Home notizie New York: 10 posti segreti (ancora) da scoprire

Tutti gli articoli

New York: 10 posti segreti (ancora) da scoprire

Da una fattoria con vista sullo skyline, ai giardini segreti di Manhattan: 10 posti (ancora) da scoprire a New York.

A NEW YORK, nella città più raccontata, filmata, fotografata e amata del mondo, cosa rimane ancora da scoprire? La Metropoli di Sex and The City e di Gossip Girl, il set cinematografico di numerosi film passati alla storia, custodisce ancora qualche angolo inesplorato? Nella “Giungla” urbana cantata da Alicia Keys, bisogna davvero rassegnarsi a code infinite e masse di turisti onnipresenti? Assolutamente no! Perché New York, si sa, è anche il luogo in cui tutto cambia nel tempo di una corsa in taxi, e le sorprese non finiscono mai. Ci sono luoghi segreti, unici e ancora non assaliti dai turisti. Delle chicche nella città più strepitosa e pazzesca del mondo. Se avete voglia di un giro fuori dai classici percorsi e volete godere della magia di posti inediti, date un’occhiata qui: Skyscanner vi fa conoscere 10 meraviglie made in NYC lontane dai riflettori!

Da Manhattan a Brooklyhn, un persorso alla ricerca di posti incredibili da vivere con persone speciali. Date un’occhiata ai voli per New York, last minute e low-cost, e partite per un viaggio nella Grande Mela.

1. PEACE FOUNTAIN

La Cattedrale di Saint John the Divine è un’attrazione importante per cittadini e turisti. Non tutti sanno, però, che nel suo bel giardino si trova una fontana molto particolare. Interamente in bronzo, questa scultura raffigura simboli della lotta tra il bene e il male: arcangeli, giraffe, perfino un sole e una luna, in una composizione surreale perfetta per gli amanti del gotico (ma anche per appassionati di Harry Potter e castelli incantati!)

Visitabile tutti i giorni nelle ore di luce.

La cattedrale è aperta dal lunedì alla domenica, 7:30 – 18:00

2. SOCIETY OF ILLUSTRATORS

Nel cuore dell’Upper East Side la Society of Illustrators ospita mostre interamente dedicate all’illustrazione d’autore, con contest internazionali ed esposizioni monografiche. La Hall of Fame raccoglie oltre un secolo di illustrazione americana, mentre nel Museum of Comic and Cartoon Art (MoCCA) troverete tavole originali di vecchie vignette e rimanere seri sarà impossibile! Una bellissima sala da pranzo e un bar uscito direttamente dal 1920 sono l’ideale per completare la visita.

Aperta martedì, 10.00 – 20.00,

dal mercoledì al venerdì, 10.00 – 17.00,

sabato, 12:00 – 16.00

Chiusa nei giorni festivi.

3. COMMUNITY GARDENS

I veri giardini dei newyorchesi. Nati negli anni Ottanta con i Green Guerrillas, che lanciavano bombe di semi in pezzi di terra abbandonati tra i palazzi, oggi questi angoli di verde sono gestiti da volontari e cittadini. I più belli si trovano ad Alphabet City, ma se aguzzate la vista ne troverete in ogni quartiere. Dimenticatevi il traffico, le mance, i saldi, la ressa; sedetevi su una panchina al sole e godetevi i colori di queste oasi ribelli. Naturalmente, for free.

Ogni giardino ha orari diversi, ma i più grandi sono aperti tutti i giorni fino a sera.

4. MILON INDIAN RESTAURANT

A parte gli ottimi piatti e gli ancor più ottimi prezzi, vale la pena cenare da Milon per due motivi: primo, le migliaia di lucette colorate che ricoprono soffitto e pareti, trasformando la sala in un albero di natale bollywoodiano anche in estate inoltrata; secondo, il trattamento riservato ai compleanni. Vi diamo un consiglio: che sia vero o no, dite ai camerieri che al vostro tavolo c’è qualcuno da festeggiare. E state a vedere cosa succede quando arriva il dessert.

