COVID-19 (coronavirus) potrebbe avere un impatto sui tuoi programmi di viaggio. Qualunque sia la tua destinazione, troverai qui le indicazioni più aggiornate.

Home notizie Cosa vedere a Milano in 1 giorno

Tutti gli articoli

Cosa vedere a Milano in 1 giorno

L’Esposizione Universale del 2016 è stata l’occasione per Milano di rinnovarsi e mostrare al mondo tutte le sue bellezze e le sue potenzialità. Ma questo processo di rinnovamento non si è affatto esaurito con la fine di EXPO. Milano è oggi una metropoli internazionale che ha vinto la sua sfida: quella di presentarsi ai viaggiatori con una nuova immagine volta a valorizzare da un lato il suo grande bagaglio storico e artistico e, dall'altro, la sua vocazione di città innovativa. Se avete poco tempo da dedicarle, in questo articolo vi proponiamo cosa vedere a Milano in giorno per scoprire tutti i monumenti e le attrazioni principali. Partendo dal Duomo, la sua cattedrale e simbolo della città, raggiungeremo La Scala, il Castello Sforzesco, il Cenacolo Vinciano e gli altri simboli cittadini, per poi concludere la visita sui Navigli. Milano non finisce mai di stupire! Seguiteci e lo scoprirete anche voi.

Guardando la mappa di Milano dall’alto, la città appare come un’enorme sezione di un tronco d’albero, con diversi cerchi concentrici che rappresentano la sua espansione nel corso dei secoli. In realtà oggi la città non ha più un solo centro, ma ne ha vari: c’è la Milano bene, la vecchia Milano e la Milano nuova. La città più chiacchierata e internazionale d’Italia spesso scorre davanti agli occhi dei suoi cittadini senza che loro se ne accorgano. Eppure Milano è piena di bellezza, occorre solo avere il giusto tempo per scoprirla. Il capoluogo della Lombardia è custode di una storia millenaria e, al tempo stesso, centro nevralgico dell’innovazione e della sperimentazione. Se avete 1 solo giorno per visitare Milano, vi proponiamo questo itinerario in 10 tappe da fare a piedi che tocca molti dei luoghi più belli e significativi della città.

Scopri di più: Città europee vicino Milano: 10 viaggi da fare

 

Tutti i voli economici per Milano

Come raggiungere Milano

Milano è ben collegata con il resto dell’Italia e dell’Europa ed è possibile raggiungerla facilmente in aereo, in treno o in autobus.

Aereo

È possibile raggiungere Milano sia con compagnie di bandiera, che low cost, atterrando su uno dei tre aeroporti situati rispettivamente vicino al centro città (Aeroporto di Linate), 70 chilometri a nord-ovest (Aeroporto di Malpensa) o chilometri km a nord-est (Aeroporto di Bergamo Orio al Serio). Da tutti gli aeroporti è poi possibile raggiungere il centro città con il treno (Malpensa) o con autobus dedicati (Linate, Malpensa Orio al Serio).

Treno

Le stazioni principali che collegano Milano alle altre città italiane e/o europee sono la Stazione Centrale (centro), la Stazione Garibaldi (nord) e la Stazione di Rogoredo (sud-est).

Autobus

Milano è servita da un’intensa rete di autobus, sia di compagnie ordinarie, che low cost (Flixbus e Megabus). Le stazioni principali degli Autubus a Milano sono Famagosta (a sud)e Lampugnano (a nord).

Cosa vedere a Milano in 1 giorno: 10 tappe imperdibili

1.Duomo

L’itinerario non può che iniziare da qui, dalla piazza simbolo della città, con la cattedrale che ospita la famosa “Madunina“. Qui troverete la bellezza più istituzionale di Milano, non importa se conoscete a memoria la città o se ci capitate per la prima volta: il Duomo ha sempre uno scorcio nuovo da offrire. Quest’ultimo è senza dubbio l’architettura più spettacolare della città. Ci sono voluti più di 5 secoli per completarlo: da quando Gian Galeazzo Visconti ne ha inaugurato la costruzione nel 1386, la città intera si è mobilitata e il risultato è un’eccezionale orchestra di stili. Dopo aver visitato l’interno, gustatevi la vista ravvicinata delle sue 135 guglie e della Madunina d’oro salendo sul tetto della Cattedrale; da qui godrete anche di un panorama mozzafiato sulla città.

