COVID-19 (coronavirus) potrebbe avere un impatto sui tuoi programmi di viaggio. Qualunque sia la tua destinazione, troverai qui le indicazioni più aggiornate.

Home notizie Lavorare da remoto in Spagna: informazioni e consigli

Tutti gli articoli

Lavorare da remoto in Spagna: informazioni e consigli

Perchè scegliere la Spagna per lavorare da remoto? Quali sono le località migliori dove andare? Tutte le risposte a queste e altre domande per aiutarvi a scegliere la località spagnola perfetta per voi

La pandemia ha portato davvero poche cose buone, ma non v’è dubbio che una di queste sia stata la scoperta del lavoro da remoto, o smart working che dir si voglia. Per molti è stato un obbligo più che una scelta, ma col passare del tempo quasi tutti hanno iniziato ad apprezzare questa nuova modalità di lavoro (e di vita). Poter lavorare da remoto significa infatti avere la libertà di farlo in qualsiasi parte del mondo (o quasi), ovunque ci sia una connessione che lo permetta. Diversi Paesi hanno cavalcato questa tendenza e si sono attrezzati per accogliere questa “nuova” tipologia di lavoratori/viaggiatori, e tra questi c’è sicuramente la Spagna. Come vi abbiamo raccontato nell’articolo “Dove andare per un viaggio a lungo termine”, la Spagna è un Paese che si presta molto per un viaggio a lungo termine e vanta anche una lunga tradizione di accoglienza legata al nomadismo digitale e al lavoro da remoto. In questo articolo abbiamo quindi raccolto per voi tutte le informazioni e i consigli utili per chi fosse interessato a lavorare da remoto in Spagna

Prima di fare la valigia e partire per uno dei luoghi di cui leggerete nel nostro articolo, è fondamentale informarsi sulle restrizioni in vigore per viaggiare con vaccino o senza. Per farlo approfittate del nostro articolo ma vista la situazione pandemica in continuo mutamento, così come i regolamenti messi in piedi dai diversi Governi, controllate costantemente il sito dell’Unità di Crisi della Farnesina Viaggiare Sicuri, il sito International Air Travel Association (IATA), il nostro articolo Coronavirus: consigli di viaggio, che viene continuamente rivisto dalla nostra redazione, e la nostra mappa globale aggiornata in tempo reale che vi aiuterà a capire dove è possibile viaggiare.

Questa pagina è stata aggiornata l’ultima volta il 31 agosto 2021. Per quanto ci risulta, le informazioni di questa pagina erano corrette al tempo della pubblicazione. 

lavorare da remoto

Perchè scegliere la Spagna per lavorare da remoto

Tra i motivi che rendono la Spagna un’ottima destinazione per lavorare da remoto ci sono sicuramente questi:

  • Voli economici e diretti dall’Italia verso le città principali (Barcellona, Valencia, Gran Canaria, Malaga, ecc)
  • Vicinanza all’Italia e stesso fuso orario
  • Ottima connessione wi-fi (spesso gratuita con hotspot nelle principali aree cittadine)
  • Ottime infrastrutture e ottimi servizi
  • Costo della vita più basso rispetto all’Italia
  • Tanti coworking (spazi di lavoro condivisi) e coliving (alloggi condivisi)
  • Semplicità (relativa) della lingua e quindi facilità di comunicazione

Quali sono i posti migliori per lavorare da remoto in Spagna?

Barcellona

A Barcellona piace vincere facile. È di gran lunga la città più internazionale e cosmopolita di Spagna, ha una chiara vocazione per l’innovazione e la tecnologia e, non ultimo, ha il mare. Qui si trovano la maggior parte delle start up spagnole di ogni settore e il maggior numero di stranieri provenienti da ogni parte del mondo. Barcellona è anche la città dove si svolgono alcune delle fiere più importanti del Paese (come il Mobile World Congress) e tantissimi festival conosciuti a livello internazionale (Primavera Sound, Sònar, ecc). Se siete alla ricerca di una località internazionale e stimolante sotto ogni punto di vista è sicuramente la scelta che fa per voi. L’unica nota negativa sono i prezzi: leggermente più bassi dell’Italia, ma più alti rispetto al resto della Spagna. 

Trova tutti i voli economici per Barcellona

Lavorare da remoto in Spagna - Barcellona

Valencia

Se cercate invece una città spagnola per lavorare da remoto che abbia un ritmo di vita più lento e rilassato, Valencia può rappresentare sicuramente un’ottima scelta. Conosciuta ai più per la Città delle arti e delle Scienze e per la paella (quella vera, originale, è nata qui), Valencia è una città a misura d’uomo, con un bel centro storico e chilometri di spiagge urbane (tutte con bandiera blu). Grazie ai prezzi competitivi, da qualche anno ha iniziato ad accogliere diverse start-up e si è “attrezzata” per ospitare i nomadi digitali con tanti spazi di coworking e cafè nomad-friendly. Alle porte della città c’è poi il Parco Naturale dell’Albufera, il più grande lago d’acqua dolce di Spagna, dove si possono fare bellissime gite in barca e tante altre attività all’aria aperta. 

