Home notizie Sintra: una città da vedere vicino Lisbona, in Portogallo

Tutti gli articoli

Sintra: una città da vedere vicino Lisbona, in Portogallo

Ad appena 30 chilometri da Lisbona, la cittadina di Sintra è una delle mete più apprezzate da chi, non sazio delle mille bellezze della città dove risuona il Fado, vuole arricchire il suo viaggio in Portogallo con una gita tra palazzi storici, parchi e giardini, edifici fantastici e misteriosi. Ed il bello è che visitare Sintra è davvero facile: ben connessa a Lisbona dalla linea ferroviaria che parte dalla bella stazione di Rossio, una volta giunti a destinazione potete spostarvi tra i diversi punti di interesse utilizzando i bus del trasporto urbano.

La città ha una storia antica: strategica per la posizione geografica, non troppo distante dalle coste oceaniche e in grado di garantire il controllo del territorio tramite l’alta collina del Monte da Lua che la domina, a Sintra si possono visitare ben 10 **monumenti nazionali portoghesi**, tra cui edifici di epoche diverse che risalgono al periodo della conquista Mora della penisola iberica, palazzi reali oppure abitazioni eclettiche del XIX° secolo edificate per volere di ricchi magnati che apprezzavano il paesaggio ameno ed il clima fresco che arriva dalle alture della Serra.

Scopri di più: 10 Cose bellissime da vedere a Lisbona

Tutti i voli economici per il Portogallo

Cosa vedere a Sintra

Nel caso voi scegliate di visitare Sintra in un solo giorno è bene programmare la partenza da Lisbona la mattina presto, in modo da ottimizzare i tempi. I treni sono frequenti ed economici (si può usare la stessa carta Via Viagem che si usa per i mezzi urbani d Lisbona) ed impiegano all’incirca 40 minuti. La stazione della cittadina, ad un chilometro e mezzo dal centro della città, è termine di corsa e quindi non potete sbagliarvi! Ma non spaventatevi se il treno sarà particolarmente affollato di turisti: con i suoi incantevoli palazzi e ville e con i boschi di pinete profumati di resina, Sintra è un concentrato assoluto di arte, natura e storia. Non per nulla, il Paesaggio Culturale di Sintra è stato inserito dall’Unesco tra i beni Patrimonio dell’Umanità ed è una di quelle mete che è un vero peccato non visitare!

La visita di Sintra non è consigliata solo agli appassionati di arte e storia: molti dei palazzi sono circondati da affascinanti giardini botanici con sentieri immersi nel verde ed i più sportivi possono mettersi alla prova su uno dei tanti sentieri di trekking ben segnalati che attraversano il Monte da Lua e, più in generale, la Serra di cui Sintra è parte.

Nel centro di Sintra si trova l’imponente Palácio Nacional di Sintra, il più antico palazzo reale medievale portoghese, edificato per volere di re Giovanni I° del Portogallo ed il cui nucleo originario risale al XIV° secolo mentre tutte le altre ville e palazzi sono dislocati nei paraggi della città, talvolta a qualche chilometro di distanza. Per spostarvi tra un luogo e l’altro potete usare l’autobus n. 434, un autobus turistico di linea della ditta Scotturb che, seguendo un percorso circolare, collega il centro di Sintra (e quindi il Palácio Nacional de Sintra), al Castelo do Mouros e al colorato Palácio Pena, che avrete già intravisto arrivando con il treno, arroccato com’è sulla cima della collina, per poi tornare alla stazione (il biglietto costa 5€ ed è valido per tutto il giorno).

Questo è il circuito più conosciuto e turistico, quello che viene seguito da quasi tutti i visitatori. D’altra parte, per scoprire con calma e senza fretta anche solo i tre punti di interesse più famosi, di tempo ce ne vuole perché sono grandi, ricchi di dettagli e spesso piuttosto affollati. Mettete inoltre in conto le necessarie attese del bus (in estate passa all’incirca ogni 15 minuti ma per conoscere esattamente gli orari è preferibile consultare il sito della Scotturb e, in alta stagione, la fila per entrare.

PALACIO NACIONAL DE SINTRA

La prima sosta, al Palácio Nacional de Sintra, ci introduce in quella che fu la gotica residenza dei primi Re del Portogallo. Già da fuori, incuriosiscono i due grandi coni bianchi, alti 33 metri, che svettano sui tipici tetti di mattoni rossi portoghesi e dominano come prime donne la scena: pare quasi impossibile da credere ma non sono altro che gli enormi camini della cucina di corte! L’interno del Palácio è un susseguirsi di sale di rappresentanza (la Sala dei Cigni e la Sala delle Armi sono le più interessanti) e poi cortili, stanze una volta destinate ad ospitare gli alloggi reali, la Cappella. Tanti gli azulejos che sono stati utilizzati per decorare il Palacio, in una collezione unica di stili e decori antichi.