Aperto tutti i giorni, 12:00 – 00:00

5. AMARCORD VINTAGE FASHION

Essere a New York e fare shopping in un negozio italiano spesso si rivela un terribile errore. Amarcord però è un’eccezione, e come tale merita una visita approfondita. Lo store di Soho propone abiti e accessori vintage estremamente ricercati, con un occhio di riguardo per i marchi nostrani più famosi, ma anche per i designer sconosciuti e internazionali. Inoltre, cambio di stagione significa cambio di collezione: vintage e fashion trends qui sono amici inseparabili.

Aperto dal lunedì al sabato, 12:00 – 19:30,

la domenica, 12:00 – 19:00

6. THE INVISIBLE DOG

Una fabbrica nel secolo scorso, una galleria d’arte oggi, ma anche centro culturale, ma anche atelier e appartamenti in affitto. In una via silenziosa a pochi isolati dall’East River, questo edificio di mattoni contiene un mondo intero. Mostre ed eventi legati alle arti contemporanee sono il focus principale, dalla fotografia al teatro, passando per musica, cinema e letteratura. Vagate per qualche ora nelle sue stanze di legno e fatevi contagiare dalla grande creatività nascosta in ogni angolo.

Aperto dal giovedì al sabato, 13:00 – 19:00,

la domenica, 13:00 – 17:00,

martedì e mercoledì su appuntamento.

7. UNION POOL (E IL REVERENDO)

In uno dei locali più amati di Williamsburg, ogni lunedì sera succede qualcosa di straordinario. Da un piccolo palco, il (finto?) Reverendo Vince Anderson e la sua Love Choir Band trasportano il pubblico in un vortice di assoli di pianoforte, voci da pelle d’oca e giri di basso irresistibili. Il repertorio di cover e brani originali è tutto nel segno del caro vecchio rock blues che ancora fa ballare e cantare a squarciagola per ore. Il modo migliore per iniziare la settimana, senza spendere un centesimo (birre escluse!)

Tutti i lunedì dalle 22:30.

8. NITEHAWK CINEMA

Quante volte, nel buio davanti allo schermo, vi siete sentiti trasportare altrove? Quante volte, mentre il protagonista sorseggiava un cocktail al sole o un doppio whiskey in un bar malfamato, avete desiderato essere lì con lui, e tenere anche voi quel bicchiere tra le mani? Bene, il Nitehawk ha trovato la soluzione. Ogni film in programmazione è abbinato ad un menù di piatti e drink rigorosamente ispirati alla pellicola, serviti direttamente in sala per rendere l’esperienza cinematografica molto più reale del 3D. Spegnete i telefoni, e buon appetito!

Aperto tutti i giorni secondo gli orari delle proiezioni.

9. BELLOCQ TEA ATELIER

Londinese di nascita, ma trapiantato ormai da parecchio tempo nella Grande Mela, il Bellocq Atelier è un luogo in cui tè e infusi sono pensati, prodotti e confezionati come se fossero opere d’arte. Un angolo di pace meraviglioso e senza tempo, dove trovare miscele ricercate e classici delle tradizioni di tutto il mondo. Inoltre, se volete comprare qualche regalo e siete stufi di magliette I Love NY, Bellocq vende anche deliziosi accessori come tazze, teiere, colini, perfino zucche per il mate artigianali.

Aperto mercoledì e giovedì, 12:00 – 18:00,

venerdì e sabato, 12:00 – 19:00,

domenica, 12:00 – 17:00

10. EAGLE STREET ROOFTOP FARM

Sul tetto di una vecchia fabbrica di Greenpoint, storico quartiere di immigrati e avventurieri a Brooklyn, c’è una fattoria. Sì, avete capito bene, una fattoria in piena regola, con frutta, verdura, galline, conigli, fiori e allevamenti di api. Il tutto ad un’altezza considerevole, affacciata sul fiume e con una vista spettacolare della skyline di Manhattan inclusa nel pacchetto. Chi ha detto che i newyorchesi non hanno il pollice verde?

Visitabile domenica, 10:00 – 17:00

E Voi? Siete stati a New York e avete altri posti "segreti" da suggerire? Lasciate un messaggio qui sotto e fatecelo sapere! Buon viaggio nella Grande Mela!

Mappa