COVID-19 (coronavirus) potrebbe avere un impatto sui tuoi programmi di viaggio. Qualunque sia la tua destinazione, troverai qui le indicazioni più aggiornate.

Home notizie Isole Azzorre: cosa vedere e fare nell’Arcipelago

Tutti gli articoli

Isole Azzorre: cosa vedere e fare nell’Arcipelago

State cercando informazioni su cosa vedere alle Azzorre? Questo è il posto giusto! Le Azzorre (Arcipelago delle Azzorre) si trovano nell’Oceano Atlantico e sono una delle due regioni autonome del Portogallo. Natura lussureggiante, mare incredibile e un afflusso turistico ancora limitato rispetto a tante altre regioni del mondo, ne fanno una meta favolosa se siete alla ricerca di un posto dove rilassarvi e dove entrare a contatto con la natura. In questo articolo vi diciamo cosa vedere alle Azzorre e come organizzare la vostra vacanza.

Le Isole Azzorre, nove isole che sono parte del Portogallo, sono una delle zone da esplorare assolutamente se si è amanti della natura: infatti se Madeira, un’altra delle isole del Portogallo, è già abbastanza conosciuta e frequentata, le Azzorre restano ancora abbastanza incontaminate e meta di un turismo di nicchia e interessato alla natura. Se state pensando alla prossima meta per le vacanze, continuate a leggere il nostro articolo per farvi conquistare dalla bellezza delle Isole Azzorre.

Scopri di più: Le Spiagge più belle del Portogallo

Azzorre: dove si trovano e quante sono

Le Azzorre si trovano nella parte settentrionale dell’Oceano Atlantico e sono considerate anche come una delle ultime terre abitate in quella zona. L’arcipelago delle Azzorre si estende per circa 600 km e si compone di nove isole:

  • São Miguel, e Santa Maria ad est;
  • Graciosa, Terceira, São Jorge, Pico, e Faial al centro;
  • Flores e Corvo a ovest.

La particolarità di queste isole è di essere tutte di origine vulcanica, come Santorini; l’attività vulcanica ha dato vita a questo Arcipelago in cui la natura è davvero rigogliosa e unica al punto tale che questo angolo di mondo è stato anche definito come le Hawaii Europee.

Isole Azzorre: qualche cenno storico

Le Isole Azzorre vennero scoperte dai cartaginesi presumibilmente nel IV secolo A.C. e divennero una base importante nel Medioevo, quando i catalani iniziarono a mapparle per usarle come nodo di scambio.

La vera e propria colonizzazione avvenne dalla fine del 1400 ad opera dei portoghesi che usarono le Azzorre come luogo strategico per i traffici con le Americhe. Non è un caso se nel 1492, di ritorno dalle Americhe, si fermò a Santa Maria.

A seguito di vicende alterne, fu nel 1976 che le Azzorre vennero proclamate Regione Autonoma del Portogallo.

Come arrivare alle Azzorre

Le Azzorre si raggiungono solo dalla terraferma ovvero dal Portogallo in aereo. Lisbona è lo scalo prediletto, da dove partono voli regolari in alta stagione e meno frequenti in bassa stagione che portano direttamente a Ponta Delgada, sull’isola di Sao Miguel. Voli giornalieri da Lisbona, variabili in relazione alla stagione, raggiungono anche altre isole e aeroporti, in special modo Terceira.

Una vacanza alle Azzorre presuppone che ci si sposti da un’isola all’altra per ammirarne la varietà e le differenze. Per spostarvi da un gruppo di isole all’altro un volo interno è la soluzione migliore ma è possibile anche spostarsi via mare, pianificando più tempo per gli spostamenti.

Per massimizzare il tempo a disposizione e visitare ciascuna isola dell’arcipelago in maniera appropondita e seguendo i propri ritmi, noleggiare un’auto è fondamentale: il consiglio è di noleggiare l’auto su ciascuna isola all’atto della prenotazione dei voli per evitare di non trovarne una volta arrivati in loco.

