COVID-19 (coronavirus) potrebbe avere un impatto sui tuoi programmi di viaggio. Qualunque sia la tua destinazione, troverai qui le indicazioni più aggiornate.

Home notizie I posti migliori per un viaggio in solitaria questo inverno

Tutti gli articoli

I posti migliori per un viaggio in solitaria questo inverno

Viaggiare da soli è diventato da qualche anno più di un semplice trend ma una vera e propria filosofia: sempre più persone scelgono di partire in autonomia, non necessariamente perché non trovano un compagno di viaggio ma anche per poter pianificare al meglio i propri spostamenti e anche per superare i propri limiti. Se l’idea di viaggiare da soli vi stuzzica, abbiamo compilato una lista di destinazioni per un viaggio in solitaria questo inverno: si va dalle mete calde a quelle più fredde, in ogni caso in grado di regalare grandi emozioni.

Un viaggio in solitaria permette di (ri)scoprire il piacere di mettersi in discussione, di superare le proprie paure, di trovare nuovi amici e di essere liberi di pianificare il proprio itinerario e le cose da fare in maniera autonoma e senza dover rendere conto a nessuno. In questo articolo abbiamo messo insieme una lista contenente i 10 posti migliori per un viaggio in solitaria questo inverno, che sono stati scelti per soddisfare le esigenze di tutti quelli che vogliono destinazioni al caldo, amano il freddo, cercano un viaggio low cost oppure non vogliono badare a spese. Continuate a leggere e trovate l’ispirazione per partire questo inverno con Skyscanner!

Dove andare questo inverno se si viaggia da soli

California, Stati Uniti

La California è, pressoché per tutti, un sogno da tramutare in realtà almeno una volta nella vita. Un viaggio da soli in California non solo è possibile, ma è anche estremamente semplice: l’atmosfera rilassata dello Stato americano e dei suoi cittadini, l’accessibilità, la possibilità di guidare senza alcun problema da una parte all’altra ma anche di usufruire della rete di trasporti pubblici rende questa una delle mete più interessanti per chi vuole partire in solitaria in inverno.

Clima in inverno: Le temperature in California nei mesi invernali sono abbastanza miti sulla costa, nonostante ci sia una differenza sostanziale tra la parte nord del Paese e la parte sud: a San Francisco, per esempio, tra gennaio e marzo la pioggia è quasi sempre una costante e le temperature possono scendere fino ai 16°-17°C. Al contrario a Los Angeles i giorni di pioggia sono decisamente pochi e le temperature tra gennaio e marzo si aggirano sui 21°C. Se scendiamo ancora più sotto, a San Diego, le temperature in inverno si attestano sui 20°C.

Itinerario: in base alle proprie necessità e ai giorni che si hanno a disposizione si possono pianificare diversi itinerari per visitare la California. L’itinerario classico parte da San Francisco e arriva fino a San Diego, percorrendo tutta la costa: è un viaggio semplice nonostante le distanze siano abbastanza lunghe ma che permette di visitare alcune delle location più iconiche della California. Se volete uscire dal seminato potete optare per la zona nord della California arrivando fino a Lake Tahoe (che in inverno è meta sciistica per eccellenza) oppure visitare il deserto della Death Valley e/o il Deserto del Mojave.

Documenti di viaggio: passaporto in corso di validità più modulo ESTA valido.

Consigli: se si decide di viaggiare da soli in California in inverno è bene pianificare al meglio le varie tappe in modo da prenotare gli alloggi in tempo utile. Da non dimenticare di stipulare un’assicurazione di viaggio che comprenda anche l’assistenza medica dal momento che negli Stati Uniti le spese mediche possono costare davvero moltissimo.

Bali, Indonesia

Bali, con la sua ricchezza di paesaggi, è da sempre una delle mete preferite da chi viaggia in solitaria. Complice il costo della vita molto basso, la disponibilità continua di voli e un clima decisamente favorevole, in inverno Bali è una destinazione gettonatissima che non potevamo non includere nella lista delle 10 mete per un viaggio in solitaria questo inverno.