Cosa vedere a Milano in 1 giorno: il Duomo

2.Galleria Vittorio Emanuele II

La Galleria venne costruita nel 1865 per coprire il collegamento tra Piazza Duomo e Piazza della Scala e fu inaugurata proprio da Vittorio Emanuele II nel 1867. Realizzata in stile eclettico, la galleria ha un’enorme copertura ad archi in ferro e vetro ed ha la forma di una croce che raggiunge, al centro, i 47 metri di altezza. La galleria è un luogo di passeggio e di passaggio sia dei milanesi che dei turisti che compiono i 3 giri col tallone sulle palle del toro disegnato sul pavimento come portafortuna. All’interno della galleria, oltre alle boutique di alta moda, c’è il 2° hotel a 6 stelle del mondo, la famosa pasticceria Marchesi e, da 2 anni, anche un distaccamento della Fondazione Prada dedicato alla Fotografia.

Cosa vedere a Milano in 1 giorno:la Galleria

3.Teatro La Scala

Oltre al Duomo, l’altro inconfondibile simbolo della milanesità è sicuramente il Teatro La Scala. Progettato da Giuseppe Piermarini nel 1778 per volere di Maria Teresa d’Austria, La Scala è uno dei teatri lirici più famosi del mondo. Verdi vi esordì nel 1839, e ancora oggi attira gli artisti internazionali di maggior fama. Gli interni sono magnifici e assistere ad un’opera, un concerto o un balletto è un’esperienza che lascia il segno. All’interno del teatro c’è un Museo dove gli appassionati possono ammirare oggetti e costumi.

Cosa vedere a Milano in 1 giorno: La Scala

4.Via Monte Napoleone e il Quadrilatero della Moda

Da Piazza della Scala proseguite su Via Manzoni e vi troverete nel famoso Quadrilatero della Moda o Quadrilatero d’oro, che ha contribuito ad alimentare nel mondo la fama della città come capitale della Moda. Tra Via Monte Napoleone (la 6° strada più costosa del mondo!), Via Manzoni, Via della Spiga e Via Verri entrerete nel mondo della Milano del lusso e dell’esibizionismo. Lasciatevi conquistare dallo scintillio delle boutique e degli showroom dei più grandi stilisti: curiosare non costa nulla!

Cosa vedere a Milano in 1 giorno: Via Monte Napoleone

5.Brera e La Pinacoteca

Tra le cose da vedere a Milano in 1 giorno non può certamente mancare il quartiere di Brera e la sua famosa Pinacoteca. Da Via Manzoni incamminatevi su Via Verdi per raggiungere il cuore di Brera, il quartiere più bohemienne della città. Questo dedalo di vicoli con i ciottoli offre tanti scorci della vecchia Milano, è piena di gallerie, piccoli atelier, bar, ristoranti e bancarelle. Il suo cuore pulsante è la famosa Pinacoteca, una delle collezioni d’arte più importanti d’Italia, che si trova accanto all’Accademia di Belle Arti omonima, ed espone, tra le altre, la famosa tela del “Bacio” di Hayez. Se non avete tempo da dedicare alla sua visita (che richiede almeno 3 ore) , entrate almeno nel suo bellissimo cortile porticato che ospita il Monumento a Napoleone del Canova.

Cosa vedere a Milano in 1 giorno: Brera

6.Castello Sforzesco

Dalla Pinacoteca girate poi su Via Pontaccio per raggiungere Parco Sempione, al cui interno si trova il Castello Sforzesco, un gioiello rinascimentale che racconta un bel pezzo di storia milanese. Il Castello Sforzesco è il simbolo del fermento urbanistico e culturale della Milano del Rinascimento, quando Ludovico il Moro chiamò personaggi del calibro di Leonardo da Vinci e Bramante per decorarlo. Il castello è enorme, racchiude al suo interno 7 musei tematici (in uno è esposta la famosa Pietà Rondanini di Michelangelo) e regala una serie di angoli di grande fascino che non smettereste mai di ammirare.

