Home notizie I 15 ostelli più belli d’Europa

Tutti gli articoli

I 15 ostelli più belli d’Europa

Case sugli alberi, cabine di pilotaggio, barche sul fiume o romantici angoli vintage: Ecco gli ostelli più incredibili d'Europa!

L’Ostello è il luogo ideale non solo per chi ha 20 anni, ma anche per chi, in barba ai lussi del Grand Hotel, vuole vivere una vacanza all’insegna del divertimento, risparmiando un bel po’!

Ormai diffusi in tutto il mondo, di ostelli bellissimi ce ne sono per tutte le età e per tutti i gusti. Sempre più numerosi quelli che sono sempre pronti a stupire i loro ospiti con trovate super creative. Dopo lunghe ricerche abbiamo selezionato i 15 ostelli più incredibili di tutta Europa, da quelli avventurosi a quelli romantici, in città oppure nella foresta: a voi non resta che provarli tutti!

Arkabarka Hostel – Belgrado

Nel cuore di uno dei più bei parchi della città, sulle rive del Danubio e circondato dal verde (ma anche a pochi minuti a piedi dal centro), c’è l’Arkabarka, un ostello galleggiante che vi farà innamorare a prima vista. Tutto di legno, con camere accoglienti e grandi finestre sull’acqua, nonché una splendida terrazza su cui fare colazione cullati dalle ondine del fiume e i rumori del parco. E non vi preoccupate se soffrite il mal di mare: le acque cittadine sono calme quasi tutto l’anno!

Arkabarka Hostel

Photo credits @ Arkabarka Hostel

Sleeperzzz – Scozia

Una volta si viaggiava in treno e ci si dormiva per notti e notti, attraversando paesaggi da sogno vedendoli sfrecciare fuori dal finestrino. Una volta? No, potete avere un’esperienza simile ancora oggi. Basta andare a Rogart, piccolo villaggio nelle Highlands scozzesi dove troverete un vecchio treno perfettamente riadattato ad ostello, con letti e mobili situati in modo strategico ma accogliente nei vagoni e nella locomotiva. E fuori, una natura davvero di prima classe!

Sleeperzzz Hostel

Photo credits @ Sleeperzzz Hostel

Kadir’s Treehouse – Olympos, Turchia

Siete amanti dell’avventura, meglio ancora se in una natura selvaggia e rigogliosa? Niente di meglio che trascorrere qualche notte in queste fantastiche casette… tra i rami degli alberi! Sulla costa sud della Turchia da qualche anno si sono moltiplicati questi veri e propri villaggi sospesi: noi abbiamo scelto quello di Kadir, che offre sistemazioni di vario tipo (da camere singole a piccoli appartamenti, tutti bellissimi) nonché un’ampia scelta di attività come escursioni, immersioni e serate intorno al fuoco. Zaino in spalla, ma solo se non soffrite di vertigini!

Kadir's Treehouses

Photo credits @ Kadir’s Treehouses

Ostello Bello – Milano

Molti sostengono che in Italia la cultura degli ostelli faccia da sempre fatica ad affermarsi. Forse è così, ma di certo l’Ostello Bello è una fantastica eccezione alla regola! Già pluripremiato in tutto il mondo, questa perla made in Italy (a due passi dal Duomo e dai Navigli) offre camere con bagno privato, terrazze con amache e postazioni per il barbecue, strumenti musicali e libri a disposizione degli ospiti, un bar e un ristorante di cucina tipica con prodotti presi direttamente dall’orto, corsi e aree giochi, insomma: tutto quello che avete sempre voluto trovare in un ostello cittadino – a prezzi più che onesti!

Ostello Bello

Photo credits @ Ostello Bello

Ostel – Berlino

Amate Berlino, ma vi siete sempre chiesti come doveva essere viverci al tempo del Muro? Qui troverete la risposta. Questo splendido design hostel riproduce fedelmente gli arredi e l’atmosfera di Berlino Est tra gli anni ’70-’80, con mobili vintage originali e una grande attenzione per i dettagli, dalla carta da parati alle lampade, passando per radio e tv d’epoca usate come soprammobili nelle stanze. Ci sono camere e piccoli appartamenti, e anche una piccola terrazza sul tetto con tanto di sdraio a fiori. Fuori dalla porta, la vita pazza di Kreuzberg e Friederichshain vi farà tornare al presente in pochi minuti.

