COVID-19 (coronavirus) potrebbe avere un impatto sui tuoi programmi di viaggio. Qualunque sia la tua destinazione, troverai qui le indicazioni più aggiornate.

Home notizie Catania e la tradizione dei Pupi Siciliani

Tutti gli articoli

Catania e la tradizione dei Pupi Siciliani

Avete mai sentito parlare dell’Opera dei Pupi? Proclamato capolavoro del patrimonio orale e immateriale dell’umanità dall’UNESCO, il teatro siciliano delle marionette merita di essere ricordato e omaggiato durante il vostro viaggio in Sicilia. Skyscanner vola a Catania per conoscere da vicino questo antico mestiere ed entrare in una delle ultime botteghe della città e… di tutta la regione!

In questo articolo vi facciamo conoscere meglio la tradizione dei Pupi Siciliani, la scuola catanese, quella palermitana e vi consigliamo 5 esperienze da fare per una Catania da insider.

Scopri di più: Le città più economiche dove andare nel 2020

L’Opera dei Pupi

L’Opera dei Pupi, ossia l’antico teatro siciliano delle marionette, è una delle più grandi tradizioni folcloristiche italiane, giunta a noi grazie all’ingegno e alla manualità dei “pupari“, i burattinai della Sicilia che fin dalla prima metà dell’Ottocento erano intenti a creare a mano i pupi curandone le sceneggiature delle loro avventure cavalleresche nei minimi particolari. Una tradizione iscritta dal 2008 tra i Patrimoni orali e immateriali dell’umanità dell’UNESCO che racconta le gesta di Carlo Magno e i suoi Paladini, i pupi per l’appunto, gli avventurosi protagonisti dei poemi del Ciclo Carolingio. Le opere di punta sono sempre state la Chanson de Roland, la Gerusalemme Liberata e l’Orlando Furioso.

Una ricerca teatrale diventata nel tempo importante testimonianza storica di un passato schiettamente siciliano: il teatro dei pupi si sviluppò, infatti, in diverse città della regione come Messina, Acireale, Giarre, Randazzo, Alcamo, Caltagirone, Siracusa, Palermo e Catania e ancora oggi rappresenta una grande attrattiva che merita di essere conosciuta, ricordata e omaggiata. Peccato che al giorno d’oggi, come vedremo successivamente, sono davvero poche le famiglie d’arte che portano ancora avanti questa tradizione secolare.

Prima di parlare della scuola catanese e di quella palermitana, è bene dire che il pupo si differenzia dalla classica marionetta per la sua particolare meccanica di manovra e per il suo repertorio tutto carolingio. Se le marionette venivano manovrate dall’alto per mezzo di un’asta metallica, snodo e fili, i pupi, per merito di un geniale artefice dall’identità ancora oggi sconosciuta, furono modificati: l’asta di metallo che inizialmente funzionava con uno snodo, venne fatta passare all’interno della testa andando a sostituire i fili. I movimenti diventarono così più fluidi ed efficaci per mimare al meglio l’arte del combattimento!

La tradizione dei Pupi Siciliani

Tra le diverse scuole dei pupari quella catanese e palermitana sono sicuramente le più importanti di tutte. In queste due città si possono ancora incontrare alcune botteghe storiche che portano avanti la loro attività senza sosta, spinte principalmente dalla passione sfrenata e dalla tradizione forte per questo antico mestiere. A differire tra le due scuole la misura, il peso e il movimento dei pupi come anche altre caratteristiche riscontrabili nella manifattura e nella sceneggiatura: la scuola catanese ha sviluppato un repertorio cavalleresco molto più ampio rispetto a quella palermitana, con uno stile più articolato.

Catania vs Palermo

A Catania, come in tutto il resto della provincia e della parte orientale dell’isola (Calabria compresa, poiché l’opera si sviluppò anche in alcune zone di questa regione), questa tradizione per il teatro è sempre stata fortissima, e nella maggior parte delle cittadine dove si è sviluppata non è difficile trovare musei dedicati a questa. Le cronache raccontano che l’iniziatore dell’Opra a Catania fu un certo don Gaetano Crimi (1807-1877), il quale aprì il suo primo teatro nel 1835. Anche se il capoluogo di regione deve molto alla figura di Gaetano Napoli (1877-1968), il fondatore della Marionettistica Fratelli Napoli, la compagnia più importante di tutta Catania, ancora oggi attiva e alla quale dedicheremo un paragrafo.

