Home notizie 5 dritte per evitare che il vostro bagaglio a mano venga messo in stiva

Tutti gli articoli

5 dritte per evitare che il vostro bagaglio a mano venga messo in stiva

È l'incubo dei viaggiatori (specialmente) italiani: nonostante il nostro bagaglio a mano rispetti i limiti di peso e le misure consentite, e abbiamo superato indenni i controlli di sicurezza in aeroporto, arrivati al gate la nostra valigia da cabina non ci viene fatta imbarcare, ma viene riposta nella stiva. Inutile lamentarsi: seguite i nostri consigli e i trucchi per portare il bagaglio a mano in cabina con voi su un volo Ryanair, EasyJet o altre compagnie aeree low-cost.

Scarica l’App di Skyscanner

1. Informatevi sulle politiche della compagnia aerea

 

misure bagaglio a mano imbarcato

Ogni aerolinea stabilisce con precisione i limiti di dimensioni, peso totale e numero di bagagli a mano consentiti, per passeggero o per prenotazione (potete leggere le principali qui). Partite da queste informazioni per organizzare tutto il resto. Informatevi anche su eventuali convenzioni: a volte, sfruttando promozioni o servendovi di società partner (come parcheggi, noleggio auto o hotel) potreste ottenere accesso ad un upgrade come il boarding prioritario, che dà diritto a un secondo bagaglio a mano.

2. Usate valigie morbide

È il consiglio più importante. A parità di dimensioni è molto più probabile che ad essere messe in stiva siano le valigie rigide: spesso avere un borsone anziché un trolley con le ruote vi aiuterà a far salire il bagaglio a mano in cabina insieme a voi. Questo succede perché i bagagli morbidi possono essere “deformati” più facilmente per essere infilati sotto il sedile davanti a voi o in spazi ricavati all’ultimo minuto nelle cappelliere (gli assistenti di volo sono esperti in questo!). Le probabilità aumentano se la vostra valigia ha gli spallacci: indossatela al gate come se fosse uno zaino. Inoltre, usando valigie morbide, aumentate la capienza al massimo, dal momento che lo spazio normalmente occupato dal recesso della maniglia e delle ruote è tutto a vostra disposizione.
Resta il fatto che, se siete tra gli ultimi a imbarcarvi e non si dovesse trovare alcuno spazio in cabina, la crew sarà costretta a stivare il vostro bagaglio a mano.

La recensione completa dei 5 migliori bagagli a mano, testati per voi

3. Organizzate lo spazio al meglio

Sfruttate le tasche, dotatevi di un set di “packing cube” (sono astucci morbidi a forma di cubo che vi aiutano a riporre e organizzare gli indumenti, eliminando gli sprechi di spazio. Ne parliamo qui), indossate i capi e le scarpe più voluminosi. Con un po’ di pratica fare la valigia diventerà un’arte, e riuscirete a far stare gli essenziali di viaggio in meno spazio. Come regola per partire, considerate che il 50% di quello che state mettendo in valigia è superfluo. Il consiglio extra? Le scarpe sono un ottimo “ripostiglio” per calze, intimo e oggetti delicati o più piccoli.

4. Sfruttate il sacchetto del Duty Free

Ormai molti aeroporti consentono di portare su qualsiasi volo in partenza, a prescindere dalle politiche della compagnia aerea, un sacchetto del Duty Free. Sfruttatelo per “sgonfiare” il bagaglio a mano principale, mettendo una giacca o quegli oggetti voluminosi (come caricabatterie e simili) che potrebbero far risultare il vostro bagaglio a mano fuori misura. Ricordate di consultare il sito web dell’aeroporto per saperne di più.

5. Mettetevi in fila per primi

View this post on Instagram

In transit

A post shared by @ forgetfulucygoesplaces on

È pratica comune per EasyJet, Ryanair e altre compagnie low-cost, quella di ammettere i bagagli a mano più ingombranti (quelli che non possono essere infilati sotto il sedile di fronte) fino al limite di spazio disponibile nelle cappelliere. Una volta terminato, le valigie più grosse finiranno in stiva. Le vostre lamentele purtroppo non aiuteranno lo spazio a moltiplicarsi: se la vostra valigia si avvicina alle dimensioni-limite armatevi di pazienza e siate tra i primi a mettervi in fila: in questo modo sarete (quasi) sicuri che il trolley viaggerà sopra la vostra testa.

Tenete presente che su tutti i voli Ryanair, dal 1° novembre 2017 solo i passeggeri con imbarco prioritario possono portare entrambi i bagagli in cabina. Tutti gli altri li dovranno imbarcare all’ingresso dell’aereo, senza costo aggiuntivo.

Consiglio extra: offritevi di far imbarcare il bagaglio a mano al banco del check-in

Quest’ultimo consiglio, più che per evitare che il vostro bagaglio venga imbarcato, vi permetterà di avere più spazio utile senza pagare di più. È vero, specialmente per le compagnie aeree low-cost e per i voli più frequentati, che lo spazio nelle cappelliere in cabina sia molto prezioso. Anche se avete già fatto il check in online, una volta arrivati in aeroporto dirigetevi verso il bancone del check-in o della consegna bagagli, e offritevi di stivare il vostro bagaglio a mano (che deve essere delle dimensioni massime consentite: leggete qui quali sono per ogni compagnia aerea). In questo modo potrete portare in cabina con voi uno zaino di dimensioni più piccole in cui tenere gli oggetti più utili e preziosi, e avere volume in più per acquisti al Duty Free o quel regalo che proprio non stava in valigia e che non sarete costretti a lasciare nelle mani di chi vi ha accompagnato in aeroporto (o peggio, del personale dell’aeroporto stesso!)

Da leggere anche: la recensione dei 5 migliori bagagli a mano


Per conoscere i prezzi di tutte le destinazioni del mondo utilizzate l’opzione di ricerca “Ovunque” di Skyscanner, ideale per organizzare viaggi incredibili ai prezzi migliori!

Le valigie migliori che resistono a ogni urto!

Le regole del bagaglio a mano e da stiva

Come fare check-in in aeroporto e passare ai controlli

I 20 Paesi low cost del 2017

20 bellissime città italiane sul fiume

15 migliori caffè per gatti in Europa

Skyscanner è il motore di ricerca viaggi leader al mondo, che vi aiuta a cercare voli, autonoleggio e hotel al prezzo più basso

Mappa