Home notizie Umbria insolita e segreta: 10 luoghi da scoprire

Tutti gli articoli

Umbria insolita e segreta: 10 luoghi da scoprire

Ci sono quelle regioni italiane che meritano di essere esplorate a fondo e una di queste è di certo l’Umbria, cuore verde d’Italia. Dalle catene montuose della Valnerina ai romantici paesaggi del Lago Trasimeno, passando per le città d’arte come Perugia e i luoghi dell’anima come Assisi, questo territorio è pieno di patrimoni e meraviglie conosciute nel mondo ma anche di piccoli gioielli tutti da scoprire. Fatelo insieme a noi per godere di un’Umbria insolita e segreta, lontana dal turismo di massa e vicina al turismo sostenibile e responsabile. Selezionare 10 luoghi poco conosciuti non è stato facile ma siamo sicuri che alcuni di questi non li avete mai visti e sentiti prima…

Ecco per voi una piccola rassegna di luoghi umbri insoliti per conoscere il lato più autentico e particolare di questa regione, che si presta bene a weekend di storia, natura, cultura e gusto. Con la primavera ritorna la voglia di viaggiare come anche le Giornate FAI (Fondo Ambiente Italiano) che il 21 e 22 marzo 2020 aprono tesori inediti solitamente chiusi al pubblico tra complessi monastici e palazzi nobiliari. Segnatevi queste date ma se non potete partire in quei giorni programmate la vostra visita in tutta libertà lasciandovi ispirare dai posti scelti dalla redazione di Skyscanner!

Scopri di più: 10 posti bellissimi in Umbria da scoprire in auto

La Scarzuola, Montegabbione (TR)

Se c’è un luogo che merita di essere conosciuto nella campagna ternana è La Scarzuola, una casa privata situata nel comune di Montegabbione (vicino a Città della Pieve) che vi aspetta per un viaggio bizzarro in compagnia del simpatico e irriverente proprietario Marco Solari. Il “Caronte” in questione è niente meno che il discendente di Tomaso Buzzi, l’architetto milanese che acquistò questo meraviglioso convento francescano, il cui nome deriva dalla “scarza” la pianta che il santo utilizzò per costruire la sua capanna, per restaurarlo e trasformarlo nella sua “città ideale”: una macchina teatrale. Lasciatevi “traghettare” in questo mondo surreale, tra opere ardite, storie antiche e aneddoti dissacranti. Per visitare La Scarzuola è obbligatorio prenotare il giorno e l’orario di visita telefonando allo 0763 837463 o scrivendo a info@lascarzuola.com (costo del biglietto €10 a persona).

Santuario della Madonna del Bagno, Deruta (PG)

A Deruta, il famoso borgo della provincia di Perugia, è possibile entrare in una chiesa tutta tempestata di ceramica! Il Santuario della Madonna del Bagno, complesso dedicato Madonna della Quercia, o del Bagno, fondato nel XVII secolo vi sbalordirà con il suo patrimonio di circa 700 formelle votive in ceramica dipinte a mano e murate alle pareti. Oltre tre secoli di ex voto per un capitale iconografico unico al mondo, prezioso dal punto di vista antropologico, religioso e soprattutto linguistico. Sulle piastrelle sono raccontante in parole ed immagini le storie di migliaia di persone miracolate a seguito di incidenti come l’incornata di un toro o l’esplosione di una bomba, per uno spettacolo di forme e colori tutto da ammirare. Per arrivare, percorrete la superstrada E45 e prendete l’uscita “Casalina” (dopo Deruta provenendo da Perugia, dopo Ripabianca venendo da Terni).

La Peschiera di Averno, Rasiglia (PG)

Uno degli scorci più pittoreschi e inconsueti che potrete fotografare in Umbria è quello di Rasiglia e delle sue Sorgenti. Questa minuscola frazione montana del comune di Foligno, in provincia di Perugia, è un piccolo mondo delle acque, un borgo incantato che sembra fermo nel tempo, caratterizzato da ruscelli, cascate, mulini, lavatoi e ponticelli disseminanti per tutto il suo impianto urbano fatto di casette in pietra e piccole piazze. Ad alimentare le sorgenti di questa località, le acque del fiume Menotre, che nasce in questo luogo, le quali vengono convogliate tutte nella Peschiera di Averno, una grande vasca nel centro del paese, oggetto di un importante restauro a seguito dei danni subiti dal terremoto del 1997. Andate a scoprire la piccola “Venezia dell’Umbria” e godete del suo fascino rurale.