Clima in inverno: il clima tropicale di Bali fa sì che sia caldo tutto l’anno ma anche che da novembre a marzo le piogge siano frequenti. In media le temperature si aggirano sui 27°C tra gennaio e marzo

Itinerario: è pressoché impossibile consigliare un itinerario a Bali perché l’isola è relativamente piccola e, a meno che non si abbiano davvero delle esigenze specifiche, può essere visitata in lungo e in largo. Gli amanti dello yoga e del benessere troveranno tantissime occasioni per praticare e per tutti coloro che viaggiano da soli sono molte le iniziative e le possibilità. Per visitare al meglio l’isola consigliamo di affittare un motorino, per evitare di restare intrappolati nel traffico che a Bali può essere abbastanza convulso.

Documenti di viaggio: passaporto in corso di validità e con validità residua di almeno 6 mesi e un biglietto di ritorno.

Consigli: appena si arriva in loco, è conveniente acquistare una SIM card ricaricabile che includa traffico dati. Viaggiare da soli a Bali significa aprirsi completamente agli altri viaggiatori ed è proprio questo quello che vi consigliamo: parlate, ascoltate, interagite per trovare angoli nascosti dell’isola, posti da scoprire e condividere esperienze. Per quel che riguarda gli alloggi, le opzioni per i viaggiatori in solitaria sono davvero moltissime: l’ostello è probabilmente la soluzione migliore per i più giovani ma è possibile soggiornare in hotel di diversa categoria e anche in case e ville private, disponibili a prezzi accessibili.

Thailandia

Spiagge bianche e mare azzurro, street food stellato, templi ovunque e una natura rigogliosa: queste le caratteristiche principali della Thailandia che, come Bali, è da sempre una delle mete più scelte da chi vuole viaggiare in solitaria in inverno. Una volta acquistato il volo che si può trovare a prezzi davvero molto bassi prenotando in anticipo, il resto costa davvero poco e il Paese merita davvero di essere visitato.

Clima in inverno: il clima in Thailandia in inverno è secco e tra novembre e gennaio è anche abbastanza fresco, rispetto al resto dei mesi. A marzo inizia la stagione caldissima, che si traduce in alta stagione.

Itinerario: nonostante la Thailandia sia abbastanza vasta, un itinerario classico inizia sempre da Bangkok per toccare le zone di Ayutthaya, Phuket, Ko Phi Phi e Krabi. Chi viaggia in solitaria ha la possibilità di affittare un mezzo di trasporto per spostarsi in completa autonomia oppure di usare la rete di trasporti pubblici, che consente di raggiungere le varie zone della Thailandia.

Documenti di viaggio: passaporto in corso di validità e con validità residua di almeno 6 mesi e un biglietto di ritorno. Non è necessario il visto.

Consigli: nonostante un turismo sviluppato, in Thailandia poche persone parlano inglese quindi consigliamo di annotare tutti i nomi in thailandese in modo da non avere problemi. È consigliabile stipulare un’assicurazione di viaggio medica per evitare spiacevoli situazioni. In termini di alloggio, consigliamo di prenotare la propria sistemazione in anticipo: la maggior parte delle zone turistiche della Thailandia, Bangkok compreso, sono sempre molto affollate e le sistemazioni migliori possono essere difficili da prenotare se non ci si muove per tempo.

Nuova Zelanda

Paesaggi incantati, una cultura completamente diversa dalla nostra, stagioni invertite: la Nuova Zelanda non è certamente un Paese per tutti in termini economici ma è certamente un viaggio che tutti prima o poi dovrebbero fare. Il motivo per cui abbiamo inserito la Nuova Zelanda nella lista dei posti migliori per un viaggio in solitaria questo inverno è uno: il Paese è tra i più sicuri del mondo e le possibilità per chi viaggia da solo sono infinite.

