Home notizie Road trip in Piemonte in 10 tappe

Tutti gli articoli

Road trip in Piemonte in 10 tappe

Alla scoperta del Piemonte con un road trip! Gli italiani conoscono da sempre l’incredibile valore culturale, storico e naturalistico del Piemonte, ma il 2019 sarà sicuramente un anno importante per questa regione anche a livello internazionale. Infatti il Piemonte è stato inserita da Lonely Planet tra le regioni più belle del mondo da visitare nel 2019. Non potevamo, allora, che invitarvi a unirvi a noi per un fantastico viaggio in Piemonte…

Scarica l’App di Skyscanner

Il Piemonte è una regione dal fascino raffinato, piena di luoghi storici straordinari (Torino, Venaria, i sacri Monti) e di incredibili bellezze naturali (Lago Maggiore, Lago d’Orta, Gran Paradiso – per dirne qualcuno). È un paradiso enogastronomico, degli sport invernali e delle escursioni in montagna… Non c’è modo migliore per scoprire il Piemonte che con un road trip: ecco allora il nostro itinerario piemontese in 10 tappe.

Partendo da Torino, il “salotto d’Italia”, vi porteremo alla scoperta delle residenze sabaude, dei paesaggi del Monferrato e delle Langhe con le colline disegnate dai filari di vite delle etichette più prestigiose, dalla Sacra di San Michele, ai laghi Maggiore e d’Orta fino a raggiungere l’arco alpino con i magnifici paesaggi del Parco del Gran Paradiso. Pronti per un road trip in Piemonte?

Mappa

Come arrivare e come spostarsi in Piemonte

Aereo

L’aeroporto principale del Piemonte è l’Aeroporto di Torino-Caselle che si trova circa 15 km a nord del capoluogo. Da qui partono e atterrano voli per tutta Italia e per molte città europee. È collegato con il centro di Torino da un’autobus della Sadem, in partenza di fronte al terminal, con fermate nei pressi delle Stazioni di Porta Susa e Porta Nuova. Torino è il punto ideale per partire per un road trip in Piemonte.

Trova tutti i voli più economici per Torino

Treno

La regione è ben servita dalla rete ferroviaria con linee regionali, nazionali ed internazionali (soprattutto verso la Francia) che si estendono per circa 2000 chilometri e permettono di esplorare tutta la Regione in maniera capillare.

Automobile

Il Piemonte è attraversato da una rete di strade e autostrade che permettono di raggiungere ogni angolo della regione, ma anche la Lombardia (con l’A4), la Liguria (con la A6), la Val d’Aosta (con la A5), la Francia (attraverso il tunnel del Monte Bianco e del Frejus) e la Svizzera (attraverso il tunnel del Gran San Bernardo). Se volete visitare le Langhe, il Monferrato e le località alpine, disporre di una macchina è di gran lunga la soluzione migliore.

Trova un’auto a noleggio

Autobus

L’autobus è il mezzo più economico sia per raggiungere il Piemonte che poi per  spostarsi all’interno della regione ed è garantito principalmente dal Gruppo Torinese Trasporti, nella zona di Torino e provincia.

Road Trip in Piemonte: Torino

Road trip in Piemonte: 10 tappe da non perdere

1. Torino

Non si può non iniziare questo road trip alla scoperta del Piemonte se non partendo dal suo capoluogo. L’antica capitale del regno sabaudo è chiamata il “salotto d’Italia” per il suo aspetto elegante e regale che ricorda, in alcuni tratti, Parigi. Una città costruita sulle rive del Po, dove i grandi boulevard alberati, le piazze, i sontuosi edifici e le antiche caffetterie e cioccolaterie fanno rivivere i fasti della Belle époque.

Ma Torino è anche città industriale che ha saputo reinventarsi come città d’arte ospitando alcuni tra i musei più importanti d’Italia e d’Europa. Assolutamente da non perdere il Museo Egizio, il secondo più importante al mondo dopo quello de Il Cairo, il Museo del Cinema, ospitato all’interno del simbolo cittadino (la Mole Antonelliana) e i I Musei Reali di Torino all’interno dei quali si snoda un percorso nella storia della città e dell’Italia. C’è poi il Parco del Valentino, il polmone verde della città, con il suo borgo medievale, la cappella della Sindone, restaurata e riaperta a fine 2018 con il capolavoro del Guarini (dichiarato patrimonio mondiale UNESCO), la regale Piazza San Carlo, palazzo Madama (anch’esso patrimonio UNESCO) e il Santuario della Consolata, uno degli edifici religiosi più importanti della città.