Calamita Cosmica, Foligno (PG)

Dalla frazione di Rasiglia ci spostiamo nel vicino centro storico di Foligno per conoscere la gigantesca Calamita Cosmica dell’artista italiano Gino de Dominicis. Lunga ben 24 metri, larga 9 e alta 4, questa scultura è davvero enigmatica e misteriosa, con il suo scheletro monumentale antropomorfo e un lungo becco di uccello al posto del naso; una falange, invece, è “punta” da un’asta dorata, una sorta di magnete che si presuppone sia orientato verso il centro dell’universo. Per incontrare da vicino questa che è considerata come una della più importanti testimonianze della scultura italiana del XX secolo dovrete entrare nell’ex Chiesa della SS. Trinità in Annunziata, secondo polo museale del CIAC (Centro Italiano Arte Contemporanea) in Via Garibaldi 153/a. Un’opera realizzata in gran segreto intorno al 1988 perfetta per la nostra rassegna sull’Umbria insolita e… segreta.

Tipografia Grifani Donati, Città di Castello (PG)

Non solo Alberto Burri. A Città di Castello, in provincia di Perugia, potrete compiere un salto temporale di oltre 200 anni per scoprire tutti i segreti della stampa, da Gutemberg a Aloisio Senefelder. Tutto questo sarà possibile varcando l’uscio della storica Tipografia Grifani Donati, un laboratorio attivo dal 1799 che conserva tutte le attrezzature ancora funzionanti, come il Torchio tipografico Elia Dell’Orto 1864, e un’atmosfera magicamente sospesa nel tempo. Prenotate la vostra visita del Museo delle Arti Grafiche (possibile dal martedì al venerdì dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 19, ed il sabato dalle 9 alle 13), tuttora ambiente di lavoro di artisti dal mondo, e in compagnia del titolare ammirate come si realizza una calcografia, come si disegnano le litografie su pietra e come funziona la composizione in caratteri mobili. Per portarvi a casa un’esperienza e una stampa tipografica.

Monte Santa Tiberina (PG)

Se cercate un borgo umbro autentico, lontano dal turismo di massa e vicino a quello sostenibile, Monte Santa Tiberina è la destinazione perfetta per voi. Questo piccolo villaggio in provincia di Perugia faceva parte del territorio aretino fino al 1927: dall’alto del suo nucleo medievale perfettamente conservato ammirate i bellissimi paesaggi delle valli umbre e toscane, con la possibilità di allungare lo sguardo dall’Alta Valle del Tevere alla Valdichiana. Ad affascinarvi saranno i suoi tramonti come anche i sapori di una cucina schietta a base di prodotti locali quali il fungo porcino e il famoso Tartufo Nero di Monte Santa Maria Tiberina. Dopo una passeggiata tra i quieti vicoli, fermatevi a pranzo in una delle trattorie del centro storico. Volete un indirizzo speciale? Il Ristorante Oscari, per assaggiare le “chicche” fatte in casa, da mangiare sulla terrazza che guarda l’infinito.

Carapace di Tenuta Castelbuono, Bevagna (PG)

Buon cibo e buon vino, soprattutto nella Tenuta Castelbuono, 30 ettari vitati nei comuni di Bevagna e Montefalco, in provincia di Perugia. Ci troviamo nella tenuta umbra della prestigiosa Famiglia Lunelli, produttrice di vini da generazioni, la quale insieme al famoso architetto e orafo italiano Arnaldo Pomodoro ha avuto l’intuizione di creare il Carapace, un’opera d’arte contemporanea perfettamente integrata nell’ambiente, tra i vigneti, scrigno di grandi vini come il Sagrantino e il Rosso di Montefalco. La prima scultura al mondo con cantina interna dove si può bere si trova proprio in questo angolo umbro tutto da scoprire. Partecipate a una visita guidata con degustazione e sentitevi parte di questa impresa. Per prenotazioni chiamare allo 0742 361670 oppure scrivere a carapace@tenutelunelli.it.

