Home notizie Innsbruck, cosa vedere: 10 attrazioni da non perdere in Tirolo

Tutti gli articoli

Innsbruck, cosa vedere: 10 attrazioni da non perdere in Tirolo

Il Tirolo rappresenta la quintessenza dell’identità austriaca e il suo capoluogo, Innsbruck, sotto molti punti di vista è una vera e propria Austria in miniatura. Con i suoi tesori culturali, le meraviglie della natura che la circondano e le moltissime cose da vedere per i turisti, Innsbruck offre un patrimonio di esperienze da vivere... tra i 574 e 2.350 metri di quota. Le guglie della catena montuosa Nordkette sono infatti talmente vicine che, partendo dal centro di Innsbruck è possibile arrivare in pochi minuti a oltre 2000 metri di quota. Siete pronti a scoprire i 10 luoghi da non perdere a Innsbruck, perla del Tirolo e dell'Austria?

Innsbruck divenne sede del ducato degli Asburgo nel 1420, ma raggiunse l’apice del potere e del prestigio successivamente, sotto il regno dell’imperatore Massimiliano I. Lungo le strade della città austriaca ancora possibile ammirare numerosi monumenti risalenti a quel periodo, tra cui lo scintillante Tettuccio d’Oro. Oltre a Massimiliano I, anche l’arciduca Ferdinando II e l’imperatrice Maria Teresa contribuirono allo sviluppo architettonico di Innsbruck facendo costruire il bellissimo castello di Ambras e il palazzo Imperiale di Hofburg. Nel piccolo centro storico di Innsbruck le diverse bellezze storiche si accostano l’una all’altra, il Medioevo s’incontra con la modernità, come i piccoli vicoli affascinanti che sboccano nell’elegante corso pedonale della Maria-Theresien-Strasse. Il Tettuccio d’Oro, la Chiesa di Corte, le antiche locande e il Palazzo imperiale danno vita al passato di Innsbruck, mentre la catena della Nordkette e la vetta della Serles – insieme alle altre impressionanti montagne del Tirolo – offrono una fiabesca scenografia.

A Innsbruck è possibile praticare tantissime attività sportive sia in inverno che in estate e non è un caso che abbia ospitato per ben due volte le Olimpiadi invernali (nel 1964 e 1976), e nel 2012 vi si siano tenuti i Giochi Olimpici Giovanili.

Scopri di più: Dove sciare in Italia, in Europa e nel Mondo: le località migliori

Trova tutti i voli economici per Innsbruck

Come raggiungere Innsbruck e come spostarsi

Innsbruck non è poi così lontana dall’Italia, e raggiungerla è abbastanza facile ed economico.

In Aereo: l’aeroporto più vicino è l’Innsbruck Airport, ma dall’Italia non ci sono collegamenti diretti. Per i voli diretti bisogna considerare il Franz Josef Strauss International Airport di Monaco di Baviera. Da lì ci sono poi dei treni espressi che raggiungono Innsbruck in 1h45’. In alternativa, ci sono diverse possibilità facendo scalo – ad esempio, a Francoforte.

In Treno: Innsbruck è ben collegata con tantissime località austriache di interesse turistico come Salisburgo, Bregenz o Lienz, ed esistono anche dei collegamenti diretti dall’Italia da Verona (3h30’).

In bus: Innsbruck è raggiungibile in bus dall’Italia con diverse compagnie (ad es. Flixbus) da tantissime città. In tutti i casi è sempre previsto un cambio a Verona.

In auto: è sempre una buona soluzione, soprattutto se desiderate esplorare le montagne intorno a Innsbruck, sciare o fare trekking.

Innsbruck, come muoversi in città

Il centro di Innsbruck è piccolo e visitabile interamente a piedi. Se contate di visitare diverse attrazioni valutate di comprare la Innsbruck card (a partire da 29 euro) che include gli ingressi ad attrazioni e musei, 1 andata e 1 ritorno con gli impianti di risalita della zona di Innsbruck: Innsbrucker Nordkettenbahnen, Patscherkofelbahn, Muttereralm Bergbahn, Bergbahn Axamer Lizum, Glungezerbahn (in estate), l’utilizzo gratuito dell’autobus escursionistico di Innsbrucks “Hop-On Hop-Off”, l’utilizzo gratuito dei mezzi di trasporto urbano e tanto altro.

Quando andare a Innsbruck

Innsbruck è una meta perfetta sia per l’inverno che per l’estate. In inverno la città ospita suggestivi mercatini natalizi e schiere di sciatori si riversano sulle montagne innevate che circondano la città. In estate i prezzi scendono un pò ed è la stagione perfetta per godersi la città con temperature miti, fare escursioni ad alta quota, nuotare nei laghi e partecipare ai diversi Festival musicali organizzati in tutta la zona.