Quando visitare le Azzorre

Le Azzorre godono di un clima mite quasi tutto l’anno ma le precipitazioni sono sempre in agguato, in special modo da settembre a novembre quando la zona può essere colpita da cicloni anche improvvisi.

Il periodo che va da maggio ad agosto è quello consigliato per visitare l’Arcipelago sempre però tenendo a mente che si tratta di una zona in cui la pioggia non è infrequente e dunque è bene essere preparati e portare sempre dietro almeno una giacca impermeabile e un cambio di vestiti più caldi.

In termini di temperature, non c’è mai una grande variazione legata alle stagioni: in inverno non si arriva mai sotto i 10° mentre in estate non si arriva mai sopra i 25°. Dunque, considerando che le piogge sono sempre possibili, non esistono controindicazioni nel visitare questa zona anche fuori dai periodi meno turistici.

In alta stagione potrebbe essere difficile trovare un alloggio sulle isole, specialmente quelle principali, per cui è bene organizzarsi con tempo e prenotare tutto prima di partire.

Cosa vedere alle Azzorre: le 9 isole

In totale sono nove le isole che compongono l’Arcipelago delle Azzorre, ecco per voi l’elenco completo con le cose da vedere alle Azzorre.

1. Isola di São Miguel

La più grande delle Azzorre dove ammirare il Lagoa do Canario e il belvedere di Grota do Inferno, un paesaggio incredibile con l’acqua che entra direttamente nella bocca del vulcano. Imperdibile anche la Baia del Silenzio con le due lagune, blu e verde, che si intrecciano.

Se visitate São Miguel in estate, concedetevi un bagno a Ferraria, una piscina naturale circondata da pietre vulcaniche che si affaccia direttamente sull’Oceano Atlantico: l’acqua non è mai calda ma un bagno qui è un’esperienza unica. Se l’acqua fredda non fa per voi, allora dirigetevi verso la Caldeira Velha, una piscina molto piccola con acqua calda tutto l’anno.

Cosa vedere alle Azzorre Isola di São Miguel

Se amate assaggiare la cucina locale, fate in modo di visitare la valle di Furnas dove si prepara il cozido das caldeiras: uno stufato di carne e verdura che viene cotto per ore sotto la terra, sfruttando il calore proveniente dal vulcano.

2. Isola di Terceira

Angra do Heroísmo è Patrimonio dell’Umanità Unesco e merita una visita così come la splendida Algar do Carvão, una laguna sotterranea che si raggiunge solo scendendo a 100 metri di profondità. Serra do Cume, un belvedere da dove si possono ammirare gli appezzamenti di terreno, è perfetto al tramonto, quando la zona circostante si colora di rosa e rosso.

Se avete lo stomaco forte o amate i sapori tradizionali assaggiate l’alcatra, il quarto posteriore di manzo e pancetta condito con vino bianco.

Cosa vedere alle Azzorre

3. Isola di São Jorge

Il trekking sulla Fajã da Caldeira do Santo Cristo è decisamente spettacolare, se non altro perché in questa zona protetta crescono dei molluschi speciali che rappresentano anche il piatto tipico dell’isola, la Amêijoa. Una particolarità dell’isola è la presenza di un numero importante di mucche, al punto tale che il latte appena munto è usato per la produzione di formaggio locale a denominazione protetta che porta il nome dell’isola.

Cosa vedere alle Azzorre

4. Isola das Flores

L’isola dei fiori va ammirata soprattutto in primavera ed estate quando i campi di azalee e ortensie regalano davvero uno spettacolo unico. Da non perdere il Miradouro Rocha dos Bordõe da dove si possono vedere le omonime formazioni di basalto e i sette laghi che costituiscono il nucleo principale di Isola das Flores ovvero Lagoa Funda, Branca, Seca, Rasa, Comprida, Lomba e Funda das Lajes. Se amate il brivido e l’acqua fredda non vi spaventa fate un bagno nel lago della Cascata do Poço do Bacalhau.

Cosa vedere alle Azzorre

5. Isola Graciosa

Isola Graciosa è caratterizzata dai mulini con il tetto e le pale rosa/rosso, perfetti da immortalare a tutte le ore del giorno. Una delle attrazioni più visitate sull’isola è la Furna do Enxofre, letteralmente caverna di zolfo.

