Home notizie Cosa vedere a Shanghai

Tutti gli articoli

Cosa vedere a Shanghai

Abitata da 32 milioni di persone, Shanghai è la città dal carattere più “internazionale” della Cina, ma anche la più vivace, raffinata e moderna della nazione. In questo articolo vi consigliamo le 10 attrazioni da non perdere durante un viaggio a Shanghai.  

Nata intorno all’anno 1000 come piccolo porto di pescatori sulla riva del fiume Huangpu, presso il delta del Fiume Azzurro, Shanghai è diventata nel corso dei secoli la capitale economica della Cina. La sua posizione sull’acqua, al centro del paese, le ha portato grande prosperità e il suo porto, il primo della Cina, è uno dei più trafficati al mondo insieme a Singapore e Rotterdam. Shanghai è un centro finanziario, commerciale e delle comunicazioni di primaria importanza della Cina e, insieme ad Hong Kong, è la città con il più alto numero di ex-pat occidentali. A differenza di tutte le altre metropoli cinesi, Shanghai è una città molto ordinata, pulita e poco caotica (considerate le dimensioni), ed è l’unica che conserva ancora dei quartieri storici che risalgono all’epoca della colonizzazione europea. A livello architettonico infatti si può dire che Shanghai sia una metropoli sospesa tra passato e futuro, dove le architetture europee del XIX e XX secolo (visibili nel Bund e nella ex-Concessione Francese) convivono in perfetto equilibrio con quelle super-moderne e futuristiche di Pudong, dove si trovano alcuni dei grattacieli più alti del mondo. Se non l’avete ancora capito, insomma, non potrete dire di aver visto la Cina se non avrete visitato Shanghai!

Scopri di più: Visto Cina: come e quando richiederlo

Mappa

Quando andare a Shanghai

Shanghai ha 4 stagioni come l’Italia, con 2 stagioni più lunghe, estate e inverno, e 2 brevi stagioni intermedie, primavera e autunno. Gli inverni sono freddi ma le temperature non scendono mai sotto lo zero (oscillano tra 1 e 8/10 gradi) e piove poco. In primavera le massime raggiungono i 20° gradi ma iniziano le piogge che si intensificano poi in estate, soprattutto a luglio e agosto, che sono i mesi più umidi e piovosi dell’anno. In autunno le temperature torna la bella stagione e le temperature massime raggiungono anche i 22-25°. Potendo scegliere, probabilmente l’autunno e l’inverno sono i periodi migliori per visitare Shanghai

Cosa vedere a Shanghai: 10 attrazioni da non perdere

1.Bund

Per chi visita Shanghai, il Bund rappresenta spesso il “primo incontro” con la città, a ricalcare un pò quello che avveniva in passato, quando gli stranieri in visita arrivavano via nave, sbarcando a Wusong (dove il fiume Yangtze incontra lo Huangpu) o proprio sul Bund. Quest’ utlimo è infatti il lungofiume di Shanghai ed è ricco di bellissimi edifici storici che risalgono all’800 e ai primi anni anni del ‘900. Tra i tanti sicuramente spiccano l’edificio dell’ex Banca di Hong Kong e Shanghai, la vecchia dogana in stile neoclassico, l’ex banca russo asiatica (ora China Merchant’s Bank), e il bellissimo Peace Hotel in stile Art Déco. Il Bund è sempre molto frequentato, ma il momento più bello per apprezzarlo appieno è indubbiamente la sera, quando il sole che tramonta illumina i grattacieli di Pudong che si trovano esattamente di fronte. 

2.Nanjing Road

All’incirca a metà del Bund inizia Nanjing Dong Lu, l’equivalente della 5° strada di New York, ovvero la via dello shopping più famosa della città, e molti degli edifici che la costeggiano sono di epoca coloniale. Quasi tutti gli avventori sono locali, c’è chi viene per comprare, chi per vedere e chi per farsi vedere, ed è uno dei posti più “tranquilli” per passeggiare perchè, almeno per il primo chilometro e mezzo, la strada è interamente pedonale. Su Nanjing Road potrete trovare tutti i negozi monomarca possibili e immaginabili, ma anche grandi centri commerciali tematici (sport, bambini, food ecc) e negozi di lusso. 

