Home notizie Isole Andamane: immersioni e mare da sogno in Thailandia

Tutti gli articoli

Isole Andamane: immersioni e mare da sogno in Thailandia

Le Isole Andamane sono tra le isole più belle e meno conosciute della Thailandia. Le Andamane sono isole protette (fanno tutte parte di Parchi Nazionali Marini) e, proprio grazie a questo, sono rimaste selvagge e autentiche, senza subire l’assalto del turismo di massa che è toccato alle più famose Phi Phi, Ko Samui, Ko Phan Ghan eccetera. Le Isole Andamane, sperdute nell’Oceano Indiano rappresentano la mecca per gli appassionati di immersioni, di mare e di snorkeling. Skyscanner vi guida nell’esplorazione di questi paradisi terrestri in Thailandia. Siete pronti a fare i Robinson Crusoe degli anni 2000?

Le Isole Andamane, come ricorda il nome, si trovano nel Mare delle Andamane, un’area dell’Oceano Indiano che si trova a sud-est della baia del Bengala (India), a sud della Birmania e a ovest della Thailandia. Gli arcipelaghi delle Similan e delle Surin appartengono alla Thailandia, mentre la grande Smith Island, Little Andaman e le Nicobare appartengono all’India.

Le Isole Andamane e le Isole Nicobare sono meta di pellegrinaggio da anni per i cultori delle immersioni e dello snorkeling, grazie alla bellezza dei fondali e della fauna marina che popola queste zone. I divers vengono qui da ogni parte del globo, seguendo le orme di Jacques Cousteau, che si innamorò delle Andamane negli anni Cinquanta e Sessanta e scoprì, proprio in questo mare, uno degli spot più famosi al mondo per le immersioni: la Richelieu Rock.

Le Isole Andamane sono veramente isole da cartolina; costituite da granito liscio bianchissimo, sono ammantate da foreste pluviali e ornate da spiagge dalla sabbia candida, ma la meraviglia prosegue anche sotto la superficie dell’acqua. Tutte le isole sono circondate dalla barriera corallina che offre riparo a una grande varietà di fauna marina: pesci pagliaccio, stelle marine, aguglie, polipi, tartarughe e molto altro.

Scopri di più:Thailandia, quando andare e cosa vedere

Thailandia, Andamane: il mare delle Isole Surin

Isole Andamane: come raggiungerle

Per raggiungere le Isole Andamane thailandesi si deve volare su Phuket; dall’Italia esistono voli diretti della Thai Airways, o con tante altre compagnie facendo scalo a Bangkok. I motoscafi veloci che raggiungono gli arcipelaghi partono poi dalla località di Hat Khao Lak, 100 chilometri a nord di Phuket. La maggior parte dei visitatori si limita a esplorare le Isole Andamane facendo delle escursioni in giornata, ma è possibile fermarsi a dormire in tenda o in bungalow spartani su diverse isole prenotando dal sito del parco nazionale o tramite l’ufficio del parco a Hat Khao Lak.

Non esiste un servizio di trasporto pubblico per raggiungere le isole quindi, se decidete di fermarvi a dormire lì, dovrete comunque accordarvi per il trasporto con una delle tante agenzie che organizzano le escursioni di snorkeling. Se invece volete dedicarvi alla immersioni, potete partecipare ai tour dedicati a questa attività che hanno una durata di 1-2-3 o 4 giorni, in cui si dorme in barca e non si scende mai sulla terraferma.

Andamane, Thailandia: tramondo

Trova tutti i voli economici per la Thailandia

Isole Andamane: quando andare

Le Isole Andamane sono raggiungibili solo tra novembre e aprile; da maggio a ottobre, a causa dei monsoni, i collegamenti vengono interrotti.
Il “problema” dei monsoni in realtà riguarda soprattutto le condizioni del mare; a livello metereologico, a causa del riscaldamento globale, non esiste più un divario netto tra “stagione secca” (originariamente tra novembre ed aprile) e “stagione delle piogge” (da maggio a ottobre).

 

Cosa vedere alle Isole Andamane: Isole Similan

L’arcipelago delle Isole Similan è il più vicino alla costa ed è un Parco Nazionale Marino, quindi protetto. Il nome “Similan” deriva dal termine malese “sembilan”, che significa “nove”. Anche se tutte le isole hanno un nome, vengono più comunemente definite con un numero da 1 a 9. Le tre isole più a sud (isole 1-2 e 3) sono chiuse al pubblico perché zona di nidificazione delle tartarughe. Durante le escursioni in giornata normalmente si fanno quattro tappe per lo snorkeling in quattro diversi spot tra le isole, e si scende a terra sull’Isola 4 per il pranzo.

