Home notizie Vacanza a Budapest: le 10 cose più belle da vedere

Tutti gli articoli

Vacanza a Budapest: le 10 cose più belle da vedere

Dalle Terme, al Parlamento, dall'isola Margherita, al Parco delle Statue: alla scoperta di Budapest con Skyscanner e Cornetto!

Imponente, regale, bellissima: Budapest vale davvero una visita! La Capitale Ungherese è piena di luoghi magnifici da visitare: dal grandioso Parlamento affacciato sul Danubio, all’Isola di Margherita, dal Memento Park, che raccoglie le statue dismesse del periodo comunista, alle Terme. Ma anche musei, Palazzi signorili, luoghi legati alla memoria storica del Paese (come la “passeggiata delle scarpe”), ai Romkocsma, i famosissimi “bar tra le rovine”. Quando nel 1873 le città di Buda, Obuda e Pest si unirono, una città incantevole prese vita! Vi è venuta voglia di fare un salto in Ungheria?

TUTTI I VOLI ECONOMICI PER BUDAPEST

GLI HOTEL ECONOMICI A BUDAPEST

TERME DI BUDAPEST

Se siete amanti del benessere e delle terme siete nel posto giusto: nel territorio della capitale ungherese si trovano, infatti, oltre cento sorgenti di acque termali conosciute già al tempo dei romani. Tra le più suggestive, non potete assolutamente perdere le Terme di Széchenyi, un complesso di alto livello, ospitato in un magnifico edificio in stile neo-barocco e noto ai più per le partite di scacchi in acqua. Cure di bellezza, saune e massaggi, per una vacanza che è anche relax e non solo scoperta e visita di una capitale. Un motivo in più per scegliere Budapest!

Orario di apertura: tutti giorni dalle 6.00 alle 22.00.

Biglietto giornaliero: 15 euro circa

CASTELLO DI BUDA

Simbolo della città noto anche col nome di Palazzo Reale, il Castello di Buda vi sorprenderà per la sua maestosa bellezza. Dichiarato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità, è stato residenza dei sovrani ungheresi per oltre 700 anni. Oggi è sede di istituzioni culturali e di diversi musei, come la Galleria Nazionale Ungherese, il Museo Storico di Budapest e la Biblioteca Nazionale Széchenyi, la più importante d’Ungheria, che conserva i famosi codici corviniani. Nel raggiungere il quartiere medievale di Buda, che è quello dove si trova il castello, approfittate per prendere il Sikló, una funicolare costruita nel 1870, e, una volta sopra, trovate il tempo per affacciarvi al Bastione dei Pescatori, magari al tramonto: lo spettacolo che vedrete vi resterà nel cuore!

PONTE DELLA LIBERTÀ

Raffinata, elegante e mai eccessiva, Budapest è una città ricca di ponti che attraversano romanticamente il Danubio. Questo, che è forse quello più ricco di fascino, è il ponte che collega due delle tre parti della città, Buda e Pest. In stile Art Nouveau, con la sua signorile e robusta struttura in ferro, si compone di quattro piloni principali, in cima a ognuno dei quali svetta superbo il Turul, l’uccello mitico della tradizione nazionale ungherese. Dovrete attraversarlo tutto a piedi (non è lungo, non preoccupatevi) ed esprimere un desiderio: così vuole la tradizione. Secondo la leggenda: il vostro sogno diventerà realtà in men che non si dica. Perché non provare?

PARLAMENTO

Quasi a voler controbilanciare l’imponente Castello di Buda, che domina la sponda sinistra del Danubio, ecco il Parlamento! Fu eretto sulla sponda di Pest agli inizi del 1900, su progetto di Steindl, dopo 17 lunghissimi anni di lavori. Il risultato è valso l’attesa: l’edificio, in stile neogotico, è un esempio notevole dell’architettura eclettica e ricercata dell’epoca a cavallo tra l’Ottocento e il Novecento. L’interno non è certo da meno: ricco di affreschi, arazzi, sculture e dipinti dei più importanti artisti ungheresi, che ne impreziosiscono le sale, il Parlamento merita tutta la vostra attenzione. E naturalmente una visita. Voto: 10 e Lode.

Giorno di chiusura: martedì Orari di apertura: da aprile a ottobre, dalle 8.00 alle 18.00 dal lunedì al venerdì; dalle 8.00 alle 16.00 il sabato e la domenica; da novembre a marzo, dalle 8.00 alle 16.00 tutti i giorni. Possibilità di visite guidate in italiano.

PASSEGGIATA DELLE SCARPE

Dopo il Parlamento, sempre dalla parte di Pest, passeggiate lungo il Danubio per un momento un po’ più contemplativo. Il Monumento alla Memoria, più comunemente noto come “la passeggiata delle scarpe”, è un’intelligente e originale opera d’arte, che rievoca un episodio avvenuto durante la Seconda Guerra Mondiale, quando a un gruppo di ebrei fu ordinato di togliersi le scarpe prima di essere fucilati e gettati nel fiume. Perché una riflessione ci sta bene sempre, anche in vacanza, e un po’ di storia non fa male.