Trova i voli più economici per Torino
Road Trip in Piemonte: Torino

2. La Reggia di Venaria e le residenze dei Savoia

I Savoia hanno lasciato al Piemonte un incredibile patrimonio storico e artistico sotto forma di ville, santuari e palazzi, tra cui il bellissimo Santuario di Oropa, inserito nella lista di Patrimoni dell’umanità UNESCO e i Musei Reali di Torino (che comprendono l’Armeria Reale, la Biblioteca Reale, la Galleria Sabauda, il Palazzo e i Giardini Reali, il Palazzo Chiablese e il Museo Archeologico con il Teatro Romano), ma soprattutto la Reggia di Venaria. Dimenticata e abbandonata per oltre due secoli, la Versailles sabauda ha da poco ritrovato il suo antico splendore grazie ad un monumentale restauro durato anni che ha coinvolto anche i suoi giardini.

Commissionata da Carlo Emanuele II di Savoia (che voleva farne una base per le sue battute di caccia), la Reggia fu ultimata nel 1675 e divenne ben presto una delle dimore ufficiali dei Savoia. Oggi è uno dei più importanti esempi di architettura barocca italiana; tra gli spazi più spettacolari ci sono il salone di Diana, la Galleria Grande, la Cappella di Sant Umberto, la Citroniera e la Scuderia Grande. Si raggiunge facilmente dal centro di Torino con una navetta apposita, o con gli autobus e i treni della GTT.

Road Trip in Piemonte: Venaria

3. Palazzina di Caccia di Stupinigi

Le prime tappe del vostro road trip in Piemonte non possono che essere nei pressi di Torino, e tra i lasciti dei Savoia alla Regione Piemonte da non perdere non si può non menzionare la bellissima Palazzina di Caccia Stupinigi, che si trova a 10 chilometri dal centro, nella zona sud-occidentale della città.

La Palazzina è stata riaperta al pubblico dopo grandi lavori di restauro ed è indubbiamente fra i complessi settecenteschi più belli d’Europa. Progettata e costruita dall’architetto Juvara tra il 1729 e il 1733, nasce come residenza da adibire alla caccia e alle feste. Subisce poi negli anni diverse modifiche e ampliamenti e diventa  la dimora prediletta dai Savoia per feste e matrimoni durante i secc. XVIII e XIX, ma anche la residenza di Napoleone a inizio ’800 e dalla Regina Margherita a inizio ‘900. La visita inizia dal Salone centrale a pianta ellittica e procede poi con gli Appartamenti reali del Re e della Regina, l’Anticappella e la Cappella di S. Uberto (protettore della caccia e dei cacciatori), per finire con l’appartamento di Levante, destinato ai Duchi del Chiablese. Oggi ospita anche festival ed eventi (occhio allo Stupinigi Sonic Park in luglio).

Road Trip in Piemonte: Stupinigi

4. La Val di Susa e la Sacra di San Michele

Dovete ora scegliere in che direzione partire con il vostro road trip in Piemonte: a breve distanza da Torino, La Val di Susa si trova nella parte occidentale della regione, a ovest di Torino, e confina con la Francia. È una buona scelta, anche perché abbonda di luoghi interessanti da visitare e possibilità di escursioni (o, in inverno, di praticare sport invernali), tra borghi, fortezze e splendidi paesaggi.

Primo fra tutti la spettacolare Sacra di San Michele, sullo sperone roccioso del Monte Pirchiano. L’imponente edificio è stato costruito alla fine del X secolo e si trova al centro dell’antica via di pellegrinaggio che univa Mont Saint Michel, in Francia, fino a Monte Sant’Angelo, in Puglia. Oggi la Sacra è un grandioso e affascinante complesso religioso situato a circa 1000 mt di altezza, e si dice che sia anche uno dei punti più potenti di magia bianca in Europa. È raggiungibile sia a piedi, attraverso un lungo scalone scavato nella roccia e chiamato lo Scalone dei Morti che arriva fino al Portale dello Zodiaco, oppure direttamente con la macchina. Nei dintorni c’è la Torre della Bell’Alda, costruita a strapiombo sul precipizio. Se siete sportivi e volete ammirare tutte le meraviglie della valle non perdetevi il Sentiero Balcone, che va da Sestriere e Bardonecchia, attraversando tantissimi comuni.

