Home notizie Le 10 MOSTRE imperdibili del 2015

Tutti gli articoli

Le 10 MOSTRE imperdibili del 2015

Impara l'arte e mettila...in un viaggio! 10 mostre imperdibili, dal Nord al Sud dell'Italia, da visitare nel 2015!

Il 2015, complice anche l’arrivo di Expo in Italia, sarà un anno scoppiettante a livello culturale e artistico.

Ecco perchè noi di Skycanner abbiamo studiato gli appuntamenti in agenda per il prossimo anno e abbiamo selezionato 10 mostre imperdibili. E se è vero che, come disse Theodor Adorno, "Il compito attuale dell’arte è di introdurre il caos nell’ordine", siate pronti a sconvolgere la vostra agenda. Approfittate delle esposizioni per atterrare (o parcheggiare) direttamente in una di queste città bellissime!

1. MATISSE. ARABESQUE. SCUDERIE DEL QUIRINALE, ROMA

Circa 100 opere tra dipinti, disegni e costumi teatrali per ripercorrere la vita e la produzione artistica di Henri Matisse, uno dei pittori più rivoluzionari nella storia del Novecento. Le Scuderie del Quirinale riuniscono capolavori in arrivo da tutto il mondo, e soprattutto dall’Hermitage di San Pietroburgo e dal Museo Pushkin di Mosca: il viaggio del pittore francese tra le culture lontane e misteriose dell’Africa o dell’Estremo Oriente sarà attuale come e più di cent’anni fa.

Dal 4 marzo al 21 giugno 2015.

Mostra Henri Matisse Scuderie Del Quirinale Roma

Henri Matisse, The Moorish Screen, 1921 | Olio su tela. Philadelphia Museum of Art: Bequest of Lisa Norris Elkins, 1950 © Succession Henri Matisse by Siae 2014

2. LA ROSA DI FUOCO. PALAZZO DEI DIAMANTI, FERRARA

Ferrara celebra il modernismo catalano con un’esposizione dal titolo “La rosa di fuoco. La Barcellona di Picasso e Gaudí”, in programma a Palazzo dei Diamanti la prossima primavera. Protagonisti del rinnovamento artistico e culturale della scena di quel tempo, Pablo Picasso e Antoni Gaudí – insieme ad altri artisti inquieti come loro – contribuirono con i propri lavori al fermento della “rosa di fuoco”, nome in codice di Barcellona tra gli anarchici dell’epoca. Ballerine, notti folli, femmes fatales e giovani intellettuali i protagonisti delle opere: gli animi dei visitatori sono chiamati a infuocarsi proprio come gli abitanti di quella città!

Dal 19 aprile al 19 luglio 2015.

La Rosa Di Fuoco Mostra Ferrara Picasso

Pablo Picasso, Ragazza in camicia, c. 1905. Olio su tela, cm 72,7 x 60. Londra, Tate

3. VINCENZO GEMITO. MUSEO DI CAPODIMONTE, NAPOLI

Nelle sale del Museo di Capodimonte vanno in scena novanta opere tra disegni, bozzetti, sculture in bronzo e terracotta di Vincenzo Gemito: una piccola anteprima della collezione Minozzi, acquistata lo scorso anno dal Ministero per i Beni Culturali. “Vincenzo Gemito, dal salotto Minozzi al Museo di Capodimonte” ripercorre vita e opere dell’artista partenopeo, queste ultime conservate grazie all’amico e appassionato d’arte Achille Minozzi, che sin dagli inizi le collezionò: disegni e sculture ispirate al mondo classico da non perdere!

Dal 28 novembre 2014 al 16 luglio 2015.

Vincenzo Gemito Mostra Museo Capodimonte Napoli

Vincenzo Gemito. La giacca paterna

4. STEVE MCCURRY. VILLA REALE, MONZA

“Oltre lo sguardo”, questo il sottotitolo dell’esposizione dedicata a Steve McCurry alla Villa Reale di Monza, che si pone come obiettivo quello di ricercare l’umanità dietro ogni scatto del fotoreporter statunitense. Non mancano i suoi lavori più famosi, a partire dal celeberrimo ritratto di Sharbat Gula, ma la parte più interessante riguarda la selezione inedita della sua produzione, in cui si segue il lavoro del maestro la cui frase più famosa è “Se aspetti abbastanza, le persone dimenticano la macchina fotografica e la loro anima comincia a librarsi verso di te”. La mostra è anche un’ottima scusa per visitare le sale da poco restaurate della splendida Villa Reale: un doppio piacere per gli occhi!

Dal 30 ottobre 2014 al 6 aprile 2015.

Mostra Steve McCurry Villa Reale Monza

Un uomo anziano della tribù Rabari, Rajasthan, 2010. ©Steve McCurry

5. SALVATORE FIUME. PINACOTECA DEI MUSEI VATICANI, ROMA

Per il centenario della nascita di Salvatore Fiume gli eventi non mancano di certo: la Fondazione che porta il suo nome ha organizzato diverse mostre tra cui quelle al Museo Teatrale alla Scala, a Palazzo Lombardia a Milano e alla Reggia di Monza. Ma l’esposizione ‘Fiume in Vaticano’ è certamente la più interessante per ricordare l’artista siciliano: nella sezione di Arte Moderna, sul percorso che conduce alla Cappella Sistina, verranno aperte due sale dedicate a una selezione di opere, tra cui la splendida ‘Gioconda Africana’.

Da giugno a luglio 2015.