Photo credit @ Ostel – Berlin

Hostel Celica Art – Lubiana

Da qualche anno, ormai, l’abitudine di recuperare e trasformare vecchi edifici ha contagiato molte città europee, con risultati spesso davvero notevoli. È il caso del Celica, una ex prigione che oggi ospita un ostello bellissimo, grazie al lavoro degli 80 artisti che hanno partecipato al rinnovamento della struttura e delle celle. Ci sono 20 stanze, tutte diverse e tutte dei piccoli capolavori, con mosaici, strutture in legno all’avanguardia per sfruttare al meglio ogni spazio, colori e tanti comfort. C’è perfino una sala meditazione, perfetta per prendersi una pausa rigenerante durante il viaggio.

Hostel Celica Art

Photo credit @ Hostel Celica Art

Jumbo Stay – Stoccolma (Arlanda)

Avete mai dormito in aereo? Probabilmente sì, ma di certo non in un letto matrimoniale nella cabina del pilota! Potrete farlo ad Arlanda, il sobborgo dell’areoporto di Stoccolma, dove si trova questo Jumbo 747 costruito nel 1976 e acquistato nel 2007 da un albergatore svedese che voleva realizzare un sogno: dopo un anno di lavori il sogno si avvera, e nel 2008 l’ostello apre le sue porte – o meglio, i suoi portelloni. Non fatevi scappare l’opportunità di trascorrere una notte in una delle sue 27 stanze: anche se sarete comodamente appoggiati a terra, vi sembrerà subito di volare!

Jumbo Stay Hostel

Photo credit @ Jumbo Stay Hostel, Lioba Schneider photographer

Lisbon Destination Hostel – Lisbona

Il marchio Destination a Lisbona ha tre ostelli, ed è stato difficile sceglierne solo uno da inserire nella classifica. Vince quello centrale per la straordinaria location, ovvero la stazione dei treni Rossio, un edificio bianco arabeggiante nel cuore allegro della capitale portoghese. Qui troverete stanze accoglienti e luminose, atmosfera rilassata e soprattutto un bellissimo giardino interno coperto da una volta di vetro, dove potrete fare lunghi pisolini cullati da un’amaca o spaparanzati su cuscini giganti, riprendendo le forze prima delle folli notti lisboete.

Lisbon Destination Hostel

Photo credit @ Lisbon Destination Hostel

Vertigo Vieux-Port Hostel – Marsiglia

Questo delizioso ostello aperto nel 2007 vanta una posizione comodissima, vicino a tutti i luoghi più interessanti della città e a pochi passi dalla stazione. Ma il suo vero fascino è all’interno, visto che è stato ricavato da due vecchi alberghetti ed è riuscito a mantenere le caratteristiche più belle e autentiche dello stile marsigliese, che adesso si uniscono ai lavori di artisti locali e a tocchi di design moderno. Troverete archi di mattoni a vista, sedie vintage da cinema anni ‘60, vecchie mappe incorniciate, murales e tante altre sorprese, come la romantica terrazza tra i tetti che trasformerà il vostro viaggio in un perfetto film francese.

Kex Hostel – Reykjavik

Nella nostra lista non poteva mancare un omaggio agli hipster di tutto il mondo, che si troveranno sicuramente a loro agio in un questo paradiso trendy nel centro della capitale islandese. Il bar con prodotti freschi e biologici vi darà il benvenuto ogni mattina, dopo che avrete dormito in stanze arredate con un gusto impeccabile, piene di legno e tessuti caldi come una vera casa del nord. Tra gli extra ci sono una palestra, un ristorantino (cibo local, naturalmente) e perfino un parrucchiere, tutto in un perfetto stile vintage incredibilmente accogliente. Ah, come se non bastasse, sarete in uno dei posti più belli del mondo.