SZIMPLA KERT

Avete mai sentito parlare dei Romkocsma, i bar tra le rovine? Sì? No? Beh, il genere ha origine proprio a Budapest e nasce con il Szimpla Kert, nella top 100 dei migliori bar del mondo. Creati all’interno di fabbriche abbandonate, o in palazzi fatiscenti, e arredati con creatività e fantasia, questi locali, che hanno poi avuto successo in tutto il mondo, sono il cuore della vita notturna di Budapest: andate al Szimpla Kertmozi (o Szimpla Kert, che in ungherese significa “semplice giardino”) a bere una birra, o a vedere un film, o ancora ad ascoltare un concerto alternativo. Noi ve lo assicuriamo, non vorrete più andar via!

TEATRO DELL’OPERA

Vale la pena fare un salto anche al Teatro dell’Opera, il Magyar Állami Operaház, che è un vero gioiello, un meraviglioso esempio di architettura neorinascimentale. Assistete a uno spettacolo, se potete, che sia un’opera, un balletto o un concerto…sarete trascinati in una dimensione da sogno, e quando uscirete vi ritroverete in una delle vie più belle della città, Viale Andàssy, pieno di teatri, negozi di lusso e caffetterie storiche. Ma prima, un bel selfie con le statue di Ferenc Erkel, compositore dell’inno nazionale, e con il famosissimo Franz Liszt, proprio di fronte alla facciata del Teatro dell’Opera: non vorrete mica mancarlo?

Giorno di chiusura: lunedì

Orario di apertura: dalle 11.00 fino a inizio spettacoli. Visite guidate tutti i giorni, di gruppo o individuali, anche in italiano. Per prenotare le visite bisogna contattare il Teatro.

BASILICA DI SANTO STEFANO

La Basilica di Santo Stefano è la chiesa più grande di Budapest, può ospitare fino a 8.000 persone ed è sicuramente una tappa obbligatoria, non foss’altro per il panorama mozzafiato che vi aspetta dall’alto della sua cupola: la vista della città a tutto tondo vi lascerà senza parole. Questa basilica conserva la più importante reliquia degli ungheresi, il Santo Destro, che sarebbe il braccio mummificato del primo re cattolico d’Ungheria, Santo Stefano appunto, e custodisce inoltre molte altre opere di grande valore artistico. Fateci un pensierino!

PARCO DELLE STATUE / MEMENTO PARK

Marx, Engels, Stalin e Lenin sono pronti ad accogliervi nel parco delle statue: un originale monumento a cielo aperto fatto di gigantesche statue, nato quando le dittature comuniste iniziarono a crollare e molti governi dell’est Europa fecero rimuovere queste statue, che si trovavano nei centri abitati, distruggendole. A Budapest invece furono portate fuori città e sistemate in questo parco, come monumento alla Memoria, in un percorso storicamente interessante tra i personaggi che hanno influito sul comunismo mondiale. Nel parco, anche un museo che racconta la dittatura comunista in Ungheria. Se amate la storia, non potete proprio perderlo!

L’ISOLA DI MARGHERITA

L’isola Margherita, situata tra il ponte Margherita e il ponte Arpad sul Danubio, è il posto ideale per concludere la vostra vacanza in bellezza, tra natura e divertimento. Fate una passeggiata, magari in bici, tra gli alberi secolari del parco e non dimenticate di vedere il piccolo zoo, ad accesso libero. Poi la sera godetevi lo spettacolo di luci della fontana, rigorosamente a ritmo di musica: rimarrete piacevolmente stupiti da questa piccola perla sul Danubio. Noi chiudiamo la valigia, e voi? Siete pronti a partire?

Quando conviene acquistare un volo per Budapest?

Basta prenotare il volo per Budapest con 6 settimane di anticipo per risparmiare circa il 19% rispetto al costo medio di un volo dall’Italia.

Gennaio è il mese più economico per volare nell’elegante capitale dell’Ungheria, dato che i prezzi dei voli scendono di oltre il 23% rispetto al costo medio, ma anche febbraio, novembre e settembre sono ottime opzioni, con un risparmio di oltre il 10% rispetto al costo medio di un biglietto aereo dall’Italia.

https://infogr.am/it_bttb_quando_prenotare_e_quando_volare_a_budapest

POTRESTE ANCHE ESSERE INTERESSATI A:

VACANZA A LANZAROTE: 10 POSTI DA VEDERE

WEEK-END A HELSINKI: I VOLI ECONOMICI E LA GUIDA DI VIAGGIO

10 MOTIVI PER VISITARE LA BELLISSIMA VIENNA!

Mappa