Clima in inverno: le stagioni in Nuova Zelanda sono invertite rispetto alle nostre per cui quando da noi è pieno inverno in Nuova Zelanda è estate. Ciò significa temperature più alte rispetto alla media e che vanno dai 20° ai 24°C; i venti soffiano quasi sempre e le piogge non sono infrequenti, quindi è sempre consigliabile un abbigliamento a strati.

Itinerario: la Nuova Zelanda è perfetta per chi ama i road trips e per chi adora i viaggi zaino in spalla. Le tre città principali sono Auckland, Wellington (la capitale) e Christchurch ma il Paese è disposto su due isole per cui le distanze lunghe e la programmazione è fondamentale. La Nuova Zelanda può essere visitata affittando una macchina oppure sfruttando i mezzi pubblici: la macchina è altamente raccomandata proprio per via delle distanze e della difficoltà di alcune location.

Documenti di viaggio: passaporto in corso di validità e con validità residua di almeno 3 mesi dal momento del ritorno. Per guidare la macchina è necessario possedere la patente internazionale.

Consigli: il modo migliore per godere al massimo di un viaggio in solitaria in Nuova Zelanda è pianificare tutto nei minimi dettagli. Una volta acquistato il volo, è bene definire l’itinerario e cercare tutti gli alloggi disponibili in zona. Consigliamo di viaggiare leggeri così da essere più liberi e di mettersi in contatto con tour operator locali per organizzare escursioni difficili da pianificare in maniera autonoma.

Sri Lanka

Altra meta emergente e molto amata dai turisti in solitaria è lo Sri Lanka: piantagioni di tè, natura rigogliosa, un mare davvero incredibile e un’ospitalità fuori dal normale ne fanno un Paese amatissimo. Considerato sicuro per i viaggiatori soli, lo Sri Lanka è raggiungibile con voli sulla capitale Colombo da cui partire alla scoperta di un Paese diviso tra modernità e tradizione. Dallo Sri Lanka, è possibile partire alla scoperte delle Maldive per un viaggio davvero unico.

Clima in inverno: il clima in Sri Lanka è tropicale, caldo e umido tutto l’anno. Precipitazioni possono occorrere ma in generale il periodo che va da gennaio a marzo è tra i migliori per visitare il Paese, proprio per via dell’assenza di monsoni e temporali. Le temperature medie si aggirano sui 30°C.

Itinerario: Lasciata Colombo, è bene pianificare una visita a Anuradhapura dove si trova lo Sri Maha Bodhi, l’albero più antico della terra sotto il quale Buddha ebbe la sua illuminazione. Kandy è la zona dove si trova il Dalada Maligawa all’interno del quale è conservato il dente sacro del Buddha. A parte le piantagioni terrazzate di tè, sono imperdibili le spiagge di Mirrisa e quella della zona sud di Tangalle. Nonostante la macchina sia un mezzo sicuro per spostarsi in Sri Lanka, viaggiare in treno è la forma più comune per chi viaggia da solo; l’itinerario in treno è tra i più fotogenici in assoluto e va da Colombo a Kandy, da Kandy ad Ella e da Colombo a Galle.

Documenti di viaggio: passaporto in corso di validità per almeno 6 mesi più modulo ETA acquistabile online e valido.

Consigli: nonostante il Paese sia sicuro, è comunque bene fare attenzione nel caso in cui ci si trovi in zone affollate o in zone poco centrali. È bene portare con sé medicine di uso comune mentre le vaccinazioni non sono obbligatorie. Ricordiamo che in Sri Lanka è obbligatorio osservare le regole richieste dalla morale buddista e che l’oltraggio di luoghi e simboli religiosi è punito severamente.

Singapore

La meta più desiderata del momento è Singapore, che ha rapidamente scalato le classifiche delle città più visitate e più vivibili del mondo. Per questo motivo l’abbiamo inclusa in questa lista: Singapore è una città moderna, dove si trova cibo di altissimo livello, attrazioni di vario tipo, hotel di prima classe e in generale un’atmosfera che si trova in pochi altri posti. In termini economici, Singapore non è una meta necessariamente economica ma se si viaggia da soli, è possibile organizzarsi e goderne al meglio senza spendere troppo.