Teatro della Concordia, Monte Castello di Vibio (PG)

Sapete che il teatro più piccolo del mondo si trova in Umbria? Nel comune di Monte Castello di Vibio, a una manciata di chilometri da Todi, potete entrare nel Teatro della Concordia, il teatro all’italiana più piccolo esistente per completezza funzionale, tecnica architettonica e dimensione. 200 metri quadri per soli 99 posti tra palchi e platea sono i numeri di questo minuscolo capolavoro voluto da nove famiglie illustri del tempo, un luogo di divertimento e aggregazione pensato a “misura del paese”, inaugurato nel 1808 e affrescato dal giovane pittore Luigi Agretti, all’epoca appena quattordicenne. Per visitarlo potete chiamare allo 075 8780737, scrivere a concordia@teatropiccolo.it oppure recarvi direttamente sul posto, chiedendo all’Ufficio Turistico, dietro al teatro… occhio agli orari di apertura, da monitorare sul sito ufficiale. Un patrimonio italiano da far conoscere e sostenere perché “la civiltà non si misura a cubatura né a metri quadri”, come lasciarono scritto quelle famiglie…

Solomeo (PG)

Il re del cashmere italiano, Brunello Cucinelli, ha fondato il suo impero in quel di Solomeo, piccolo borgo rurale in provincia di Perugia totalmente riqualificato per ospitare la sua azienda tessile famosa nel mondo. Ma in quanti sanno che oltre alla sua Scuola di Arti e Mestieri, dove imparare la nobile creatività manuale, si trovano la Chiesa, il Teatro, il Foro delle Arti e la Filarmonica? Una vera e propria cittadella umanistica e spirituale questa, aperta all’incontro, alla socialità e alle arti nel suo insieme. Senza dimenticare i tantissimi eventi che si svolgono nel borgo, soprattutto in estate, come il Festival Villa Solomei, con concerti dedicati alla grande musica e Solomeo Rinascimentale (ultimi dieci giorni di luglio) una manifestazione che catapulta nel passato tra giocolieri, manufatti e piatti tipici della cucina umbra contadina. Per diversi riscoprendo le tradizioni dimenticate…

Orvieto Underground, Orvieto (TR)

Chiudiamo la nostra rassegna sui 10 luoghi da scoprire in Umbria nella bellissima Orvieto, gioiello della provincia di Terni principalmente famoso per il Duomo, la Basilica Cattedrale di Santa Maria Assunta, e il curioso Pozzo di San Patrizio, realizzato all’epoca per garantire l’acqua in ogni momento dell’anno. Se siete già stati in città, il nostro consiglio è quello di tornarci ma questa volta per scendere nel ventre della sua rupe alla scoperta dell’Orvieto Underground, un mondo sotterraneo scavato, dimenticato e poi ritrovato da un gruppo di speleologi orvietani negli anni Ottanta. 1200 tra grotte, cunicoli, pozzi e cisterne scavate dall’uomo, picconata dopo picconata, in quasi tre millenni di duro lavoro vi aspettano per una visita nelle viscere della terra. La visita guidata di Orvieto Underground si effettua con partenza da Piazza Duomo 23… siete pronti per questa avventura?

Umbria insolita e segreta

10 luoghi da scoprire secondo Skyscanner

CosaDoveCosto
La ScarzuolaMontegabbione (TR)€10
Santuario della Madonna del BagnoDeruta (PG)Su offerta
Peschiera di AvernoRasiglia (PG)Gratis
Calamita CosmicaFoligno (PG)€6
Tipografia Grifani DonatiCittà di Castello (PG)€12
BorgoMonte Santa Tiberina (PG)Gratis
Carapace di Tenuta CastelbuonoBevagna (PG)Da €15
Teatro della ConcordiaMonte Castello di Vibio (PG)€5
Borgo, teatro, festival, filarmonicaSolomeo (PG)Gratis
Orvieto UndergroundOrvieto (TR)€7
Mappa

Volete partire per un viaggio alla scoperta dell’Umbria insolita e segreta? Scoprite quando prenotare un volo nazionale al prezzo più basso e utilizzate la funzione Avvisi di Prezzo di Skyscanner per sapere quando acquistare i vostri voli al prezzo più conveniente!

Potreste anche essere interessati a:

20 Città italiane da visitare nel 2020

20 Città europee da visitare nel 2020

I 10 Cammini più belli d’Europa

20 Posti color Classic Blue da vedere nel 2020

City Break: 10 esperienze di viaggio da fare in coppia

Skyscanner è il motore di ricerca viaggi leader al mondo, che vi aiuta a cercare voli, autonoleggio e hotel al prezzo più basso.