Innsbruck, cosa vedere - arco di trionfo

 

Cosa vedere a Innsbruck: 10 attrazioni da non perdere

1. Hofkirche (Chiesa di Corte)

La gotica Hofkirche è una delle chiese di corte più belle d’Europa e i cittadini di Innsbruck ne vanno molto fieri. Fu commissionata da Ferdinando I che chiamò artisti del calibro di Albrecht Durer, Alexander Colin e Peter Vischer il Vecchio. Questa chiesa viene anche chiamata “la chiesa degli uomini neri” perchè al suo interno ospita ben 28 statue nere che fanno da guardia al sarcofago in marmo nero dell’Imperatore Massimiliano I (vuoto: l’imperatore Massimiliano giace a Wiener Neustad). 

 

Innsbruck, cosa vedere - Chiesa di Corte

 

2. Tettuccio d’oro (Goldenes Dachl Museum)

Rivestito con 2.657 tegole a scaglie di rame dorato, tutte ancora originali, il Tettuccio d’oro è il tetto di copertura della loggia aggiunta all’edificio del Neuhof intorno al Cinquecento per volere dell’Imperatore Massimiliano I, ed è uno degli edifici più belli e rappresentativi della città di Innsbruck e del Tirolo. Al suo interno c’è un museo, dove un’audioguida spiega la storia del sito… ma il Tettuccio è molto più spettacolare visto dall’esterno!

 

Cosa vedere a Innsbruck: tettuccio d'oro

 

3. Palazzo Imperiale di Hofburg

L’Hofburg fu costruito come castello nel XV secolo per l’arciduca Sigismondo “il Ricco” e fu poi fatto ampliare dall’Imperatore Massimiliano I nel XVI secolo; con Maria Teresa (1740-1780) il palazzo fu rimodernato in stile rococò ed è lo stile che è rimasto fino ai giorni nostri. È soprannominato “la piccola Schonbrunn delle Alpi” ed è tra i più importanti edifici culturali austriaci. Si possono visitare la sala del trono, gli appartamenti imperiali, la cappella e i giardini imperiali; il punto focale dei sontuosi appartamenti è la Riesensaal (Sala del Gigante) lunga 31 metri, naturalmente in stile rococò.

4. Maria-Theresien-Strasse

Maria-Theresien-Strasse, la strada più celebre e più bella di Innsbruck, é il cuore del centro storico ed è una tappa obbligata per chi visita la città. Lungo questa strada si affacciano moltissimi palazzi importanti tra cui il Lodron al n.7, Trapp al n.38, il Troyer al n.39 e il Sarnthein al n.59. L’Altes Landhaus al n.43 è la sede del governo del Tirolo. Da qui si può ammirare anche l’Arco di Trionfo, eretto in occasione del matrimonio dell’imperatore Leopoldo II, e la colonna di Sant’Anna eretta nel 1704 per celebrare la liberazione della città dalle truppe bavaresi. Il centro commerciale Kaufhaus tyrol e la Galleria del Municipio s’inseriscono in maniera armoniosa all’insieme, nonostante la loro architettura moderna.

 

Cosa vedere a Innsbruck: Theresianer

 

5. Castello di Ambras

Arroccato in posizione suggestiva su una collina e circondato da bellissimi giardini, questo imponente edificio in stile rinascimentale fu acquistato dell’arciduca Ferdinando II che lo impreziosì con la magnifica collezione di Ambras e la creazione di un museo. L’esposizione oggi visibile ricrea le diverse sale così come le aveva volute Ferdinando II: la Camera dell’Arte e delle Meraviglie, la Camera delle Armature (con dipinti di Velasquez e Van Dyck) e l’Antiquarium. Nel castello superiore ci sono invece le abitazioni del castello . L’ambiente più sontuoso del palazzo è la Sala Spagnola, un salone per banchetti lungo ben 43 metri.

 

Cosa vedere a Innsbruck: Ambras

 

6. Torre Civica (Stadtturm)

La Torre Civica fu costruita  nel 1450 accanto alla vecchia Rataus  (municipio9 . Adesso i suoi 51 metri non fanno più scalpore, ma quando venne costruita la sua altezza era un vanto per gli abitanti di Innsbruck. Da qui le sentinelle vigilavano sulla città per avvertire i cittadini in caso d’incendio o di altri pericoli. I piani inferiori all’epoca venivano usati come prigioni. Salite i 148 gradini per ammirare una vista a 360° sui tetti e sulle guglie di Innsbruck e sulle montagne circostanti.

