COVID-19 (coronavirus) potrebbe avere un impatto sui tuoi programmi di viaggio. Qualunque sia la tua destinazione, troverai qui le indicazioni più aggiornate.

Home notizie Costiera Amalfitana on the road: 10 tappe da sogno

Tutti gli articoli

Costiera Amalfitana on the road: 10 tappe da sogno

Sappiamo che viaggiare è difficile in questo momento. Insieme agli aggiornamenti sulle restrizioni dovute al Covid-19, continuiamo a ispirarvi con nuovi contenuti di viaggio in modo che quando il mondo riaprirà le sue porte, sarete pronti.

Costiera Amalfitana significa mare cristallino, calette nascoste e villaggi di pescatori, lì dove il profumo dei limoni intriga l’aria calda di un pomeriggio d’estate. Le corse tra i viottoli di una città chiassosa che si getta in mare, le voci di un mercato brulicante, un gelato in piazzetta e un tuffo nell’acqua del salato Tirreno, sono scaldati da un sole che così forte picchia solo in Campania. Ce la invidiano tutti la Costiera Amalfitana, e tutti prima o poi sono passati di qui (Goethe vi dice niente?), o hanno avuto a che fare col bellissimo Golfo di Salerno.

La Costiera Amalfitana è un richiamo di sirena, un luogo da vedere almeno una volta nella vita, per un viaggio tra spiagge assolate, calette segrete, giardini di agrumi e ville da sogno, percorrendo la Statale Panoramica 163 (Nastro Azzurro), un tratto di costa sinuosa lungo circa 50 km, magari a bordo della vostra macchina. Il modo migliore per esplorare la Costiera Amalfitana è infatti quello di noleggiare un’auto e percorrerla tutta, da Positano a Vietri sul Mare, in 10 tappe da sogno: ecco il vostro road trip in Costiera Amalfitana!

Poiché la situazione nel mondo è in continuo mutamento per via della pandemia di Covid-19, vi invitiamo a monitorare i siti ufficiali dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), della Presidenza del Consiglio dei Ministri e Viaggiare Sicuri per avere gli ultimi aggiornamenti ufficiali sul Coronavirus e sugli spostamenti consentiti. E non dimenticate il nostro articolo Coronavirus: consigli di viaggio, continuamente rivisto dalla nostra redazione.

costiera amalfitana

Costiera Amalfitana: come arrivare e come spostarsi

La Costiera Amalfitana si trova in provincia di Salerno, incastonata come un diamante fra Positano e Vietri sul Mare. L’aeroporto più vicino e comodo per la Costiera Amalfitana è quello di Napoli. Per percorrere la Costiera Amalfitana da un’estremità all’altra ed esplorare al meglio tutte le calette e i paesini, la soluzione migliore è quindi noleggiare una macchina.

Costiera Amalfitana on the road: le 10 tappe da sogno

1. Positano

Da Poseidone, dio del mare, prende il nome questa splendida città conosciuta in tutto il mondo per la sua incredibile bellezza e per il suo profilo di sirena adagiata su un tratto di costa mozzafiato. Prima tappa in Costiera Amalfitana a Positano, con la cupola in maiolica di Santa Maria Assunta a splendere già alle prime luci dell’alba. Rosolate al sole sulle spiagge di Fornillo e Spiaggia Grande, visitate la Grotta La Porta, fatevi conquistare da una delizia al limone e poi incamminatevi lungo il Sentiero degli Dei, una passeggiata panoramica che vi lascerà a bocca aperta. Vi perderete tra i colori delle case, i vicoli pieni di negozietti e le spettacolari discese a mare, ma poi ritroverete la strada… In fondo è qui che fu inventata la bussola!

positano

2. Praiano

Otto chilometri a sud di Positano si raggiunge un’altra perla della Costiera Amalfitana: la bellissima Praiano, un tempo la residenza estiva privilegiata dei potenti Dogi della Repubblica Marinara di Amalfi. Antico villaggio di pescatori, Praiano vanta spiagge, dalla piccola Marina di Praia all’incantevole Gavitella, amatissime dai turisti di tutto il mondo. Ammiratele dall’alto per godere dei colori intensi del mare, tra il blu e il verde. Da visitare la Chiesa di San Gennaro, unico esempio di architettura barocca esistente in costiera. Lo sapevate? A Praiano ci sono le spiagge dove il sole tramonta più tardi. Fate un salto per godere delle bellissime passeggiate e dei percorsi naturalistici, che qui affacciano su scenari senza paragoni.

