Home notizie 15 Cose bellissime da vedere a Tallinn

Tutti gli articoli

15 Cose bellissime da vedere a Tallinn

State ancora decidendo quale Città dell’Europa dell’Est vale la pena visitare immediatamente? Skyscanner vi consiglia la città di Tallinn, chiamata anche Perla del Mar Baltico. Ci sono almeno due motivi per visitare la Capitale dell'Estonia: nel 1997 la Città Vecchia medioevale è stata dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO e nel 2011 Tallinn è stata nominata a buon diritto Capitale Europea della Cultura.

Scegliere Tallinn per un weekend significa: sentire l’energia e l’amore dei suoi abitanti per l’aria aperta, conoscere l’efficienza dei mezzi di trasporto, vivere la tranquillità, essere connessi h24 al wifi gratis e conoscere una città in pieno rinnovamento e sviluppo. La sua strategica posizione l’ha resa crocevia di culture e commerci fiorenti, diventando dominio dell’impero svedese, degli imperatori russi e dei cavalieri teutonici. Tallinn lascia alle sue spalle l’esser stata Capitale della RSS Estone e, oggi, guarda avanti. Passato, presente e futuro diventano un mix perfetto da osservare passeggiando tra le strade della Città Vecchia, caratterizzate da palazzi storici, vicoli particolari e casette in legno affascinanti e raggiungendo Rotermann, il quartiere che sorge appena fuori dal centro storico, con la sua architettura moderna e innovativa. Non vi abbiamo ancora convinto? Non vi resta che leggere le 15 cose da vedere a Tallinn selezionate per voi!

Voli economici per Tallinn

1. Municipio

Iniziamo la scoperta di Tallinn partendo da Piazza Raekoja fulcro della città dove è presente il Municipio, l’unico in stile gotico ancora esistente in tutto il Nord Europa. In passato sede del Consiglio Cittadino, oggi al suo interno ci sono la Camera dei Cittadini e la Camera del Consiglio che valgono la pensa visitare e che fanno da cornice a mostre e ricevimenti. L’esterno è davvero sorprendente e arricchito con meravigliosi dettagli come i gargouille a forma di drago. Solo centoquindici scalini e sarete in cima alla torre campanaria per osservare i tetti di Tallinn e il segnavento, posto sulla guglia rinascimentale, raffigurante il baffuto simbolo e protettore della città, Vecchio Tommaso.

vista del municipio di tallinn
Thinkstock.com, photo credit by krasnevsky

2. Chiesa di San Nicola

A duecento metri da Piazza Raekoja, la Chiesa di San Nicola merita una visita non solo per la sua bellezza ma anche per la sua storia. Costruita nel XII secolo subì varie trasformazioni nell’arco dei secoli e a causa di due incendi che ne modificarono la costruzione originaria. La guglia venne costruita nel 1600 e ricostruita dopo i bombardamenti da parte della Armate Rosse. Oggi la Chiesa non svolge alcuna funzione religiosa ma al suo interno ospita un museo di arte religiosa. Resterete estasiati davanti al dipinto Danza macabra di Bernt Notk e al meraviglioso dipinto che raffigura la Vita di San Nicola, vicino all’altare principale.

Facciata della Chiesa di San Nicola

3. St. Catherine’s Passage

Chi va a Tallinn non può non fare una passeggiata lungo il St. Catherine’s Passage, una piccola via nella parte vecchia della città dove avrete la sensazione di tornare indietro nel tempo. Lungo questa via ci sono delle vecchie lapidi attaccate al muro che di certo rendono l’atmosfera davvero suggestiva. Vi imbatterete in piccoli negozietti ed osterie graziose dove potersi fermare e assaggiare i piatti tipici. Il tutto è reso ancora più caratteristico dagli artigiani e dai pittori che mettono in scena la loro arte. Emozionante e imperdibile vi consigliamo di farci un salto!