Clima in inverno: il clima a Singapore è davvero particolare in quanto non cambia molto tra estate e inverno. Tra gennaio e marzo è leggermente più “fresco” del solito, considerando che le minime si attestano intorno ai 23°C. Poiché è situato in corrispondenza dell’Equatore, è possibile che si verifichino piogge anche quando meno le si aspetta.

Cosa vedere: da non perdere la coloratissima Little India così come i Gardens by the Bay. Non importa che tipo di viaggiatore si è, una capatina allo Skypark del Marina Bay Sands per ammirare la vista dall’alto al tramonto o di notte è assolutamente imperdibile. Oltre a Chinatown, segnaliamo lo spettacolo delle fontane davanti al Marina Bay.

Documenti di viaggio: passaporto in corso di validità e con validità residua di almeno 6 mesi. All’arrivo viene rilasciato un visto d’ingresso valido fino a 90 giorni.

Consigli: per la foto più instagrammabile di sempre, anche se vista e rivista, vi consigliamo la piscina del Marina Bay Sands che si affaccia su Singapore. Si può accedere alla piscina solo se si è clienti dell’hotel per cui consigliamo di prenotare quanto prima una camera, anche solo per una notte, così da regalarvi un vero sogno ad occhi aperti.

Tromsø e Isole Lofoten, Norvegia

La Norvegia in inverno è davvero la meta ideale per chi viaggia da solo: la zona che consigliamo è quella di Tromsø e delle Isole Lofoten, da dove è possibile vedere l’aurora boreale in tutto il suo splendore. Un viaggio non economico ma che regala grandissime emozioni.

Clima in inverno: il clima in Norvegia in inverno è decisamente freddo, con temperature che arrivano sotto lo zero durante tutti i mesi invernali. Nello specifico, il sole a Tromsø non sorge mai dal 28 novembre al 14 gennaio.

Cosa fare e vedere: per chi viaggia in Norvegia in inverno in solitaria, le scelte su cosa fare sono tutte legate alle attività a contatto con la neve. Da Tromsø partono escursioni giornaliere per visitare i dintorni e tante attività nella neve, tra cui dog sledding e moto. Imperdibile una visita alle Lofoten attraversando il Tjeldsund, uno dei ponti più spettacolari del mondo. Da non mancare anche la caccia all’Aurora Boreale, sia fai da te, sia partecipando a escursioni organizzate.

Documenti di viaggio: per entrare in Norvegia basta la carta d’identità valida.

Consigli: vestirsi a strati è fondamentale così come è fondamentale prenotare le proprie attività con molto anticipo. È possibile guidare in Norvegia in inverno per una vacanza totalmente autonoma, ma bisogna mettere in conto che le condizioni della strada potrebbero essere difficili.

Costa Rica

La Pura Vida del Costa Rica è in grado di attrarre in inverno tutti quei viaggiatori in solitaria che cercano relax, buon cibo, spiagge e mare, e prezzi accessibili. Una volta acquistato il biglietto dell’aereo, è infatti facile trovare offerte a prezzi bassissimi per soggiornare in Costa Rica godendo al massimo di tutto quello che questa zona può offrire.

Clima in inverno: con temperature che partono da minimo 29°C, il Costa Rica accoglie i visitatori con un clima caldo che rende possibile la vita di mare.

Cosa fare: dal Parco Nazionale del Vulcano Tenorio al Parco nazionale di Corcovado, passando per la visita di San José e Cartago, senza dimenticare l’Arenal, il Costa Rica offre davvero tantissime opportunità ai viaggiatori in solitaria. Moltissime anche le attività in mare, tra cui il surf che va per la maggiore e le possibilità di praticare yoga o partecipare a uno dei tanti retreat che si tengono in zona tutto l’anno.