Scopri di più: Le 10 spiagge più belle di Catania e dintorni

Palermo, invece, è famosa per l’importante contributo del regista teatrale Mimmo Cuticchio (1948), figlio del famoso puparo Giacomo Cuticchio nonché erede della tradizione dei “cuntisti” siciliani (ossia i cantastorie): è stato proprio lui a portare l’opera sui palcoscenici di tutto il mondo, a farla conoscere al grande pubblico, dandole una svolta decisamente contemporanea. A Palermo non perdetevi la bellissima collezione di pupi all’interno del Museo Internazionale delle Marionette Antonio Pasqualino oppure del Museo Etnografico Siciliano Giuseppe Pitrè. Se siete appassionati di questa arte secolare non potete mancare un giro per Palermo… prima però entrate nella bottega catanese dei Fratelli Napoli!

Scopri di più: Le Isole siciliane: una vacanza al mare da sogno in Sicilia

Catania e la Marionettistica Fratelli Napoli

Si possono contare sulle dita di una mano le famiglie d’arte che ancora oggi portano avanti la tradizione dell’Opera dei Pupi. E una di questa, la più importante a Catania e tra le più famose in Sicilia, è la Marionettistica Fratelli Napoli, fondata nel 1921 da Gaetano Napoli, al tempo grande appassionato di questo tipo di teatro. Gestì il Teatro Etna insieme ai tre figli Pippo, artigiano costruttore di pupi, Rosario e Natale, entrambi scenografi e cartellonisti. La moglie di Natale, Italia Chiesa, diventerà la migliore parlatrice dell’Opra catanese e i loro figli Gaetano, Salvatore, Giuseppe e Fiorenzo continueranno questa tradizione arrivata fino ai nostri tempi. Oggi Fiorenzo è uno degli ultimi autentici depositari dell’arte di costruire i pupi, parlatore e direttore artistico di questa compagnia che organizza spettacoli nei teatri siciliani (e non solo), ma anche nelle scuole per sensibilizzare i giovani…

Nonostante la forte crisi affrontata da questo tipo di teatro intorno agli anni Cinquanta, questa compagnia si rifiutò di chiudere i battenti e vendere pupi e attrezzature rimanendo sempre attiva e sapendosi così reinventare in chiave moderna. I Fratelli Napoli continuano a rappresentare testi basati sulla tradizione degli antichi canovacci e comunicano passione al pubblico attraverso l’improvvisazione: questa famiglia custodisce l’unico antico mestiere rimasto integro e completo. E questa magia teatrale potete incontrarla anche entrando nella loro Bottega del Puparo, situata in Via Reitano 55, dove i pupi vengono decorati e cesellati, muniti di corazza e adornati di stoffe pregiate dipinte a mano dalle loro abili mani. Se volete scoprire la tradizione dei Pupi Siciliani questo è l’indirizzo giusto…

5 esperienze da fare per vivere una Catania da insider

L’Opera dei Pupi è una tradizione assolutamente da conoscere durante il vostro viaggio a Catania. Ma quali esperienze vivere in occasione di un soggiorno catanese per renderlo ancora più autentico? Ecco a voi le 5 esperienze da fare per una vacanza da insider:

  1. Come non assaggiare tutto lo street food catanese? Per provare arancini, pizzette, cartocciate, cassate, cannoli alla ricotta e paste di mandorla dovete andare da Savia!
  2. A proposito di cibo, da non perdere l'”Arrusti e mangia” in Via Plebiscito: il modo più frugale di mangiare carne arrosto per strada (anche di cavallo e d’asina)
  3. Un balcone sul Barocco di Catania è la Chiesa della Badia di Sant’Agata: dalle sue terrazze godrete della splendida vista dall’alto del Duomo, della Piazza e dell’Etna
  4. Non siete veri catanesi se non fate almeno una volta la spesa nei mercati storici della città come “A Piscaria” (mercato del pesce) e “A Fera o Luni” (fiera del lunedì)
  5. Un incontro ravvicinato con U Liotru, l’elefante catanese che sorge sulla fontana in Piazza Duomo, nonché simbolo della città, vi porterà fortuna prima di tornare a casa

Volete partire per un viaggio alla scoperta di Catania? Scoprite quando prenotare un volo nazionale al prezzo più basso e utilizzate la funzione Avvisi di Prezzo di Skyscanner per sapere quando acquistare i vostri voli al prezzo più conveniente!

Skyscanner è leader globale nei viaggi. Controlliamo il costo con 1.200 compagnie di viaggio per aiutarti ad ottenere il miglior prezzo su voli, hotel e noleggio auto.