Home notizie Il futuro del trasporto aereo: volare post COVID-19

Tutti gli articoli

Il futuro del trasporto aereo: volare post COVID-19

La pandemia di COVID-19 ha avuto un impatto enorme sull’industria aeronautica e sui viaggi in generale. Man mano che il mondo emerge dal lockdown, l’igiene e la sicurezza diventano prioritarie più che mai. Il nostro primo articolo sul “nuovo mondo dei viaggi” guarda al futuro del trasporto aereo dopo l’epidemia di Coronavirus. Come sarà volare post COVID-19? Vedremo quali nuove misure potrebbero essere usate per ristabilire una nuova “normalità”.

Il Coronavirus lascia a terra gli aerei

Circa 4,5 miliardi di persone hanno “toccato il cielo” nel 2019 (statistica) e quei numeri sembravano destinati a crescere nel 2020. Poi la pandemia ha colpito e tutto il mondo ha chiuso i propri confini. A seconda del Paese di provenienza ci è stato detto di restare a casa o limitarci ai viaggi essenziali. Le nazioni hanno serrato le porte e imposto quarantene sempre più rigide di più settimane. Le misure messe in atto per fermare la diffusione del virus hanno significato la messa a terra dell’industria aerea e dei viaggi in generale.

Oggi i voli nazionali sono ripresi in alcune parti dell’Asia, tra cui Cina, Corea, Singapore, Australia e India, nonché in tutto il Nord America e l’Europa. Diversi Paesi europei hanno aperto le loro frontiere agli altri stati membri dell’UE. Inoltre, molte altre nazioni dell’UE e di Schengen si sono impegnate ad aprire le proprie frontiere entro la fine del mese di giugno.

Cina e Singapore hanno aperto una “fast lane” (corsia preferenziale) e sono in corso trattative tra Australia, Nuova Zelanda e Isole del Pacifico sulla creazione della propria “travel bubble” (bolla di viaggio). Per una guida aggiornata sulle restrizioni alle frontiere di ciascun Paese, consultate la mappa IATA COVID-19 Travel Regulations Map.

Viaggi aerei pronti al decollo!

La pandemia è ancora tutt’altro che finita poiché il numero di nuovi casi continua ad aumentare. Ma lo stato d’animo globale è diventato di un discreto ottimismo e il futuro dei viaggi aerei sembra molto più luminoso rispetto a due mesi fa. IATA ha rilasciato dati che mostrano che i totali dei voli giornalieri sono aumentati del 30% da aprile e maggio. Il numero di ricerche voli è in costante aumento così come il numero di prenotazioni. La domanda ora è quando (non se) riprenderà il turismo internazionale.

I dati di Google Trends mostrano come l’igiene e la sicurezza sanitaria sono diventate due delle costanti più importanti per i viaggiatori. Sempre più persone si chiedono se “è sicuro viaggiare adesso?” senza contare che le ricerche di “mascherine” e “visiere” hanno raggiunto il massimo storico mondiale.

Come sarà volare post COVID-19? Abbiamo condotto un sondaggio su oltre 850 viaggiatori provenienti da Stati Uniti, Regno Unito e Australia chiedendo loro ciò che consideravano più importante nella scelta di un volo dall’emergere del COVID-19. Abbiamo chiesto ai viaggiatori di classificare le opzioni che includevano “benessere dei passeggeri e dell’equipaggio”, “opzioni di prenotazione flessibili” e “processi di pulizia dell’aeroporto”.

Non sorprende che il “benessere dei passeggeri e dell’equipaggio”, i “processi di screening sanitario”, le “operazioni di pulizia della cabina” e la “qualità dell’aria sull’aeromobile” siano stati i migliori. Oltre alle misure di igiene e sicurezza, anche le “opzioni di prenotazione flessibili” hanno ottenuto un punteggio elevato nel nostro sondaggio.

Controlli sanitari al check-in

Ognuno ha le proprie ragioni per voler viaggiare di nuovo. Qualunque sia il futuro del trasporto aereo nell’era del post COVID-19, una cosa è certa: non smetteremo di ritrovarci con amici e parenti, conoscere persone e visitare luoghi che non abbiamo mai visto prima.

I viaggiatori troveranno un’esperienza di viaggio molto diversa da quella che hanno vissuto in precedenza. Gli aeroporti hanno introdotto una serie di nuove misure per rendere i viaggi aerei più sicuri per i viaggiatori e il loro personale. Queste precauzioni includono misure di pulizia avanzate, più servizi self-service e maggiore distanza sociale.

Gli aeroporti stanno facendo il possibile per ridurre la necessità di contatti tra persone. Ad esempio, i passeggeri devono utilizzare le stazioni di check-in self-service e misurarsi la temperatura utilizzando termometri touchless. Volare post COVID-19 significa fare proprie alcune misure generali come l’obbligo di indossare mascherine per il viso in ogni momento nonché l’igienizzazione delle mani con gel igienizzanti a base alcolica grazie a stazioni apposite da trovare in tutti gli aeroporti.

Di seguito, l’elenco completo delle misure per volare in tutta sicurezza su rotte nazionali e internazionali:

Allacciate le cinture e… indossate la mascherina

La compagnia aerea Swiss ha recentemente condiviso un video dove uno dei suoi ingegneri spiega in dettaglio il sistema HEPA (High-Efficiency Particulate Air, ossia sistema di filtrazione ad alta efficienza). La maggior parte degli aerei moderni utilizza questi filtri HEPA, che sono gli stessi di quelli utilizzati nelle sale operatorie. Sono estremamente efficaci nella rimozione degli agenti patogeni presenti nell’aria.

Ai passeggeri potrebbe anche essere richiesto di indossare guanti e mascherine per tutta la durata del volo. Per i voli a lungo raggio i passeggeri dovranno addirittura cambiare la mascherina ogni tre ore.