Cosa vedere a Milano in 1 giorno: castello sforzesco

7.Cenacolo Vinciano

Uscite dal lato opposto di Parco Sempione e imboccate Via Carducci prima e Corso Magenta poi per raggiungere la Basilica di Santa Maria delle Grazie con il famosissimo Cenacolo Vinciano. Tra le opere di Leonardo da Vinci, insieme alla Gioconda, il Cenacolo è il suo dipinto più celebre ed è una delle opere d’arte più stupefacenti del mondo. Patrimonio dell’Umanità UNESCO, la Basilica di Santa Maria delle Grazie fu costruita nel 1463 e Leonardo dipinse il Cenacolo nel refettorio della chiesa tra il 1494 e il 1498. L’ambiente umido, unito all’incuria e alle guerre hanno costretto a epici lavori di restauro sull’opera che è oggi visibile a noi in tutto il suo splendore. Ricordatevi che per visitarlo occorre prenotare con largo anticipo (almeno 2-3 settimane prima), ma se vi organizzate con intelligenza riuscirete a non farvelo sfuggire.

Cosa vedere a Milano in 1 giorno: cenacolo

8.Basilica Sant’Ambrogio

Tornate su Via Carducci per raggiungere la seconda chiesa più importante di Milano dopo il Duomo: la Basilica di Sant’Ambrogio. È qui infatti che riposa sant’Ambrogio, vescovo e santo patrono della città. Fondata nel 379 d.C., fu ampliata nell’VIII secolo e trasformata più volte in seguito in forme romaniche. Ristrutturata dal Bramante nel 1492, venne distrutta dai bombardamenti nel 1943 e oggi si presenta nello stile classico del gotico longobardo. Cercate la celebre Colonna del Serpente con la scultura in bronzo verso la quale si rivolgono le preghiere dei fedeli.

Cosa vedere a Milano in 1 giorno: Sant'Ambrogio

9.Colonne di S.Lorenzo

Da Sant’Ambrogio prendete Via De Amicis per raggiungere una delle zone più amate dai giovani milanesi, le Colonne di S.Lorenzo. Le 16 colonne in marmo con capitelli corinzi sono tutto quello che resta dell’antico quadriportico della Basilica di San Lorenzo; furono assemblate nel piazzale nel IV secolo e provenivano da un tempio non distante. Oggi questo spiazzo pedonale vagamente imperiale tra le rovine e la Chiesa di San Lorenzo è costellato di bar e locali ed è diventato il cuore della movida milanese. Dall’orario dell’aperitivo in poi diventa molto affollato e chiassoso ed è quasi difficile attraversarlo.

10.Navigli

Concludete la vostra giornata a Milano con una bella cena sui Navigli, la zona che, secondo alcuni, rappresenta la Milano più autentica. Oggi Milano non è più città di lunghi commerci fluviali e i 2 Navigli (il Naviglio Pavese e il Naviglio Grande) sono ciò che rimane della grande rete di canali artificiali che un tempo caratterizzava la città. Un tempo i Navigli collegavano il Lago Maggiore e il Lago di Como a Milano e, arrivati alla Darsena, cingevano la città. Oggi sono diventati un importante centro della movida milanese con palazzi d’epoca che si alternano a negozi alla moda, bar e tanti ristoranti. Ogni prima domenica del mese vi si svolge la Fiera dell’Antiquariato e i Navigli vengono invasi da bancarelle di oggetti, vestiti vintage e chincaglierie.

Cosa vedere a Milano in 1 giorno: Navigli

Attrazione Costo Orari
Duomo 3 euro h 8-19
Galleria Vittorio Emanuele II gratuito sempre aperto
Teatro La Scala 9 euro h 9-17:30
Quadrilatero della Moda gratuito sempre aperto
Pinacoteca di Brera 10 euro h8:30-19:15
Castello Sforzesco 5 euro h9-17:30
Cenacolo Vinciano 11 euro h8:15-19
Basilica di Sant’Ambrogio gratuito h 8-19
Colonne di S.Lorenzo gratuito sempre aperto
Navigli gratuito sempre aperto
     

––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
Per tenere d’occhio l’andamento dei prezzi di tutti i voli per Milano potete usare la funzione Avvisi di Prezzo di Skyscanner, e risparmiare comprando il biglietto al prezzo migliore!

Potrebbe interessarvi anche:

Cosa vedere a Hong Kong: viaggio nella metropoli asiatica

Aurora boreale in Finlandia: come avvistare le luci del Nord

Le 5 ragioni che mi hanno fatto innamorare di Londra

Dove e quando: 19 esperienze di viaggio da fare nella vita

I 20 Paesi più economici del 2017

50 Capitali del mondo da vedere almeno una volta nella vita

I 15 Paesi consigliati per donne che viaggiano sole

Skyscanner è il motore di ricerca viaggi leader al mondo, che vi aiuta a cercare voli, autonoleggio e hotel al prezzo più basso