Scopri di più: Le 15 città cinesi più belle da visitare al più presto

3.People’s Square e lo Shanghai Museum

Proseguendo dal Bund su Nanjing Road, a un certo punto vi troverete davanti ad un grande parco chiamato People’s Park, all’interno del quale si trova la piazza più famosa della città, ovvero People’s Square. Piena di edifici pubblici, un teatro e lo Shanghai Museum, questa piazza rappresenta il cuore culturale di Shanghai. L’imponente architettura dello Shanghai Museum richiama un antico recipiente da cucina in bronzo cinese e al suo interno racchiude un tesoro di oltre 120000 manufatti che coprono quasi 5 millenni di civiltà. Il museo è ad ingresso gratuito e le grandi sale sono divise per aree tematiche: ceramiche, acquerelli, monete, calligrafia, lacca, scultura, ecc. Dedicategli almeno mezza giornata!

4.Nanshi (Città Vecchia)

Il nome Nanshi significa “città meridionale”, ma a Shanghai è sinonimo di “Città Vecchia”. Non è più delimitata da muri e fortificazioni, ma è di fatto delimitata da uno stradone circolare che segue il perimetro e ci sono 4 “porte a pagoda” che permettono di accedere al quartiere. Tutta la zona è stata riconvertita e ristrutturata per stringere un occhio ai turisti, ma non per questo ha perso il suo fascino. Intorno alla strada principale Fangbang Zhingku ci sono infatti diverse attrazioni assolutamente da non perdere come il bazaar Yu Yuan con centinaia di negozietti che vendono artigianato locale, il mercato dell’antiquariato di Dongtai Lu, l’Huxinting Chashi ovvero il Padiglione della casa del tè sul lago, i giardini Yu Yuan (vedi sotto) e tanti templi delle tre principali tradizioni religiose cinesi (Buddismo, Taoismo e Confucianesimo), incluse delle inaspettate moschee della minoranza musulmana hui. 

5.Giardini Yu Yuan

I giardini Yu Yuan ( tradotto dal cinese il “giardino del Mandarino Yu nella città di cristo”) è un mirabile esempio di giardino di epoca Ming ed è l’unico rimasto a Shanghai. Fondati dalla dinastia Ming nel 1559, i giardini sono un microcosmo dove convivono equilibratamente piante, animali e minerali e rappresentano l’unico angolo di quiete della Città Vecchia. Il giardino è abbastanza grande (2 ettari), ed è suddiviso in sei aree da muraglioni secondo lo stile di Suzhou. All’interno ci sono poi una trentina di padiglioni, corridoi, scale, collinette, rocce fantasiose, specchi d’acqua e ponti creano un ambiente davvero suggestivo. Magnifica la cosiddetta Squisita roccia di Giada un grande masso alto 3,3 metri e dal peso di 5 tonnellate, così come le Mura di drago, con le creste rivestite da piastrelle grigie, ciascuno terminante con una testa di drago.

6. Ex-Concessione Francese

L’area immediatamente a ovest della Città Vecchia è occupata dall’ex-Concessione Francese, il quartiere più chic, modaiolo e giovanile della città. È un quartiere caratterizzata da bassi edifici coloniali e case tradizionali, le cosiddette abitazioni shikumen. Queste case sono costituite da edifici in mattoni di 2/3 piani e ogni abitazione è collegata alle altre e disposta in stretti vicoli, chiamati longtang. Oggi molti di questi vecchi appartamenti sono stati ristrutturati e riconvertiti in gallerie d’arte, boutique, negozietti di accessori e souvenirs, bar e ristoranti, com’è il caso del complesso chiamato Xiantiandi o di Taiking Road. Sono zone molto carine e caratteristiche sia di giorno che di sera. L’ex-Concessione Francese è anche la zona della movida dei rampolli cinesi e degli ex-pat che si riversano su Maoming Nanlu dal tramonto fino alle prima luci dell’alba. 

7.Pudong

Sull’altra sponda del fiume Huangpu, davanti al Bund, si trova Pudong, la zona più futuristica della città. Fino al 1990 qui c’era ben poco, risaie, orti e depositi; con le riforme economiche che hanno dato il via allo sviluppo moderno di Shanghai, Pudong ha subito una trasformazione radicale, diventato un paesaggio urbano fitto di grattacieli, di fatto il nuovo volto della città. Qui si trovano alcuni tra i grattacieli più alti del mondo, come la Shanghai Tower (632 mt, il secondo più alto dopo il Burj Khalifa di Dubai), la Jin Mao Tower (421 mt) e lo Shanghai World Financial Center (492 mt),  il famoso grattacielo “col buco”. Se non soffrite di vertigini potete salire in una delle tante terrazze panoramiche/osservatori che si trovano nei vari grattacieli e provare il brivido della vista dal 100° piano (o quasi). Di sicuro avrete una vista spettacolare! 