Cattive notizie per coloro che non possono resistere allo shopping duty-free a 30.000 piedi di altezza. Molte compagnie aeree stanno operando riducendo al minimo il servizio bevande e duty-free durante il volo. Altre l’hanno fermato completamente nel tentativo di ridurre il livello di interazione a bordo. Ai passeggeri viene anche chiesto di rimanere seduti per tutta la durata del volo tranne che per l’uso dei bagni, che verranno continuamente disinfettati durante il volo.

Alcune compagnie aeree hanno deciso di massimizzare il distanziamento sociale sull’aereo lasciando vuoti gli altri due posti nella fila. Altre ancora mantengono libero il posto centrale tra i due passeggeri. Tuttavia, questo non è il caso di tutte le compagnie aeree.

Per un resoconto di prima mano di come sarà il futuro dei viaggi aerei durante la pandemia di COVID-19, vi invitiamo a leggere questo articolo sull’esperienza personale di Annika Friesen di Fernweh Society – blog di viaggi – e del suo volo da Parigi a Toronto.

Come sarà il futuro del trasporto aereo?

Volare post COVID-19 sarà diverso. Gli esperti di aviazione considerano questa pandemia come l’evento più impattante da quando l’industria è iniziata un secolo fa. Inevitabilmente, ci sono molte speculazioni su quali nuove misure potrebbero emergere come risultato diretto di questo evento globale. Sta circolando ogni tipo di teoria, qualcuna più plausibile di altre.

Potremmo assistere all’introduzione di tunnel di disinfezione come quelli attualmente in fase di sperimentazione in Cina, che sanificano ogni viaggiatore dalla testa ai piedi. Il bagaglio può anche essere sottoposto a una pulizia approfondita, altrettanto completa, usando un vapore disinfettante o una luce UV che uccide i batteri.

Le compagnie aeree chiedono ai passeggeri di non volare se sono stati male negli ultimi 7 giorni. Devono inoltre misurare la temperatura prima di passare attraverso la sicurezza e in alcuni casi la temperatura viene misurata una seconda volta prima di salire a bordo. Queste misure sanitarie potrebbero includere esami del sangue che mostrerebbero se un passeggero è portatore del virus anche senza mostrare alcun sintomo.

Le idee più lontane includono la possibilità che il sedile centrale diventi rivolto all’indietro con schermi protettivi tra i passeggeri. L’Aeroporto Internazionale Haneda di Tokyo sta sperimentando l’uso di macchine per la mobilità dei PRM (passeggeri con ridotta mobilità). Completamente autonome, le WHILL Autonomous Drive System non richiedono nessuno a spingerle, viaggiando su un percorso pre-programmato.

Cos’altro potrebbe riservare il futuro per i viaggi aerei?

Per aiutarci a capire come potrebbe essere volare post COVID-19, abbiamo chiesto a un gruppo di esperti di dirci le loro opinioni:

“La pandemia ci sta rapidamente portando alla profonda valutazione del perché viaggiamo o non. Invece di aspettare di tornare a volare in modo regolare o sperare che i viaggiatori riducano le proprie emissioni di carbonio, le compagnie aeree dovrebbero prendere iniziativa modificando le proprie pratiche poco rispettose nei confronti dell’ambiente.” Holly Friend, Senior Foresight Writer per The Future Laboratory (una delle più rinomate società di consulenza strategica e direzionale).

“Per un bel po’ avremo sempre meno servizi e confort. Questa situazione potrebbe continuare oltre la pandemia. Penso che riusciremo a tornare allo stato di un tempo ma non prima del ritorno dei grandi viaggiatori. Se le compagnie aeree continuano solo con tariffe economiche, non avranno fretta di tornare al servizio bevande. La soluzione del self-service sarà un’opzione sempre più tangibile.” Brian Sumers, Senior Business Editor Aviation per Skift (la più grande piattaforma di business intelligence e marketing del settore viaggi).

“Proprio come le misure di sicurezza sono diventate un ingrediente importante nel trasporto aereo di questo secolo, così la sicurezza sanitaria consoliderà un altro livello di processo.” Peter Harbison, Presidente di CAPA – Center for Aviation (una delle fonti di intelligence di mercato più affidabili al mondo per l’industria aeronautica e del settore travel).

“La salute e la sicurezza sono sempre state una priorità per il settore delle imprese, ma saranno sicuramente al centro della scena a breve termine. Anche la sostenibilità è una tematica che resterà di fondamentale interesse. Per tutti questi motivi, i processi di approvazione di un viaggio saranno più lunghi e ogni spostamento sarà analizzato in base alle necessità.” Hazel Dawson, Commercial Manager per Focus Travel Partnership (il principale consorzio di viaggi d’affari per il settore indipendente TMC, Travel Management Company).

Questo è quanto! Uno sguardo al futuro del trasporto aereo e alcune riflessioni su come sarà volare post COVID-19 e come le compagnie aeree potrebbero rispondere al mondo dopo la pandemia di coronavirus.

Ci siamo impegnati a ispirare i nostri viaggiatori in attesa di vedere di nuovo il mondo:

Coronavirus: consigli di viaggio è costantemente aggiornato sulle restrizioni di viaggio.

COVID-19 (Coronavirus) domande e risposte di viaggio

Volo cancellato: cosa fare per partire o avere un rimborso

Cosa fare se la prenotazione dell’hotel viene annullata

Politiche di modifica e cancellazione dei voli

10 Posti remoti in Italia da scoprire al più presto

Skyscanner è leader globale nei viaggi. Controlliamo il costo con 1.200 compagnie di viaggio per aiutarti ad ottenere il miglior prezzo su voli, hotel e noleggio auto.