Salvatore Fiume Mostra Vaticano Roma

Salvatore Fiume. Gioconda Africana

6. INAUGURAZIONE DEL NUOVO MUSEO EGIZIO, TORINO

Tra gli eventi artistici più significativi del prossimo anno campeggia certamente la riapertura dello storico Museo Egizio di Torino, il secondo al mondo dopo quello del Cairo per quantità e qualità dei reperti esposti. Interamente rinnovata e raddoppiata nelle dimensioni, questa meravigliosa galleria è ripensata anche nell’allestimento: da non perdere la nuova Galleria dei Sarcofagi, quella dei Re, la Tomba di Kha e la sala dedicata a Deir el-Medina, uno dei più importanti siti archeologici egiziani: non scalpitate all’idea di una ideale ‘risalita del Nilo’ attraverso i tre piani dedicati al mistero delle antichità egizie?

Riapertura prevista il 1° aprile 2015.

Museo Egizio Torino

7. LEONARDO 1452-1519. PALAZZO REALE, MILANO

Quella a Palazzo Reale a Milano, a ridosso di Expo, sarà la più grande esposizione mai ideata in Italia dedicata a Leonardo. Il genio del Rinascimento, artista e scienziato senza paragoni, verrà celebrato in maniera trasversale attraverso tutta la sua opera, dal disegno alla pittura fino alla scultura. Codici originali, oltre cento disegni autografi, manoscritti e sculture vi accompagneranno nel viaggio alla scoperta di uno dei personaggi più importanti del nostro Paese. Siete pronti a ripassarne la vita?

Dal 15 aprile al 19 luglio 2015.

Leonardo Da Vinci Mostra Palazzo Reale Milano

Leonardo da Vinci. Studi di carri d’assalto falcati

8. HENRI ROUSSEAU. PALAZZO DUCALE, VENEZIA

Pittore autodidatta di modeste origine, contemporaneo di mostri sacri come Picasso, Manet, Monet, Renoir e Degas, oggi Rousseau è considerato uno dei rappresentanti più importanti dell’arcaismo in pittura. Venezia lo celebra con la mostra “Henri Rousseau. Il Candore Arcaico”, in programma a Palazzo Ducale dal prossimo marzo. Grazie alla sua poetica così simile ai sogni dei più piccoli, semplice in apparenza ma profonda a una lettura più attenta, in occasione della mostra sono in programma attività educative pensate per l’infanzia: un percorso a misura di grandi e piccini per scoprire i paesaggi incantati resi dal pittore francese che amava ripetere: “Quello che mi rende più felice è contemplare la natura e dipingerla”.

Dal 6 marzo al 5 luglio 2015.

Henri Rousseau Palazzo Ducale Mostra Venezia

Henri-Julien-Félix Rousseau (le Douanier). La Charmeuse de serpents (L’incantatrice di serpenti), 1907. Parigi, Musée d’Orsay. © RMN – Hervé Lewandowski

9. BELLEZZA DIVINA. FONDAZIONE PALAZZO STROZZI, FIRENZE

Sotto i riflettori di Palazzo Strozzi a Firenze va quasi un secolo di arte sacra moderna con l’esposizione “Bellezza Divina. Arte sacra da Gauguin a Fontana”, una carrellata di opere incoraggiate dalla Chiesa dall’ultimo ventennio dell’800 fino agli anni 50 dello scorso secolo. L’esposizione, in cui Gauguin e Fontana sono affiancati da moltissimi altri artisti come Van Gogh, Munch e dagli italiani Previati e Guttuso, è stata realizzata in collaborazione con i Musei Vaticani e pensata in occasione del Convegno ecclesiale nazionale il prossimo nocembre che vedrà la visita di Papa Francesco a Firenze: la spiritualità, il prossimo anno, c’è da scommettere che qui sarà di casa.

Dal 26 settembre 2015 al 24 gennaio 2016.

Bellezza Divina Mostra Palazzo Strozzi Firenze Guttuso

Renato Guttuso (Bagheria 1911-Roma 1987), Crocifissione, 1940-1941, olio su tela, cm 198,5 x 198,5. Roma, GNAM – Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea

10. TUTANKHAMON CARAVAGGIO VAN GOGH. BASILICA PALLADIANA, VICENZA

Da Tutankhamon a Caravaggio, da Mondrian a Van Gogh passando per Turner e Klee: artisti ed epoche profondamente diverse, ma un unico tema: la sera e la notte nella storia dell’arte. Il sottotitolo “La sera i notturni dagli Egizi al Novecento” già lo lascia intendere, che i secoli passano ma il fascino del notturno resta. L’esposizione, che è iniziata simbolicamente la Notte Santa del 24 dicembre, raccoglie più di 100 opere straordinarie che, tra stelle e chiari di luna, intesi come profonde corrispondenze dell’anima, fanno affiorare lo spirito umano, lo stesso che si dipana lungo il corso di tutta la storia.

Dal 24 dicembre 2014 al 2 giugno 2015.

Mostra Vicenza Basilica Palladiana La sera e i notturni

Caravaggio, Marta e Maria Maddalena, 1598 circa, olio e tempera su tela, cm 100 x 134,5. Detroit, Detroit Institute of Arts

Ti è piaciuto questo articolo? Dai un’occhiata anche a questi!

I Migliori Musei di Fotografia del Mondo

I 10 Musei gratuiti più belli del Mondo

Le 15 città più attraenti del 2015

I 20 Paesi più economici per il 2015

L’Oroscopo di viaggio 2015: una città per ogni segno

_Skyscanner è il motore di ricerca viaggi leader al mondo, _che vi aiuta a cercare voli, autonoleggio e hotel al prezzo più basso

Mappa