Kex Hostel

Photo credit @ Kex Hostel

Miss Sophie’s – Praga

Il merito di questo piccolo boutique hotel/design hostel nel cuore di Praga è quello di offrire una sistemazione da albergo di classe a prezzi da ostello, in una della città più affascinanti d’Europa. Le stanze e gli appartamenti sono arredati con stile impeccabile, ma anche con grande personalità: pezzi di design in ogni angolo e opere d’arte alle pareti lo rendono un vero esempio di eleganza, senza rinunciare ad un’atmosfera super accogliente. Menzione d’onore alla fenomenale colazione, servita ogni mattina intorno a un tavolone di legno sotto una volta di mattoni a vista. Non ci sarà inizio migliore per la vostra giornata!

Miss Sophie's Hostel

Photo credit @ Miss Sophie’s Hostel

Aventura Boutique Hostel – Budapest

Torniamo sul Danubio, ma questa volta nella capitale ungherese. A pochi isolati dalle rive del fiume blu troverete un ostello davvero speciale, che vi farà viaggiare senza muovervi di un passo. Già, perché all’Aventura potrete decidere di soggiornare in India, in Africa, in Giappone o addirittura nello spazio, per non parlare del salto indietro nel tempo che farete scegliendo l’appartamento retrò nello stesso edificio. Tra liane, tatami e costellazioni c’è l’imbarazzo della scelta, ma non preoccupatevi: vi basterà aprire la finestra per tornare nel mondo reale – che tra l’altro non è niente male!

Aventura Hostel

Photo credit @ Aventura Boutique Hostel

Lucky Lake Hostel – Vinkeveen (Amsterdam)

Se volete visitare Amsterdam ma non ve la sentite di rinunciare al contatto con la natura, questo è il posto che fa per voi. Qualche chilometro a sud della città, infatti, il Lucky Lake unisce i concetti di campeggio e ostello in un esperimento riuscitissimo: avrete a disposizione roulotte e bungalow colorati sparsi in un grande prato sulle rive del lago di Vinkeveen, vere e proprie camere (da uno a quattro letti) con il vantaggio di una privacy e una location imbattibili. Nelle roulotte che servono da spazi comuni potrete fare una deliziosa colazione, ascoltare musica e incontrare gli altri viaggiatori, oppure potrete andare in città con lo shuttle che parte ogni ora. È proprio un ostello fortunato!

Lucky Lake Hostel

Photo credit @ Lucky Lake Hostel

Jugendherberge Basel – Basilea

In Svizzera non è sempre facile trovare sistemazioni carine a prezzi non proibitivi. Per questo, l’ostello della gioventù nel quartiere di St. Alban a Basilea è un gioiellino a tutti gli effetti. Prima di tutto perché è un capolavoro di architettura, recuperato da un vecchio edificio circondato dagli alberi da due architetti di fama mondiale. Gli spazi ampi e trasparenti vi accoglieranno già dalla reception, e le stanze faranno il resto: in uno stile minimale e innovativo si combinano grandi vetrate, mobili di legno massiccio e pareti di cemento grezzo o mattoni bianchi, che creano un’atmosfera di pace da cui sarà difficile andare via.

Mleczarnia Hostel – Wroclaw

La Polonia entra in classifica grazie a questa perla di romanticismo, nascosta tra le stradine di Wroclaw. Tutti gli interni sono arredati con mobili vintage autentici, sistemati ariosamente tra i colori pastello delle pareti, tappeti, vecchi grammofoni e fiori freschi in ogni stanza. Il bar del piano terra, con mattoni a vista e centrini di pizzo, è l’unico in stile Yiddish rimasto in città, e da solo varrebbe la visita. Lasciatevi contagiare dalla sua atmosfera rilassata e sognante, prima di varcare la soglia e ritrovarvi nel pieno centro della città, a pochi passi dal mercato e da molte altre attrazioni.

Mleczarnia Hostel

Photo credit @ Mleczarnia Hostel

POTRESTE ANCHE ESSERE INTERESSATI A:

I 20 QUARTIERI HIPSTER DEL MONDO

VACANZE DA SINGLE: 10 VIAGGI INDIMENTICABILI

VOLARE A NEW YORK CON 10 EURO

Mappa