8.Oriental Pearl TV Tower

Tra i grattacieli di Pudong c’è una struttura che spicca nello skyline per i suoi colori e per la forma bizzarra: parliamo della Oriental Pearl TV Tower. Questa torre (di 468 mt) è composta da 5 sfere collegate da tre pilastri ed è la torre della Televisione di Shanghai: 9 canali televisivi e 10 stazioni FM la usano per trasmettere i loro segnali. Eretta nel 1995, si dice che il design sia ispirato ad una poesia della dinastia Tang che descrive il tintinnio delle perle su un vassoio di giada. E’ stata a lungo il simbolo della rinascita di Shanghai ed è molto amata dai turisti per la vista impareggiabile che si gode dalle 3 terrazze panoramiche, ma anche da fuori quando la struttura si illumina la notte. Uno dei 3 osservatori, lo “Space Capsule”, è caratterizzato da un vertiginoso pavimento trasparente: astenersi deboli di cuore!

9.Tempio del Buddha di Giada

Il Tempio del Buddha di Giada è il più importante tempio buddhista di Shanghai e si trova nel distretto di Jing’An, nella zona nord della città, un pò defilato rispetto agli altri luoghi turistici. Venne costruito alla fine dell’800 per ospitare due preziose statue di Buddha (in giada bianca) portate da un monaco di ritorno dalla Birmania: un Buddha seduto di 1,95 metri di altezza  e 3 tonnellate di peso, tempestata di pietre preziose, e una più piccola rappresentante il Buddha disteso che fa il suo ingresso nel Nirvana. Il tempio venne distrutto nel 1911, nella rivoluzione che spodestò la dinastia Qing e istituì la Repubblica Cinese, ma le statue per fortuna si salvarono. Nel 1918 venne poi ricostruito un nuovo tempio per ospitarle ed è quello in cui attualmente si trovano. Il tempio contiene oggi anche una statua molto più grande del Buddha disteso, in marmo, donato da Singapore, spesso confusa col pezzo più piccolo dell’originale. 

10. Villaggi sull’acqua 

Se avete un giorno in più vale la pena fare una gita fuoriporta in uno dei tanti villaggi sull’acqua che si trovano nei dintorni di Shanghai. A ovest della città infatti ci sono diverse piccole cittadine e villaggi conosciuti come shui xiang, o città d’acqua, in un’area che si estende da Wuzhen a sud fino a Changzhou sul Grand Canal a nord. Tra le cittadine più famose e più frequentate ci sono Zhouzhuang (96 km da Shanghai), Wuzhen (100 km), Xitang (90 km), Zhujiajiao (47 km) e Changzhou (che vanta anche la pagoda più alta del mondo!). In tutte le cittadine troverete i famosi ponti arcuati, antichi edifici e calmi corsi d’acqua. La sera tardi e la mattina presto (quando non sono affollate di turisti), i corsi d’acqua sono lisci come l’olio e rispecchiano le antiche costruzioni creando una suggestiva ambientazione da vecchia Cina. 

Cosa vedere a Shanghai

10 luoghi da non perdere a Shanghai e dintorni

Cosa vedere a ShanghaiTipo di
attrazione
Perchè andare
Bundlungofiumeedifici di epoca coloniale
Nanjing Roadstradala via dello shopping
più famosa
Shanghai Museummuseo5 millenni di civiltà cinese
Nanshi (Città Vecchia)quartiereassaporare la vecchia
Shanghai
Giardini Yu Yuangiardinol’unico giardino di epoca
Ming di Shanghai
Ex- Concessione Francesequartiereil quartiere più chic,
modaiolo e giovanile
Pudongquartiereskyline futuristico
Oriental Pearl TV Toweredificiovista panoramica
Tempio del Buddha di giadatempioil più importante tempio
buddhista di Shanghai
Villaggi sull’acquacittadinaassaporare la vecchia Cina

Se dopo aver letto la lista su cosa vedere a Shanghai ti è venuta voglia di partire, scopri quando prenotare un volo al prezzo più basso e utilizza la funzione Avvisi di Prezzo di Skyscanner per sapere quando acquistare i voli al prezzo più conveniente!

Potreste anche essere interessati a:

10 viaggi da fare prima dei 30 anni

I 15 posti più belli dell’Asia da vedere al più presto

Viaggio in Asia: Visti e documenti necessari e come ottenerli


Skyscanner è il motore di ricerca viaggi leader al mondo, che vi aiuta a cercare voli, autonoleggio e hotel al prezzo più basso.