CASTELO DOS MOUROS

Se il Palácio Nacional di Sintra vi ha sorpreso, preparatevi ora a a visitare un luogo straordinario, dove la storia della conquista mora del Portogallo ha preso la forma di bastioni turriti e di mura che seguono il profilo della collina: riprendete l’autobus e, dopo aver percorso 3 chilometri e mezzo in salita, fermatevi al Castelo dos Mouros. Quelle che oggi vi appaiono come rovine ben conservate, erano parte di un potente sistema difensivo approntato attorno all’VIII° secolo dai conquistatori arabi. Percorrendo il cammino di ronda il panorama è straordinario e la vista giunge fino all’Oceano Atlantico e al tramonto è anche molto, molto romantico!

La distanza che separa il Castelo dos Mouros al Palácio Pena non è eccessiva e, se non avete voglia di aspettare l’autobus, potete anche percorrere a piedi la ripida discesa che porta all’ingresso della tenuta reale. Qui, vi aspetta una passeggiata in ripida salita fino ad arrivare all’ingresso del Palácio, un castello eclettico edificato nel XIX° secolo seguendo le fantasiose indicazioni di Re Ferdinando II, che seguì personalmente il progetto mixando più stili con risultati talvolta davvero eccessivi.

PALACIO PENA

I diversi edifici che fanno parte del Palácio hanno colori brillanti e vivaci e tanti sono i particolari e le rifiniture che richiamano lo stile arabeggiante tanto in voga nel periodo. All’interno, il circuito di visita mostra camere arredate con mobili d’epoca, le grandi cucine abbellite con pentole e tegami di rame, una divertente collezione di oggetti legati alla vita quotidiana. Da non perdere una sosta sulla terrazza per ammirare il panorama e, se ne avete tempo, una lunga passeggiata lungo i sentieri del parco che circonda Palacio de Pena, con alberi provenienti da ogni parte del Mondo, per arrivare fino al delizioso Chalet della Contessa di Edla, uno spazio privato che la coppia reale si era riservata per sfuggire dagli obblighi di corte.

Terminata la visita del Palácio Pena, potete rientrare direttamente alla stazione con lo stesso bus n. 434 oppure fermarvi nel centro di Sintra per una sosta golosa a base di queijadas, i dolcetti tipici a base di formaggio fresco e cannella, e bere un bicchierino di immancabile Ginjinha.

Un altro autobus circolare vi sarà utile per visitare le ville ed i palazzi più lontani da Sintra: anche il bus n. 435 (chiamato anche Villa Express 4 Palácios) parte dalla Stazione ferroviaria di Sintra e, dopo una sosta nel centro della città, ferma al Palácio da Regaleira, al Palácio de Seteais e al Palácio de Monserrate.

PALACIO DA REGALEIRA

Se avete voglia di camminare, dal centro di Sintra potete raggiungere il Palácio da Regaleira (conosciuto anche come Quinta da Regaleira) con una bella passeggiata tra ville in stile romantico ed eclettico appartenute alla borghesia lisboneta, molte delle quali hanno ospitato artisti e poeti famosi innamorati di questo angolo particolarissimo di Portogallo, davvero incantevole e seducente.

Il Palácio da Regaleira risale all’inizio del XX° secolo ed è pieno di decorazioni simboliche ed esoteriche. In realtà non è tanto il Palácio, per quanto interessante, che deve essere visitato bensì il particolarissimo parco: qui l’architetto italiano Luigi Manini ha creato un mondo parallelo seguendo i desideri di António Augusto Carvalho Monteiro, ricco mecenate nonché massone ed alchimista, che volle realizzare un percorso iniziatico tra boschetti, laghi, pozzi e tunnel sotterranei. Imperdibile è il percorso sotterrane che porta fino al Pozzo Iniziatico tra labirinti e grotte.

PALACIO DE SETEAIS

Terminata la visita della Quinta, poco più avanti si incontra il Palácio de Seteais, un edificio in stile neoclassico dalle linee simmetriche, centrate su uno scenografico portale che immette su un piccolo patio con belvedere. Nonostante oggi ospiti un romantico (e iper lussuoso!) hotel a 5 stelle, il Tivoli Palácio de Seteais, se ne possono visitare gli esterni ed il bel parco.