vista del st.catherine's passage

4. Orologio della Chiesa dello Spirito Santo

Il più antico orologio di tutta l’Estonia, realizzato da Christian Ackermann, si trova sulla facciata laterale della Chiesa dello Spirito Santo, a pochi metri da Piazza Raekoja. Risalente al XIII secolo, la Chiesa è piccola e graziosa e la torre spicca tra i rossi tetti spioventi delle case. In questa struttura si intrecciano un mix di stili architettonici: la facciata esterna è rinascimentale, la guglia barocca e le grandi vetrate gotiche. È possibile accendervi con un piccolo contributo per ammirare le pale lignee che la decorano.

vista dell'orologio

5. Chiesa di Sant’Olav

La Chiesa di Sant’Olav vanta un passato lungo e travagliato. Costruita originariamente nel 1267, venne ricostruita nel Quattrocento in stile gotico. L’edifico è dedicato al Re Olaf di Norvegia, protettore dei marinai. L’esterno dell’edificio è semplice nel suo candore e sarà l’interno ad affascinarvi con le volte stellari. Pensante che nell’antichità la guglia era la più alta d’Europa con ben 159 metri, utilizzata come punto di riferimento per i naviganti. Oggi, sarà di certo faticoso salire 256 scalini per raggiungere i suoi 126 metri d’altezza, ma vi assicuriamo che ne varrà la pena. Dalla cima, nelle giornate limpide, sarà possibile ammirare anche le coste finlandesi!

Vista della chiesa di sant'olav

6. Narrow street in Old Town of Tallinn

Nella parte vecchia della città ricordatevi di dare una sbirciatina a Narrow street. È una delle vie più frequentate e fotografate dai turisti per i colori delle case, i piccoli negozietti e i caffè. Vi sentirete di essere nel paese delle meraviglie.

vista della narrow street

7. Cinta muraria

Tallin vantava delle mura di cinta che si estendevo per circa 2 km, alte 16 metri con ben 46 torri. Oggi è possibile ammirare buona parte delle mura difensive e più della metà delle torri, alcune di queste sono adibite a ristoranti, negozi e hotel. Passeggiando sulla cinta muraria della città respirerete un’aria fiabesca. Vi imbatterete nel bastione denominato Margherita la Grassa, soprannome attribuitogli per la sua grandezza e per lo spessore delle sue mura. Essendo la torre più vicina al mare, era utilizzata per sorvegliare gli arrivi via mare. Divenne, poi, un carcere ed oggi è la sede del Museo marittimo. Da non perdere!

vista della cinta muraria

8. Kiek in de Kök

Una delle torri della cinta muraria è Kien in de kön, costruita sulla collina di Toompea per ospitare i cannoni e le munizioni. Alta 38 metri, letteralmente il suo nome significa occhiata nella cucina perchè per i soldati era possibile tenere sotto controllo tutte le case che si trovavano nella città bassa, sbirciando dentro le cucine. Usata come torre di artiglieria oggi, invece, ospita al suo interno il Museo sulla storia Estone ed è il punto di partenza per la visita guidata al sistema di gallerie sotterranee costruite nel 1600 sotto la dominazione svedese. Imperdibile!

vista del kiek in de kok

9. Cattedrale di Aleksandr Nevskij

La Cattedrale di Aleksandr Nevskij domina con le sue cupole la collina di Toompea. Costruita architettonicamente sul modello delle chiese moscovite è dedicata a Alexander Nevsky Yaroslav, Principe di Novgorod, perchè riuscì a fermare l’avanzata dei Cavalieri Teutonici verso est. La sua collocazione ha una precisa valenza simbolica, rappresentava il potere politico e religioso dell’impero zarista. Forse per questo motivo non è un monumento molto amato dagli abitanti di Tallinn che in passato ne hanno chiesto, persino, la demolizione. L’interno è sfarzoso con le sue decorazioni e con le meravigliose icone religiose. Se ne avete la possibilità, ascoltate la sinfonia prodotta dalle undici campane che compongono il campanile. Vi lascerà col fiato sospeso!

Vista della Cattedrale Aleksandr Nevskij

10. Parlamento Estone

Di fronte alla Cattedrale Aleksandr Nevskij, c’è il Castello di Toompea, oggi sede del Parlamento Estone nell’ala est. Facciata imponente e meravigliosa in stile barocco e di colore rosa che assume sul retro l’aspetto rude del castello medievale. Da sempre sede del potere regnante. Dell’antica costruzione è perfettamente integra la torre di Ermanno il Lungo, dove in cima è issata la bandiera Estone, con le prime luci dell’alba e ammainata al tramonto, con sottofondo l’inno nazionale.