Road Trip in Piemonte: Sacra

5. Forte di Exilles

Se vi trovate in Val di Susa, proseguite il vostro road trip nell’alta valle: tra le cose da non perdere c’è sicuramente anche il Forte di Exilles, uno dei più importanti sistemi difensivi del Piemonte (insieme al forte di Fenestrelle e a quello di Vinadio). Questo forte esisteva già nei primi decenni del 1000 e venne impiegato a fasi alterne sia dai Savoia che dai francesi, subendo varie trasformazioni. Alla fine del XVIII secolo venne raso al suolo, per poi essere ricostruito nell’assetto odierno tra il 1818 e il 1829 dal Re di Sardegna una volta tornato in possesso dei suoi territori; il forte ha perso ogni funzione militare l’8 settembre 1943. Oggi ospita due musei:  l'”Area Museale delle Truppe Alpine” che ripercorre la storia del corpo degli Alpini e, nel “Bastione Diamante”una mostra che ripercorre la storia del Forte dalle prime testimonianze medievali fino  ai nostri giorni.

6. Langhe-Roero

Il territorio delle Langhe-Roero si trova nella parte meridionale della regione ed è delimitato a sud dalla Liguria, a ovest dai comuni di Cigliè, Bra e Sommariva, a nord da Montà e San Damiano d’Asti e a est da Neive, Santo Stefano Belbo e Bergolo. Al suo interno sono racchiuse alcune delle eccellenze alimentari più famose e note del belpaese. Qui regna il vitigno del Nebbiolo, con cui vengono prodotti il Barolo e il Barbaresco (solo per citare alcuni), ma anche le nocciole e soprattutto lui, il “diamante grigio”: il Tartufo Bianco di Alba che tutto il mondo ci invidia.

L’importanza di questo territorio e la fatica che i suoi contadini hanno impiegato negli anni per modellare queste colline nei magnifici paesaggi che oggi possiamo ammirare è stata riconosciuta a livello mondiale nel 2014 quando, insieme al vicino Monferrato, le Langhe sono state inserite ufficialmente nella lista dei Patrimoni dell’Umanità UNESCO. Oltre a questo ci dei bei borghi e dei castelli che vale la pena visitare, tra cui ricordiamo: Grinzane Cavour, Barolo, Pollenzo, la Morra, Barbaresco e Neive. Un road trip in Piemonte non è completo senza le sue bellissime colline… Ma per godervele al meglio, ve lo diciamo, vi servirà una macchina!

Road Trip Piemonte: Langhe

7. Monferrato

Se dalle Langhe-Roero ci si sposta poi verso est proseguendo il road trip, si entra nel territorio del Monferrato, che ha ottenuto anch’esso il più grande riconoscimento dell’UNESCO grazie al suo paesaggio, alle sue colline, alla sua storia, alla sua cultura, e naturalmente alla sua ricchezza enogastronomica. Quest’ultima annovera tra i prodotti più noti il Barbera, l’Asti Spumante, il melone di Mirabello, il tartufo bianco e ben 74 qualità di mele autoctone ed esclusive della zona (la Regione Piemonte è la prima in Italia per biodiversità).

Il territorio del Monferrato è quasi esclusivamente collinare ed è compreso principalmente all’interno delle province di Alessandria e Asti e si estende verso sud fino all’Appennino ligure. Tra le bellezze storiche e artistiche della zona spicca la “capitale” del Monferrato, Casale, con l’imponente castello del Monferrato, dei bei palazzi nobiliari del barocco piemontese,  il Duomo romanico e la gipsoteca dello scultore Leonardo Bisolfi. Da vedere anche la sinagoga e il museo di arte ebraica e Palazzo Mazzetti ad Asti, le cattedrali sotterranee di Canelli, il sacro monte di Serralunga di Crea, e Valenza, la capitale internazionale dell’oro.

Road trip piemonte - Monferrato

8. Il Lago Maggiore e le Isole Borromee

In direzione opposta da Torino, viaggiando verso nord-est, potete invece puntare al secondo lago più grande d’Italia, che tocca 3 regioni/nazioni, Piemonte, Lombardia e Svizzera, ed è indubbiamente uno dei laghi più belli d’Italia. Sulle rive del versante piemontese del Lago Maggiore spiccano cittadine eleganti come Stresa e Verbania, e tante ville tra cui l’imperdibile Villa Taranto. Purtroppo non è visitabile all’interno, ma il suo giardino botanico è annoverato tra i giardini più belli del mondo ed è una tappa irrinunciabile del vostro road trip piemontese.

Così come sono imperdibili le Isole Borromee, tre isole e uno scoglio che emergono dalla acque del Lago Maggiore davanti a Stresa. Ancora oggi sono di proprietà della nobile famiglia Borromeo ma possono essere visitate da tutti. L’Isola Madre (la più grande) incanta con il suo palazzo rinascimentale e con i suoi giardini botanici tra i più antichi e importanti d’Italia. Poi c’è Isola Bella, occupata quasi interamente dal magnifico Palazzo Borromeo le cui sale sono decorate con arazzi, affreschi fiamminghi e dipinti, e dal suo giardino all’italiana. Infine l’isola dei Pescatori, l’unica abitata stabilmente, dove poter assaggiare la cucina di lago in una delle sue pittoresche osterie.