Trova tutti i voli economici per Valencia

Lavorare da remoto in Spagna - Valencia

Tarifa

Tarifa si trova in Andalucia, è molto vicina a Gibilterra ed è il comune più meridionale dell’Europa continentale. Da diversi anni è diventata un punto di riferimento per i nomadi digitali di mezza Europa e ha tutte le carte in regola per diventare l’Ubud del nostro continente. È molto apprezzata dagli smart workers che non vogliono vivere in una grande città, ma piuttosto essere circondati dalla natura e dal mare, senza dover rinunciare ad un ambiente internazionale. Tarifa è infatti considerata l’hot spot mondiale del kite-surf ed è frequentata da giovani di tutto il mondo durante tutto l’anno. Essendo però una località di villeggiatura molto amata anche dagli spagnoli è sicuramente da evitare durante l’alta stagione turistica (luglio e agosto), soprattutto se non volete spendere una fortuna per l’alloggio e per i servizi. Una chicca: se volete concedervi un weekend in Marocco da Tarifa sarete ad un tiro di schioppo!    

Trova tutti i voli economici per Malaga

Lavorare da remoto in Spagna - Tarifa

Isole Canarie 

Credo che ognuno di noi abbia almeno un amico che sia andato a lavorare da remoto alle Isole Canarie lo scorso inverno: Gran Canaria, Tenerife, Lanzarote e Fuerteventura sono state l’ancora di salvezza per tantissimi italiani che hanno scelto di non trascorrere l’inverno in Italia. Già da una decina d’anni le Canarie sono diventate la destinazione spagnola per eccellenza quando si parla di smart working/lavoro da remoto. Le varie isole dell’arcipelago godono infatti di un clima mite tutto l’anno, offrono paesaggi e spiagge magnifiche, permettono di svolgere tantissime attività all’aperto (trekking, surf, windsurf, ciclismo, ecc),  sono relativamente economiche e hanno un regime fiscale molto vantaggioso. Diciamo che sono la destinazione più “esotica” che potrete trovare in Europa.   

Trova tutti i voli economici per Gran Canaria

Isole Canarie - Teide, Tenerife

Consigli per lavorare da remoto in Spagna

Se siete dei lavoratori dipendenti, prima di trasferirvi per un periodo lungo in Spagna e lavorare da remoto vi consigliamo di consultarvi sempre prima con la vostra azienda. Esistono infatti degli obblighi fiscali sia per il dipendente che per il lavoratore che variano in base a diversi fattori (durata dello spostamento, residenza in Europa o meno, assicurazione, ecc). Per i freelance/lavoratori autonomi la situazione è sicuramente più semplice e, in linea di massima, la tassazione per le prestazioni si applica in entrambi gli stati (Italia e Spagna), ma anche in questo caso consultatevi prima con il vostro commercialista.  

Per attrarre smart workers provenienti da paesi esterni all’Area UE, il Governo Spagnolo ha inoltre recentemente introdotto la “residencia no lucrativa España”, un visto per i cittadini non UE che non lavorano in Spagna ma che vogliono viverci per un certo periodo purché abbiano un reddito da lavoro straniero (come appunto quello eseguito da remoto) o da pensione. In questo caso, l’unica cosa che dovrete dimostrare è quella di avere risparmi sufficienti sul vostro conto bancario.

Non avete mai pensato di lavorare, almeno per un periodo, da remoto in un altro Paese? Come avrete letto la Spagna potrebbe davvero essere il posto perfetto per iniziare a farlo! Da Barcellona a Valencia, da Tarifa fino alle Isole Canarie, tante opzioni per iniziare una nuova vita o semplicemente per cambiare aria per un po’.

Dove puoi viaggiare?

Scoprite dove potete viaggiare con la nostra mappa globale aggiornata in tempo reale. Volete sapere dove volare in Italia e nel resto del mondo senza correre alcun rischio? Iscrivetevi alla nostra newsletter e riceverete aggiornamenti sulla revoca delle restrizioni.

Vuoi leggere di più?

Mentre iniziate a pianificare il vostro viaggio post-Covid, leggete i consigli di viaggio del nostro team per essere sempre informati:

Skyscanner è leader globale nei viaggi. Controlliamo il costo con 1.200 compagnie di viaggio per aiutarti ad ottenere il miglior prezzo su volihotel e noleggio auto.