PALACIO MONSERRATE

Il bus sarà invece necessario per raggiungere il Palacio Monserrate, altro incantevole Palazzo romantico dove le forme delle sale ed i delicati decori di stucco sono di chiaro stile orientale. Affascinante la galleria con il gioco prospettico dei portali decorati con volute floreali, il soffitto finemente istoriato delle sale, la bella biblioteca con scaffalature di mogano e la scala che porta fino al piano superiore, dove si trovano le camere private. Il Palazzo è circondato da un giardino botanico romantico, con cascate, finti ruderi, sentieri panoramici, migliaia di piante e fiori suddivisi per luogo di origine (Messico, Giappone, Australia…). Vi sembrerà di essere in un palazzo delle Mille ed una Notte ed, invece, Lisbona è a meno di un’ora!

Scopri di più: 20 bellissimi viaggi Avventure nel Mondo

CABO ROCA

Il bus 403 (collega Sintra con Cascais, e da qui potete continuare verso Lisbona utilizzando il treno regionale che costeggia l’Oceano prima e quindi il Tago) vi accompagnerà invece fino allo straordinario punto panoramico di Cabo da Roca, ultimo lembo del continente europeo segnalato da una semplice stele e da un faro che vigila da una scogliera scoscesa sulle acque impetuose dell’Oceano. Un luogo da cui sarà difficile, molto difficile venir via!

Scopri di più: i 17 Fari più belli e spettacolari del Mondo

CONVENTO DOS CAPUCHOS

La scelta migliore per visitare Sintra ed i suoi meravigliosi palazzi è quella di pernottare nella cittadina almeno una notte e visitare i palazzi più vicini al centro cittadino la mattina presto o nel pomeriggio, quando i gitanti giornalieri ancora non sono arrivati o hanno preso la via del ritorno. Altra alternativa per ottimizzare i tempi, relativamente meno economica, è quella di noleggiare una vettura con conducente (se ne trovano parecchie appena usciti dalla stazione di Sintra) il cui costo può essere davvero vantaggioso se lo dividete tra più passeggeri, perché sarete liberi di visitare i diversi siti seguendo i vostri tempi. Inoltre, avere un’auto a disposizione vi consentirà di raggiungere il suggestivo ma isolato Convento de Santa Cruz (detto dos Capuchos), incantevole ex convento francescano ben nascosto tra i boschi di pini della Serra, in cui elementi naturali come il muschio ed il sughero si trasformano in sobrie decorazioni delle celle austere. Imperdibile!

Informazioni, orari, costo dei biglietti

Palácio da Vila (conosciuto anche come Palazzo nazionale di Sintra) Largo Rainha D. Amélia 2710-616 Sintra Telefono: +351 219 237 300 Orari di apertura (stagione estiva): 9.30-19.00 Biglietto a partire da 10 euro, previste riduzioni

Palacio Pena Estrada da Pena 2710-609 Sintra Telefono: +351 21 923 73 00 Orari di apertura (stagione estiva): Palazzo 9.30-19.00, Parco 9.30-20.00, Terrazza 9.45-19.30 Biglietto Palazzo + Parco a partire da 14 euro, previste riduzioni

Quinta da Regaleira Rua Barbosa du Bocage 2710-567 Sintra Telefono: +351 21 910 66 50 Orari di apertura (stagione estiva): 10.00-20.00 Biglietto a partire da 6 euro, previste riduzioni

Convendo dos Capuchos (si trova nella Serra di Sintra, a 9 km dal centro storico) Serra de Sintra Telefono: +351 21 923 73 00 Orari di apertura (stagione estiva): 9.30-20.00 Biglietto a partire da 7 euro, previste riduzioni

Castelo dos Mouros 2710-609 Sintra Telefono: +351 21 923 73 00 Orari di apertura (stagione estiva): 9.30-20.00 Biglietto a partire da 8 euro, previste riduzioni

Palacio de Monserrate Estrada de Monserrate 2710-405 Sintra Telefono: +351 21 923 73 00 Orari di apertura (stagione estiva): 9.30-19.00, parco fino alle ore 20.00 Biglietto a partire da 8 euro, previste riduzioni


Questo bellissimo articolo sulla città di Sintra è stato scritto da Claudia Boccini, blogger di La Bussola e il Diario


Per conoscere i prezzi di tutte le destinazioni del mondo, in ordine dalla più economica alla più costosa, potete utilizzare l’opzione di ricerca "Ovunque" di Skyscanner e organizzare viaggi fantastici ai prezzi migliori!

50 Capitali del Mondo da vedere almeno una volta nella vita

Le 20 città più trendy del 2016

Villaggi Turistici in Sicilia: 10 proposte per vivere l’isola in pieno relax

10 bellissime Città-Slow in Italia

Scopri i 15 laghi più belli d’Italia

Sintra Guide

Skyscanner è il motore di ricerca viaggi leader al mondo, che vi aiuta a cercare voli, autonoleggio e hotel al prezzo più basso

Mappa