museo Straniero delle Arti e del Museo Nazionale di Storia della Lettonia. Quest’ultimo ripercorre la storia del Paese, dalle origini all’era sovietica, con circa un milione di pezzi conservati: monete, medaglie, libri, carte, ceramiche, gioielli… Perfetto per scoprire di più sulla storia della piccola repubblica baltica!

Castello di Riga

7. Chiesa della Madonna Addolorata

Nelle vicinanze del Castello si trova la Chiesa della Madonna Addolorata, una delle prime strutture cattoliche in pietra costruita dopo la Riforma. Edificata in stile classico, nel tempo ha assunto nuovi dettagli ed è stata completata con alcune parti in stile barocco e neo-rinascimentale. La sua facciata bianca e blu si integra perfettamente con l’ambiente circostante, ed è particolarmente suggestiva al tramonto, e ancor di più in inverno, sotto un leggero manto di neve…

Facciata della chiesa Madonna Addolorata, Riga

8. I Tre Fratelli

Per gli amanti delle case colorate e bizzarre, l’indirizzo da raggiungere è in Maza Pils, ai numeri 17, 9, 21. Vi troverete di fronte ai Tre Fratelli, ovvero tre palazzi storici in pietra simili fra loro ma risalenti a epoche diverse. Il più antico, in stile medievale, risale al XV secolo, mentre gli altri due sono stati costruiti rispettivamente nel XVII e del XVIII secolo, e sono d’impronta barocca. L’edificio centrale ospita il Museo Lettone di Architettura, che raccoglie schizzi, disegni e modelli di famosi architetti come Christoph Haberland, Johann Felsko, Frīdrihs Jānis Baumanis, Vilhelm Bockslaff e Eizens Laube. La differenza di stile e di colori creano un’armonia unica, che vi lascerà a bocca aperta!

Scopri di più: 15 incredibili edifici storti del mondo

Riga, I Tre Fratelli

9. Casa del Gatto

Sguardo verso l’alto e macchina fotografica alla mano per ammirare e catturare il gatto in bronzo appollaiato sul tetto della famosa Casa del Gatto. Si tratta di uno splendido edificio giallo costruito da Friedrich Scheffel in stile Art Nouveau. Si narra che il ricco commerciante proprietario dell’edificio fece sistemare il gatto con il sedere rivolto verso la sede della Camera del Commercio Maggiore per ripicca contro la corporazione. Solo dopo una causa legale la statua fu riposizionata in modo he il posteriore fosse rivolto da un’altra parte! Leggenda a parte, è un edificio molto bello e vale una visita.

Riga, Casa del Gatto

10. Porta Svedese

La Porta Svedese è l’unica delle otto porte di accesso alla vecchia città di Riga rimasta integra. Per i più curiosi: è un luogo da non tralasciare, avvolto da un alone di mistero. Si raccontano diverse leggende sulla sua costruzione… ma le scoprirete solo andandoci!

Ingresso della Porta Svedese di Riga

11. Torre delle Polveri

Per chi ama la storia, la Torre delle Polveri è una tappa imperdibile nel corso di una visita a Riga. Anticamente la Torre costituiva una parte della cinta muraria della città. In seguito divenne un deposito per la polvere da sparo, e oggi ospita il Museo della Guerra. Il periodo maggiormente rappresentato è quello dalla Prima Guerra Mondiale all’Indipendenza della Lettonia, con l’esposizione di armi, divise, armamenti e cannoni. Per i nostalgici, non mancano foto e ricordi di Stalin e Lenin.

12. Monumento alla Libertà

All’ingresso della città vecchia di Riga si trova il simbolo dell’indipendenza, ovvero il Monumento alla libertà, con i suoi 42 metri. Fu costruito nel periodo tra le due guerre dallo scultore Karlis Zale. Milda, la donna raffigurata sulla cima, rappresenta la libertà e le tre stelle che tiene sul capo simboleggiano le tre regioni della Lettonia. I molti fiori depositati sul basamento fanno capire l’importanza che ancora oggi il monumento ha per gli abitanti di Riga.

Monumento alla Libertà di Riga

13. Opera Nazionale Lettone

In pieno centro, tra la città vecchia e la zona nuova, si trova la Latvian National Opera. Il teatro, che è sede dell’Opera e del Balletto Nazionale, è un edificio splendido e carico di storia e fascino. Ogni estate ospita il Riga Opera Festival. La sera, con facciata illuminata, è il momento migliore per ammirare le sue linee neoclassiche.

Opera Nazionale Lettone, Riga

14. Quartiere Hipster di Miera Iela

Riga è una delle capitali europee dei giovani, e i giovani stanno cambiando il volto della città. Ve ne accorgerete aggiungendo il famoso quartiere hipster di Miera Iela. Vicoli, gallerie d’arte, negozi vintage, caffè, parrucchieri-libreria e ristoranti green che barattano fiori per tisane vi faranno sentire in un altro mondo. Pensate che all’ottavo piano della Galleria Riga, in inverno, il tetto diventa una pista di pattinaggio!

Scopri di più: I 20 quartieri più Hipster del Mondo

Quartiere Hipster di Miera Iela, Riga

15. Museo etnografico all’aperto

A circa venti minuti da Riga non perdete l’occasione di visitare il Museo Etnografico all’aperto. Troverete la riproduzione esatta di un villaggio rurale lettone, in riva a un lago, con 128 costruzioni provenienti da tutta la nazione. Le casette in legno, immerse nei boschi, custodiscono antichi arredamenti. Fra mulini e chiesette luterane, sarà facile fare un tuffo nel passato, immaginando i modi e gli stili di vita di un tempo!

Museo etnografico all'aperto di Riga

–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––– Per conoscere i prezzi di tutte le destinazioni nel mondo, in ordine dalla più economica alla più costosa, potete utilizzare l’opzione di ricerca Ovunque di Skyscanner e organizzare viaggi fantastici ai prezzi migliori!

Potrebbe interessarvi anche:

Provenza: tra borghi, spiagge e campi di lavanda

Isole Lofoten: il paradiso incontaminato della Norvegia

Regioni della Spagna: quali sono e cosa vedere

Brisbane, Australia: tra grattacieli, canguri e koala

I 20 Paesi più economici del 2017

Galles: cosa vedere e cosa fare

Balkan express: in treno alla scoperta dei Balcani

Skyscanner è il motore di ricerca viaggi leader al mondo, che vi aiuta a cercare voli, autonoleggio e hotel al prezzo più basso

Mappa