Le isole Similan sono le prime tra le Isole Andamane a esser state aperte al pubblico e, soprattutto in alta stagione, possono essere abbastanza affollate; per fortuna si passa la maggior parte del tempo sott’acqua ad ammirare i pesci e la barriera corallina, e quest’aspetto passa in secondo piano. Le Similan sono perfette anche per le immersioni: ci sono pareti rocciose e gallerie sottomarine con una ricchissima fauna e flora marina che spazia dai piccoli coralli molli, ai banchi di pesci di medie dimensioni, fino ad arrivare alle tartarughe e agli squali balena. Vi sembrerà di nuotare in un acquario!

 

Thailandia: spiaggia sulle Isole Similan

Isole Surin

L’arcipelago delle Isole Surin è quello più lontano. Anche le Isole Surin sono Parco Nazionale Marino: l’arcipelago è costituto da cinque isole che si trovano a pochi chilometri dal confine marino con la Birmania.

A differenza delle Similan, le Isole Surin sono meno turistiche e, per chi vuole fermarsi a dormire, rappresentano sicuramente la scelta migliore. Si può dormire in tenda o in bungalow proprio sulla spiaggia dell’isola più grande, la North Surin, e godere di albe e tramonti paradisiaci. Le Surin sono caratterizzate da una lussureggiante foresta pluviale, angoli di sabbia bianca protetti da promotori di granito che si protendono verso l’oceano. L’acqua qui alle Andamane è limpidissima e offre una visibilità che può sfiorare i 35 metri!

Andamane, Thailandia, Isole Surin

Attratti dalle sue baie ben riparate, da tanti anni ormai, si sono stabiliti qui i Moken (che significa “acqua salata”). Questa comunità vive sull’isola di South Surin e si mantiene principalmente con la pesca. Vivono su delle palafitte sulla spiaggia, hanno una scuola con un’insegnante e un medico che va a visitarli una volta al mese, e praticano una curiosa religione che venera gli antenati (i totem che li rappresentano sono visibili in tutto il villaggio).
I Moken sono profondi conoscitori del mare e, quando avvenne lo tsunami che spazzò via le coste della Thailandia, non provocò alcuna vittima nella loro comunità perché riuscirono a interpretare i segnali del mare e si ripararono per tempo in cima alle colline.

Thailandia, Andamane, palafitte sull'acqua dei moken alle Isole Surin

 

Richelieu Rock

A Jacques Cousteau si deve la scoperta di questa roccia sommersa alta circa 50 metri, che è poi diventata uno degli spot di immersioni più famosi della Thailandia e del mondo intero. Il Richelieu Rock tecnicamente fa parte dell’arcipelago delle Surin, ma si trova 14 chilometri più a sud-est. Il nome sembra derivare dal colore rosso brillante che caratterizza i coralli molli dell’area, e che ricorderebbe il cappello del Cardinale Richelieu. Grazie alla sua conformazione, il Richelieu Rock richiama una grande varietà di pesci e mammiferi marini: qui è possibile vedere di tutto, mante, squali balena, lionfish e chi più ne ha più ne metta. Un vero paradiso!

 

Immersioni alle Isole Andamane

L’immersione in questo spot è mediamente difficile a causa delle forti correnti provocate dalla marea ed è per questo che i centri diving normalmente richiedono un certo numero di immersioni e un brevetto di 2° livello per portarvi lì. Da Khao Lak è possibile andarci in giornata (meteo permettendo), oppure con una crociera dedicata al diving di più giorni in tutta la zona.

Thailandia, Isole Andamane: immersioni a Richelieu Rock

––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
Per tenere d’occhio l’andamento dei prezzi di tutti i voli per la Thailandia potete usare la funzione Avvisi di Prezzo di Skyscanner, e risparmiare comprando il biglietto al prezzo migliore!

Potrebbe interessarvi anche:

Vacanze Estate 2017: 15 Città da 19 euro

Le 10 destinazioni più colorate per la primavera da 23 euro

I 20 paesi più belli d’Italia nel 2016

Le 5 ragioni che mi hanno fatto innamorare di Londra

Dove e quando: 19 esperienze di viaggio da fare nella vita

I 20 Paesi più economici del 2017

50 Capitali del mondo da vedere almeno una volta nella vita

Skyscanner è il motore di ricerca viaggi leader al mondo, che vi aiuta a cercare voli, autonoleggio e hotel al prezzo più basso

Mappa