Cosa vedere alle Azzorre

6. Isola do Faial

L’isola più occidentale delle Azzorre, abitata da circa 15.000 persone, è famosa per le balene e i vari cetacei che molto spesso sono visibili anche a distanze ravvicinate dalla costa.

Cosa vedere alle Azzorre

7. Isola do Pico

Isola do Pico è famosa per le immersioni che sono davvero spettacolari; la Grotta das Torres, per esempio, è un tunnel lavico sotto l’acqua, davvero unico. La cima del Pico, la montagna più alta del Portogallo, è raggiungibile con un trekking abbastanza impegnativo che vi ripagherà con una vista davvero imperdibile su quasi tutto l’Arcipelago.

Isola do Pico Azzorre

8. Isola de Santa Maria

Santa Maria è famosa per essere l’unica delle isole delle Azzorre attraversata dal deserto rosso, la Barreira da Faneca.

9. Isola do Corvo

L’isola più piccola delle Azzorre, Corvo è Riserva della Biosfera dall’Unesco. E’ l’isola perfetta per chi ama il trekking e i luoghi poco affollati.

Attività all’aperto

Le Azzorre sono conosciute per i sentieri di trekking e le sorgenti di acqua. Il trekking non richiede troppo impegno perché siccome si tratta di isole vulcaniche le altezze non sono mai eccessive; bastano un paio di scarpe apposite e un minimo di preparazione per affrontare le camminate sulle diverse isole, senza dimenticare abbigliamento comodo e protezione solare.

L’acqua è sempre presente: che siano cascate o laghi, che siano le onde dell’Oceano o le improvvise piogge torrenziali l’acqua è l’elemento primario delle Azzorre. Da non dimenticare le spiagge che ricordano da vicino quelle tropicali, dove rilassarsi dopo aver camminato e assaporato il lago selvaggio dell’Arcipelago.

Diving (solo in estate e/o se le condizioni meteo lo permettono) e andare a vedere le balene (solo in primavera ed estate) sono altre due attività frequenti e tipiche, dal momento che l’Arcipelago è situato in mezzo all’Oceano e offre molte opportunità per gli amanti del mare.

Balene Azzorre

Cosa vedere alle Azzorre

Le 9 isole da vedere nelle Azzorre e cosa fare

Isola delle AzzorreGrandezzaParticolarità
Isola di São Miguel747 km², l’isola più grande delle AzzorreFamosa per il Lagoa do Canario e il belvedere di Grota do Inferno
Isola di Terceira
396,75 km²
Famosa per Angra do Heroísmo, Patrimonio Unesco
Isola di São Jorge243,9 km²Famosa per il trekking sulla Fajã da Caldeira do Santo Cristo 
Isola das Flores143 km²Famosa per il Miradouro Rocha dos Bordõe e i campi di azalee e ortensie
Isola Graciosa60,7 km²Famosa per la Furna do Enxofre e per i mulini
Isola do Faial173 km²Famosa per le balene e i cetacei
Isola do Pico448 km²Famosa per le immersioni e per il trekking sul Pico, la montagna più alta del Portogallo
Isola de Santa Maria97 km²Famosa per la Barreira da Faneca, il deserto rosso
Isola do Corvo17 km²Famosa per essere Riserva della Biosfera Unesco

Se dopo aver letto la lista con le indicazioni su cosa vedere alle Azzorre vi è venuta voglia di partire, scoprite quando prenotare un volo al prezzo più basso e utilizzate la funzione Avvisi di Prezzo di Skyscanner per sapere quando acquistare i voli al prezzo più conveniente!

Potreste anche essere interessati a:

Le Destinazioni più trendy per l’Estate 2019

Isole Fiji: cosa vedere e fare

Isole Cook: quando andare e cosa vedere


Skyscanner è il motore di ricerca viaggi leader al mondo, che vi aiuta a cercare voli, autonoleggio e hotel al prezzo più basso.