Road Trip Piemonte

9. Lago d’Orta

Restando a gironzolare in questa zona del Piemonte per il vostro road trip, c’è un altro lago da non perdere. Il piccolo lago d’Orta (è lungo 15 km e largo 2) è uno dei laghi più romantici d’Italia ed è stato reso famoso, tra gli altri, da Gianni Rodari, originario della zona. Il lago d’Orta si trova tra il Lago Maggiore (dal quale è separato dal massiccio del Mottarone) e le montagne ad ovest che lo separano dalla Valsesia. Vi si affacciano diversi piccoli borghi molti carini come Omegna, Pella e soprattutto Orta San Giulio, che fa parte del circuito dei Borghi più belli d’Italia ed è stato insignito della bandiera arancione da parte del Touring Club Italiano. Il centro è interamente pedonale, e si sviluppa con viuzze strette molto caratteristiche. La strada principale corre lungo la riva del lago e si unisce ad altre strade  che si allontanano dal lago portando verso il Sacro Monte di Orta. Quest’ultimo, insieme ai Sacri Monti della Lombardia e del Piemonte è stato iscritto dall’UNESCO nella lista del Patrimonio dell’umanità.

Di fronte a Orta San Giulio c’è poi la piccola Isola di San Giulio, le cui origini sono avvolte nella leggenda, che la vorrebbe invasa dai serpenti e liberata da San Giulio nel 390 d.C.. L’isola è piccola ma ci sono diverse cose da non perdere, tra la Basilica romanica di San Giulio e il Monastero di clausura delle suore benedettine. In anni più recenti, il lago d’Orta è diventato famoso anche per Villa Crespi, il ristorante stellato dello chef Antonino Cannavacciuolo.

Road Trip Piemonte

10. Parco del Gran Paradiso

Infine, dirigete la macchina verso le montagne. Il Parco nazionale del Gran Paradiso, ha il primato di essere il più antico Parco nazionale italiano. Si trova a cavallo delle regioni Valle d’Aosta e Piemonte ed è stato istituito nel 1922.  La sua storia è legata a doppio filo con quella del suo più famoso abitante: lo stambecco. All’inizio del 1900 questo animale si riteneva ormai estinto in tutta Europa, finché si scoprì che ne sopravviveva una colonia di circa cento esemplari negli impervi valloni che discendono dal Gran Paradiso e si decise di impedirne la caccia (o meglio: solo il re era autorizzato a cacciarlo). Oggi il Parco Nazionale del Gran Paradiso si estende per una superficie di più di 70,000 ettari, e vanta una rete di sentieri di 850 km con ben 9 centri visitatori. All’interno del parco si possono fare un gran numero di attività sportive che vanno dalle camminate, allo sci nordico, sci alpino, cicloturismo e alpinismo per godere appieno dei suoi paesaggi, della sua flora e della sua fauna. Perfetto finale in quota per un road trip attraverso il Piemonte!

Road Trip Piemonte

Road trip in Piemonte: le 10 tappe da non perdere

10 destinazioni da visitare in Piemonte, e cosa vedere

LuogoCosa vedereDistanza da Torino
1. TorinoMuseo Egizio, Mole Antonelliana0
2. VenariaReggia di Venaria10 km
3. StupinigiPalazzina di Caccia Stupinigi10 km
4. Val di SusaSacra di San Michele35 km
5. Val di SusaForte di Exilles75 km
6. Langhe e RoeroAlba, Barolo, Grinzane Cavour60 km
7. MonferratoCasale, Asti60 km
8. Lago MaggioreIsole Borromee120 km
9. Lago d’OrtaSacro Monte e Isola di San Giulio120 km
10. Gran ParadisoParco Nazionale del Gran Paradiso90 km

Volete partire subito per il vostro road trip in Piemonte? Scoprite quando prenotare un volo nazionale al prezzo più basso e utilizzate la funzione Avvisi di Prezzo di Skyscanner per sapere quando acquistare i vostri voli al prezzo più conveniente!

Potreste anche essere interessati a:

I 20 paesi più belli d’Italia nel 2017

19 incredibili road trip in Europa

Le 20 città più economiche del 2019

19 Città europee da vedere nel 2019

19 città italiane da visitare nel 2019

Le 100 Città italiane che i turisti dovrebbero vedere

Skyscanner è il motore di ricerca viaggi leader al mondo, che vi aiuta a cercare voli, autonoleggio e hotel al prezzo più basso