Vista della facciata dell'Estonian Parliament

11. Casa Stenbock

Questa meravigliosa città non mai smetterà di stupirvi con i suoi imponenti palazzi storici. Casa Stenbock è uno di questi, costruito nel XVIII secolo, abitazione per molto tempo della famiglia Stenbock. Situato sulla collina di Toompea, oggi, è la sede del Governo Estone e della Cancelleria di Stato. In stile neoclassico con la sua architettura semplice ed elegante merita di essere immortalata. Per riuscire a cogliere perfettamente i dettagli vi consigliamo di visitarlo all’imbrunire!

Facciata casa stenbock

12. Croce della libertà

Tallinn è una città baltica proiettata verso il futuro e la rinascita, ma non dimentica il suo passato e le sue vicende storiche. Per questo motivo a sud della città vecchia, troverete la croce della Libertà, che svetta sulla Colonna della vittoria, nell’omonima piazza nel centro di Tallinn. La sua ideazione risale al 1919 e per varie vicende storiche, è stata inaugurata nel 2009 per commemorare le vittime del conflitto per l’indipendenza contro i bolscevichi e per onorare tutti quelli che hanno combattuto con gloria e determinazione.

Vista della croce della libertà

13. Quartiere Hipster di Kalamaja

Stradine e vicoli pieni di bar e bei locali, è questo lo scenario che troverete passeggiando per Kalamaja, tipico quartiere hipster della città. Questo quartiere, in passato, era il vecchio villaggio abitato dai pescatori. Oggi, sarete conquistati dalle meravigliose casette in legno e dall’odore del mare che inebria le strade. E se siete fortunati, avrete la possibilità di incontrare qualche personaggio famoso estone che cerca di confondersi tra i passanti!

Scopri di più: [i 20 quartieri più hipster del mondo](http://www.skyscanner.it/notizie/i-20-quartieri-piu-hipster-del-mondo. assolutamente da visitare)

vista del quartiere hipster kalamaja

14. Il Kadriorg

A pochi chilometri dalla zona vecchia di Tallinn, vi consigliamo una passeggiata al Parco di Kadriog, il più importante della città. Il nostro consiglio è di perdervi tra gli alberi secolari, laghetti con cigni e tra le statue dedicate agli scrittori Estoni. Il Parco fa da cornice all’omonimo palazzo in stile barocco dello zar Pietro il Grande, commissionato all’architetto italiano Nicolò Michetti, in onore della moglie Caterina. Al suo interno avrete la possibilità di visitare il Museo d’Arte di Kadriorg dedicato all’Arte Straniera. Un angolo di verde e cultura da non perdere!

vista del kadriog

15. Convento di Santa Brigida

Dopo intense giornate trascorse nel ritmo frenetico della città, sarà facile godersi un pò di tranquillità sulle sponde del fiume Pirita, dove c’è il Convento di Santa Brigida. Ciò che resta del vecchio convento, eretto nel quattrocento e distrutto durante la Guerra di Livona, è la facciata principale e le mura attorno. Adiacente alle rovine è stato costruito un nuovo convento che ospita le suore brigidine. Il tramonto è il momento migliore per visitarlo e scattare meravigliose foto. Un vero must per gli appassionati di fotografia!

interno di st brigitta convent in pirita

Per conoscere i prezzi di tutte le destinazioni del mondo, in ordine dalla più economica alla più costosa, potete utilizzare l’opzione di ricerca Ovunque di Skyscanner e organizzare viaggi fantastici ai prezzi migliori!

Potreste anche essere interessati a: 10 Città dell’Europa dell’Est ancora da scoprire

I 10 castelli più belli d’Europa

CROAZIA in auto: i 10 posti più belli

20 Bellissime Città da vedere in Primavera

10 Voli Low Cost per il 25 Aprile

Skyscanner è il motore di ricerca viaggi leader al mondo, che vi aiuta a cercare voli, autonoleggio e hotel al prezzo più basso.

Mappa