 

Innsbruck, cosa vedere - vista dalla Torre Civica

 

7. Duomo di San Giacomo

La cattedrale settecentesca di Innsbruck è un vero e proprio trionfo dell’arte barocca. Profondamente danneggiato tra il 1500 e il 1600 da un terremoto, fu ricostruito nel periodo tra il 1717 e il 1724. L’interno è formato da un’unica navata e ospita il mausoleo dell’Arciduca Massimiliano III d’Austria non chè la celebre opera “Madonna di Cranach”. Questa immagine miracolosa della “Madonna Ausiliatrice” è stata poi riprodotta in tutto il mondo. La torre campanaria del Duomo custodisce un carillon di ben 57 campane, chiamato “Sinfonia della Pace”, che suona ogni giorno a mezzogiorno.

 

Innsbruck, cosa vedere, Duomo di San Giacomo

8. Bergisel

Questo trampolino del salto con gli sci era stato inaugurato nel 1930 per i giochi olimpici invernali ed è stato poi ricostruito nel 2001 dall’archistar Zaha Hadid. Il trampolino è in vetro e acciaio e si innalza al di sopra della città come una scala verso il cielo; la piattaforma panoramica è situata a 50 metri di altezza e da qui è possibile ammirare una vista mozzafiato che abbraccia la Nordkette, l’Inntal e tutta Innsbruck. La piattaforma può essere raggiunta salendo 455 gradini o, più brevemente e senza sforzo, con una corsa di 2 minuti con la funicolare (sempre progettata da Hadid) del Nordkettenbahnen che presta servizio ogni 15 minuti sfrecciando dal Centro Congressi alle pendici montuose. Il Bersigel ebbe due volte l’onore di ospitare le Olimpiadi: la fiaccola olimpica fu portata qui in occasione dei Giochi Olimpici del 1964 e del 1976.

Innsbruck, cosa vedere, Bergisel

9. Museo regionale Tirolese Ferdinandeum

Il Museo regionale Tirolese Ferdinandeum parte dai manufatti dell’Età del Bronzo e arriva a bassorilievi originali utilizzati per la progettazione del Tettuccio d’Oro. Otre ai malinconici capolavori di alcuni grandi maestri olandesi, la galleria espone una straordinaria raccolta di opere d’arte austriache, tra cui pale d’altare gotiche, dipinti di Klimt e di Kokoschka e alcuni lavori dell’Azionismo viennese.

10. Swarovski Kristallwelten

La piccola e pittoresca cittadina di Wattens è famosa per essere il cuore scintillante dell’impero Swarovski, e i cristalli esposti nei Swarovski Kristallwelten (Mondi di cristallo) sono tra le attrattive più visitate di tutta l’Austria e sono senza dubbio ricchi di fascino. All’interno troverete la Nuvola di Cristallo (un’installazione formata da 800000 cristalli che fluttuano su una vasca a specchio), un’area giochi a tema, 5 Camere delle Meraviglie, una torre e un labirinto per bambini. Da Innsbruck partono treni ogni mezz’ora per Fritzens-Wattens, una stazione che si trova a 3 chilometri dal museo.

Cosa vedere a Innsbruck: Swarovski Kristallwelten

Cosa vedere a Innsbruck: 10 attrazioni da non perdere

Il meglio di Innsbruck e del Tirolo in 10 attrazioni

Attrazione Zona Prezzo
Hofkirche  Centro storico gratuito
Tettuccio d’oro  Centro storico 5 euro
Hofburg  Centro storico 9 euro
Maria-Theresien-Strase  Centro storico gratuito
Castello di Ambras  4 km a est del centro 10 euro
Torre civica Centro storico 4 euro
Duomo di San Giacomo  Centro storico gratuito
Bergisel 3 km a sud del centro 10 euro
Museo regionale Tirolese Ferdinandeum  Centro storico 11 euro
Swarovski Kristallwelten   Wattens 20 euro

––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
Per tenere d’occhio l’andamento dei prezzi di tutti i voli per Innsbruck potete usare la funzione Avvisi di Prezzo di Skyscanner, e risparmiare comprando il biglietto al prezzo migliore!

Potrebbe interessarvi anche:

Cosa vedere a Hong Kong: viaggio nella metropoli asiatica

Aurora boreale in Finlandia: come avvistare le luci del Nord

Le 5 ragioni che mi hanno fatto innamorare di Londra

Dove e quando: 19 esperienze di viaggio da fare nella vita

I 20 Paesi più economici del 2017

50 Capitali del mondo da vedere almeno una volta nella vita

I 15 Paesi consigliati per donne che viaggiano sole

Skyscanner è il motore di ricerca viaggi leader al mondo, che vi aiuta a cercare voli, autonoleggio e hotel al prezzo più basso

Mappa