Documenti di viaggio: passaporto in corso di validità e con validità residua di almeno 6 mesi.

Consigli: nonostante il Costa Rica sia tendenzialmente sicuro, è bene acquistare una SIM card locale all’arrivo in modo da essere reperibili e stipulare un’assicurazione viaggio comprensiva delle spese mediche. Consigliamo di scegliere sistemazioni di livello medio-alto, in modo da evitare problemi.

Dublino, Irlanda

La vibrante Dublino non poteva mancare in questa lista di posti da vedere in solitaria in inverno: la capitale d’Irlanda affronta il freddo invernale con festival, eventi e tanti locali dove ritirarsi per bere una birra e socializzare. Unica regola: sorridere e non isolarsi, perché a Dublino è difficile non fare amicizia quando si viaggia soli.

Clima in inverno: le temperature in inverno non sono mai eccessivamente basse e raramente scendono sotto lo zero ma è comunque freddo e la pioggia cade incessantemente.

Cosa vedere: imperdibile il Trinity College con la sua Library Room dove è conservato il Book of Kells, così come la visita della Fabbrica della Guinness, dove gustare la pinta di birra più buona d’Irlanda e del mondo. Un passaggio obbligato è in Grafton Street, la strada principale d’Irlanda, per arrivare a Stephen Green, il parco cittadino dove riposarsi. Immancabile una sosta, o più di una, in uno dei tanti pub dove fermarsi per una birra e ascoltare della buona musica.

Documenti di viaggio: per entrare in Irlanda basta la carta d’identità valida.

Consigli: nonostante la pioggia che cade incessantemente, consigliamo di non portare l’ombrello per via del vento costante ma di equipaggiarsi con una giacca impermeabile.

Giappone

Il Paese del Sol Levante non ha bisogno di presentazioni: sicuro, pulito, preciso e affabile, non poteva non chiudere questa lista. In inverno il Giappone diventa la meta ideale di chi viaggia con lentezza, in cerca di posti unici e poco affollati allo scopo di visitare un Paese davvero unico nel suo genere.

Clima in inverno: il clima invernale in Giappone è freddo al nord, più mite nelle regioni centrali, e abbastanza caldo nella parte meridionale, in special modo nelle isole.

Itinerario: stilare un itinerario per un viaggio in Giappone è difficile perché il Paese è abbastanza esteso e le cose da vedere e fare sono molte. Un itinerario classico include sempre Tokyo e dintorni, Kyoto e dintorni e Osaka. È possibile noleggiare una macchina per visitare il Giappone, dopo aver ottenuto la patente internazionale, ma consigliamo di usufruire dei mezzi pubblici, che sono davvero efficienti e arrivano ovunque.

Documenti di viaggio: passaporto in corso di validità e con validità residua di almeno 3 mesi e biglietto di ritorno. All’arrivo viene rilasciato un visto d’ingresso valido fino a 90 giorni.

Consigli: per vivere l’esperienza del Giappone da soli al meglio, consigliamo di soggiornare in ryokan, le case tradizionali giapponesi che spesso includono anche una sauna tipica. Un buon modo per fare amicizia e conoscere gente è allontanarsi dai luoghi più turistici e chiedere alla gente del posto, che non si tirerà indietro e saprà fornire indicazioni utili.



Volete partire da soli o con altri questo inverno? Scoprite quando prenotare un volo nazionale al prezzo più basso e utilizzate la funzione Avvisi di Prezzo di Skyscanner per sapere quando acquistare i vostri voli al prezzo più conveniente!

Potreste anche essere interessati a:

Come ottenere il permesso di guida internazionale

7 isole tropicali per un viaggio da sogno

I 20 Luoghi più spettacolari del Mondo

6 Posti dove vedere l’aurora boreale

Viaggio in Canada: i 10 luoghi più belli da vedere

Skyscanner è il motore di ricerca viaggi leader al mondo, che vi aiuta a cercare voli, autonoleggio e hotel al prezzo più basso.