Home notizie Trieste, cosa vedere: 10 attrazioni imperdibili

Tutti gli articoli

Trieste, cosa vedere: 10 attrazioni imperdibili

State programmando un viaggio a Trieste? Ecco la nostra guida su cosa vedere a Trieste, cosa fare e quali attrazioni visitare nel capoluogo del Friuli-Venezia Giulia. Anche se non è una delle città più grandi d'Europa, Trieste, città di poeti come Umberto Saba e James Joyce, offre moltissime cose da vedere e da fare per un weekend o una vacanza più lunga, magari partendo o tornando da un viaggio attraverso i Balcani... Luoghi storici da visitare e caffè deliziosi nei quali mangiare... Ecco a voi il meglio di Trieste!

Trieste fa parte dell’Italia dal 1920, eppure conserva ancora il suo animo mitteleuropeo, con la sua architettura lineare e le sue piazze ordinate, che vi ricorderanno qualcosa di Vienna o della vicina Lubiana.

Trattandosi di una città di mare – Trieste si affaccia infatti sul Golfo di Trieste, che ospita uno dei più grandi porti italiani – è soggetta a notevoli sbalzi climatici, che la rendono calda in estate e molto fredda in inverno. Durante l’inverno soffia anche la Bora, un vento freddo e molto forte che ha costretto gli abitanti a dotare la città di speciali supporti ai quali attaccarsi durante le fortissime raffiche! Proprio per questo motivo è meglio visitare Trieste in primavera o in estate, per riuscire a visitare le molte cose da vedere che ci sono in città! Se decidete di vederla nei mesi caldi potete anche pensare di fermarvi a Grado (circa 60 chilometri dalla città) o di arrivare fino a Muggia per trascorrere una giornata in spiaggia!

Trieste, come arrivare e come spostarsi

Trieste è servita dall’aeroporto del Friuli Venezia Giulia, che si trova a circa 40 chilometri dal centro. Ma è facile raggiungerla in auto, tramite l’autostrada E70, oppure in treno arrivando alla stazione di Trieste Centrale. Per visitare la città ci si può spostare tranquillamente a piedi, oppure utilizzando i mezzi pubblici.

Trova tutti i voli economici per Trieste

Dove e cosa mangiare a Trieste: caffè, patate e goulash

Anche la tradizione culinaria di Trieste è stata influenzata dalla sua posizione mitteleuropea e dal suo destino di città portuale, plasmando i palati dei triestini a un caffè eccellente e alla passione per tanti ingredienti tipici della cucina balcanica e austriaca. I caffè di Trieste sono luoghi leggendari: la Pasticceria Pirona o il Caffè Tommaseo, nei quali erano soliti incontrarsi James Joyce e Italo Svevo, o il Caffè San Marco, di cui parla Claudio Magris in una delle sue opere, sono locali affascinanti ed eleganti, decorati secondo il gusto austriaco dell’art nouveau di fine Ottocento, ma che ancora oggi offrono uno dei migliori caffè ed i migliori dolci al mondo, dalla Sacher tedesca alla Polentina triestina. Un altro locale tipico di Trieste sono i buffet: un concept che in città esiste da sempre, a metà tra la tavola calda e il ristorante. In città se ne trovano un po’ ovunque, ma uno dei più famosi è di sicuro quello della Siora Rosa, dove potete assaggiare gli gnocchi di patate con goulash o la jota, una minestra tipica triestina con fagioli, crauti e patate.

Cosa vedere a Trieste

1. Piazza Unità d’Italia

Se visitate Trieste, tra le tante cose da vedere quella che non potete proprio perdervi assolutamente è Piazza Unità d’Italia: è la più grande piazza sul mare in Europa, sui suoi tre lati si affacciano il Palazzo della Luogotenenza Austriaca, Palazzo Stratti, Palazzo Modello, sede del Comune di Trieste, Palazzo Pitteri, Palazzo Vanoli ed infine il Palazzo della Regione. Al centro della piazza si trova la Fontana dei Quattro Continenti dello scultore Giovanni Battista Mazzoleni: ultimata nel 1754, rappresenta quattro persone che provengono dai quattro continenti allora conosciuti. Da Piazza Unità d’Italia parte anche il Molo Audace, che prende il nome dalla prima nave della Marina Italiana che entrò nel porto di Trieste, dopo l’annessione della città al Regno d’Italia.

Scopri di più: le 20 piazze più belle del Mondo

2. Canal Grande, Ponte Rosso e Statua di James Joyce

Un’altra delle attrazioni da vedere assolutamente a Trieste è il Canal Grande: è uno dei luoghi simbolo della città e serviva in passato per far arrivare le merci del porto anche in centro via acqua. Il canale è attraversato da due ponti: il ponte Verde ed il ponte Rosso, sul quale è possibile incontrare James Joyce, o meglio la statua che lo raffigura mentre passeggia.

3. Cattedrale di San Giusto e Castello di San Giusto

La Cattedrale e il Castello di San Giusto si trovano sull’omonimo colle che domina Trieste; la basilica colpisce subito con il suo rosone centrale riccamente decorato, ma sono da vedere soprattutto gli interni: le pareti sono adornate con mosaici bizantini e affreschi risalenti al Quattrocento. Accanto ad essa troviamo anche il Battistero e il Museo del Tesoro, nel quale è conservata l’alabarda di San Sergio. Il castello risale al XV secolo e fu ampliato nel XVI secolo ad opera dei veneziani, che governavano la città: oggi la fortezza è quasi interamente visitabile, e al suo interno si trovano numerosi manufatti e oggetti appartenuti ai diversi padroni del Castello.