praiano

3. Furore

Magari non lo sapete, ma a Furore – terza tappa del nostro road trip in Costiera – c’è l’unico fiordo che potrete ammirare in Italia. Nel tratto dove il mare incontra la montagna si forma una piccola baia che accoglie i pescatori al ritorno dalla loro battuta di pesca giornaliera e regala momenti magici ai turisti che, spesso per caso, inciampano in questi posti magnifici… Seguendo i tornanti della strada lungo la costa – uno dei tratti più selvaggi di tutti – tra Praiano e Conca dei Marini, è facile oltrepassare Furore senza accorgersene. Sarebbe un peccato! All’interno del fiordo, non perdetevi alcune interessanti passeggiate dai nomi fantasiosi, come “La Volpe Pescatrice” e “I pipistrelli impazziti”. Furore, soprannominato “il paese che non c’è”, è parte del circuito “I borghi più belli d’Italia”.

4. Conca dei Marini

Siete arrivati alla quarta tappa di questo viaggio on the road e ringrazierete di aver messo in valigia il costume. Dalla Statale Panoramica 163 che stiamo percorrendo, si accede a una delle attrazioni più grandiose della Costiera: la Grotta dello Smeraldo. Potrete raggiungerla attraverso una scalinata o mediante ascensore. Si tratta di una grotta le cui acque all’interno prendono il colore dello smeraldo, e stalattiti e stalagmiti si uniscono a formare colonne alte a volte anche più di 10 metri. Amata dal jet-set internazionale, Conca dei Marini vi conquisterà con la sua Torre Saracena, il giardino di limoni della Chiesa di Sant’Antonio, la Chiesa di San Pancrazio e le numerose terrazze panoramiche. Pare che proprio qui sia stata inventata la sfogliatella, ma non tutti sono d’accordo, intanto voi assaggiatela!

costiera amalfitana on the road

5. Amalfi

Si dice che Amalfi prenda il nome da quello della donna amata da Ercole e che, sulle sponde di questa città incantevole della Costiera Amalfitana, lui l’abbia sepolta per cullarla con le acque del Tirreno in eterno. Leggenda o meno, la storia incredibile di Amalfi, gloriosa Repubblica Marinara, continua ad affascinare ancora oggi i visitatori che ogni anno passano di qui numerosi. Dal Duomo al Museo della Carta (la carta di Amalfi, o carta Bambagina, è un tipo pregiato di carta prodotta qui sin dal Medioevo), dalla splendida passeggiata al Vallone delle Ferriere allo shopping nei negozietti del centro, avrete solo l’imbarazzo della scelta. Lasciatevi conquistare dal profumo dei limoni di Amalfi, assaporando un sorbetto o una delizia davanti a uno dei paesaggi più romantici dello Stivale.

amalfi

6. Atrani

Il nostro viaggio in Costiera Amalfitana continua. A meno di 1 chilometro dal centro della bellissima Amalfi, raggiungiamo uno dei borghi più belli d’Italia: Atrani. Fondato dai Romani insieme ad Amalfi, fu abitato dalle famiglie più potenti della Repubblica di Amalfi. Arroccato sulla roccia e a picco sul mare, incastonato tra i monti Civita e Aureo, questo piccolo gruppo di case vi conquisterà con tutto il suo calore. Da visitare assolutamente: la Piazzetta, cuore del borgo, la Collegiata di Santa Maria Maddalena, per una delle viste più belle sul golfo di Salerno, la Grotta di Masaniello, con 500 gradini, e la Grotta dei Santi, con bellissimi affreschi in stile bizantino. Il mare di Atrani è stupendo e da qui si può salire su una barca per un’escursione al largo per poi rientrare e assaggiare l’ottima cucina locale.

atrani

7. Ravello

Si trova a meno di 10 chilometri dalla città di Amalfi, alle pendici dei Monti Lattari, ed è una delle destinazioni più note ed amate di tutta la Costiera Amalfitana. Forse perché da qui, a 350 metri di quota, la vista sul Golfo di Salerno è spettacolare. Ravello è una tappa imperdibile in un road trip in Costiera! Visitate Villa Rufolo, che prende il nome dalla potente famiglia che la fece costruire nel Medioevo, e Villa Cimbrone, sede di un hotel di charme, e famosa per l’incredibile belvedere, conosciuto come Terrazzo dell’Infinito… a dir poco romantico! Frequentatissima d’estate dagli amanti della musica per il Ravello Festival e vivace tutto l’anno per la presenza di tante rassegne, mostre ed eventi, Ravello vanta anche un bellissimo Auditorium e giardini e angoli segreti tutti da scoprire.