Scopri di più: i 20 castelli più belli d’Italia

4. Teatro Romano

Il Teatro Romano di Trieste è uno dei luoghi da visitare assolutamente se vi trovate in città: risale al II secolo d.C. e a quel tempo si trovava sul direttamente sul lungomare della città. Gli attori potevano così sfruttare questo meraviglioso scenario naturale per rappresentare i loro spettacoli. Ancora oggi viene talvolta sfruttato per alcuni eventi che si svolgono nel periodo estivo.

5. Museo Sveviano

Trieste è la città di nascita di Italo Svevo, uno dei più illustri autori della letteratura italiana, famoso soprattutto per il suo capolavoro La coscienza di Zeno, e tra le cose da vedere a Trieste non può mancare il museo a lui dedicato. Il museo Sveviano raccoglie manoscritti, epistolari, fotografie e oggetti appartenuti al grande scrittore, insieme alla sua fornitissima biblioteca e a una raccolta completa di tutti i suoi libri tradotti in altre lingue, saggi e tesi di laurea che parlano delle sue opere.

Scopri di più: i 10 musei più strani del mondo

6. Faro della Vittoria

Come ogni città di mare che si rispetti, anche Trieste ha il suo faro che dall’alto illumina il golfo ed il porto. Il Faro della Vittoria, oltre a trovarsi in un punto estremamente panoramico e perfetto per vedere tutta la città e il golfo di Trieste, è un importante monumento che ricorda i caduti della Prima Guerra Mondiale, con un’iscrizione opera di Gabriele D’Annunzio.

7. Risiera di San Sabba

La Risiera di San Sabba è un ex campo di smistamento nazista, uno dei pochi al di fuori di Polonia e Germania. A partire dal 1943 i nazisti trasformarono questa risiera in un luogo di morte e sofferenza nel quale venivano organizzati i convogli in partenza per i campi di sterminio. Oggi la Risiera di San Sabba rimane a testimoniare il dolore vissuto da chi è passato da lì con documenti storici, oggetti di uso comune, lettere, fotografie ed altri piccoli ricordi che i proprietari persero durante la strada verso la Germania. Da visitare assolutamente.

Scopri di più: 9 città fantasma nel mondo

8. Castello di Miramare

Il meraviglioso Castello di Miramare di Trieste, voluto dalla corte Asburgica quando Trieste era ancora parte del loro regno, è un luogo di rara bellezza a pochi chilometri dalla città. L’interno del palazzo è riccamente decorato ed è diventato un museo, nel quale è possibile vedere abiti, stoviglie e oggetti di uso comune dei nobili Asburgo. Il parco, con i suoi 22 ettari di estensione a picco sul mare, permette non solo di godere dell’aria che soffia tra i pini marittimi e i cedri importati dal Libano, ma anche di visitare le dependance nascoste al suo interno, il Castelletto e la Casa Svizzera. Tra i regnanti che vi soggiornarono la più illustre è sicuramente la bellissima Elisabetta di Baviera, più nota come Sissi, resa immortale dal film con Romy Schneider.

9. Tempio Serbo-Ortodosso di San Spiridone

Trieste è un crocevia naturale di popoli, culture ed anche religioni: vista la sua vicinanza con i paesi della penisola Balcanica, in città c’è da sempre un’attiva comunità serbo-ortodossa che ha eletto il tempio di San Spiridone a cuore pulsante delle sue celebrazioni fin dal 1869. Al suo interno ci sono meravigliosi mosaici ispirati a quelli bizantini e un’iconostasi riccamente decorata, da vedere senza dubbio. Se decidete di visitarlo, ricordate che nelle chiese ortodosse per le donne è obbligatorio coprire il capo con un foulard o una sciarpa.

Scopri di più: 10 bellissime città dell’Est Europa

10. Tram di Opicina e vista dall’Obelisco

Il Tram di Opicina è un piccolo gioiello che permette di vedere uno dei panorami più belli di Trieste, quello dall’Obelisco, che si trova nell’omonima frazione. Partendo da Piazza Oberdan, il tram attraversa tutta la città, salendo e sferragliando fino al paese di Villa Opicina: ricordatevi di scendere un paio di fermate prima del capolinea per perdervi nel blu del mare che si vede dalla terrazza attorno all’obelisco!

Una gita fuori porta da Trieste: Grotta Gigante

Se siete a Trieste per più di un weekend o avete un’intera giornata a disposizione, l’ideale è trascorrerla visitando la Grotta Gigante, un’immensa cavità carsica che ha il primato mondiale per la sala naturale più grande al mondo. Per raggiungerla da Trieste ci vogliono circa 30 minuti in auto oppure 40 minuti con l’autobus numero 42 e circa altri 10 di camminata a piedi. La Grotta è visitabile tutto l’anno solo con la guida; se andate in estate ricordatevi di portare con voi qualche indumento caldo perché la temperatura interna della Grotta è sempre attorno ai 10-12 gradi.

Scopri di più: le 20 chiese nella roccia più belle d’Italia

–––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––– Per conoscere i prezzi di tutte le destinazioni nel mondo, in ordine dalla più economica alla più costosa, potete utilizzare l’opzione di ricerca Ovunque di Skyscanner e organizzare viaggi fantastici ai prezzi migliori! Potrebbe interessarvi anche:

I 20 paesi più belli d’Italia

15 bellissime opere d’arte italiane all’estero

Vacanze di due settimane ad agosto: dove andare

Hydra, cosa vedere in questa splendida isola della Grecia

Isole Lofoten: il paradiso incontaminato della Norvegia

Il salar de Uyuni: la perla della Bolivia

I 20 Paesi più economici del 2017

Galles: cosa vedere e cosa fare

Skyscanner è il motore di ricerca viaggi leader al mondo, che vi aiuta a cercare voli, autonoleggio e hotel al prezzo più basso

Mappa