costiera amalfitana: ravello

8. Minori

Dopo Ravello, e dopo aver superato Scala, il più antico borgo della Costiera Amalfitana, si raggiunge Minori. Una destinazione rinomata e apprezzatissima da vip e celebrità nostrane (e non). La Villa Marittima Romana del I° secolo a.C. e la Basilica di S. Trofimena dedicata alla martire cristiana sono le due principali attrazioni della zona, dopo le bellezze del paesaggio e della costa ovviamente. La prima fu costruita intorno al I secolo d.C. e conserva ancora oggi numerosi affreschi e mosaici. La seconda ha la facciata tripartita rivolta verso il mare e custodisce le spoglie della Santa di cui porta il nome. Una piccola sosta per un piatto di pasta fresca è d’obbligo, realizzata da uno dei rinomati pastifici della zona, e una visita al rinomato laboratorio di pasticceria di Sal De Riso… e si riparte per il viaggio.

9. Cetara

Cetara, un nome… una colatura d’alici! Questo piccolo comune della Costiera Amalfitana è conosciuto in tutto il mondo, e non solo per le acque cristalline. Incastonato in una verde vallata, circondato da terrazzamenti di vigneti e agrumeti, Cetara ha mantenuto intatta l’antica tradizione marinara. Il tonno dal sapore unico, ma soprattutto la celeberrima “colatura di alici”, presidio Slow Food, sono molto apprezzati ovunque e fanno di questo piccolo borgo a pochi chilometri da Salerno uno dei posti perfetti per una pausa pranzo in riva al mare. I pescherecci, le tonnare storiche, la brezza che viene dal mare, la vita rilassata di un villaggio di circa 2100 anime baciato dal sole, fanno di Cetara un paradiso da non voler più lasciare.

10. Vietri sul Mare

L’ultima tappa del nostro tour in Costiera Amalfitana è Vietri sul Mare, la prima città che incontrerete se deciderete di fare il viaggio al contrario e partire dalla bellissima Salerno, che dista appena 3 chilometri. L’acqua è quella blu e cristallina del golfo, con calette e spiagge da sogno, assolate e amatissime dai turisti. Merita una visita quella dei “Due fratelli”, i faraglioni simbolo della città. Visitate le botteghe artigiane con i maestri della ceramica vietrese, dipinta a mano, pronti a tentarvi con le loro creazioni straordinarie (da portare a casa) e innamoratevi di questa piccola perla affacciata sul Tirreno. Vietri sul Mare è dal 1997 Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco, come tutta la Costiera Amalfitana.

vietri sul mare viaggio in costiera

Dove puoi viaggiare?

Scoprite dove potete viaggiare con la nostra mappa globale aggiornata in tempo reale. Volete sapere dove volare in Italia e nel resto del mondo senza correre alcun rischio? Iscrivetevi alla nostra newsletter e riceverete aggiornamenti sulla revoca delle restrizioni.

FAQ sulla Costiera Amalfitana

Quanti giorni servono per visitare la Costiera Amalfitana?

Per apprezzare la sua magia senza fretta, sono consigliabili 5 giorni in Costiera Amalfitana (anche 3 possono andar bene selezionando e organizzando le tappe).

Quanto è lunga la Strada Statale 163?

La Strada Statale 163 Amalfitana misura circa 50 km. Si tratta di una strada stretta con curve, dove al tempo stesso prestare attenzione e godere di panorami tra i più belli d’Italia.

Dove soggiornare in Costiera Amalfitana?

Se amate la mondanità, optate per Positano; se preferite la tranquillità, scegliete Ravello, Cetara o Vietri; se volete spendere un po’ meno, Minori è una buona opzione.

Vuoi leggere di più?

Mentre pianificate la vostra vacanza, potete leggere gli ultimi consigli di viaggio del nostro team per essere sempre informati:

Coronavirus: consigli di viaggio

Le 10 destinazioni da sogno da visitare nel mondo

I 5 migliori consigli per un road trip sicuro durante il Coronavirus


Skyscanner è leader globale nei viaggi. Controlliamo il costo con 1.200 compagnie di viaggio per aiutarti ad ottenere il miglior prezzo su volihotel e noleggio auto.