Home notizie Viaggio in Giappone: cosa vedere e cosa fare nel Paese del Sol Levante

Tutti gli articoli

Viaggio in Giappone: cosa vedere e cosa fare nel Paese del Sol Levante

Giappone significa cultura millenaria, colori vibranti e costumi radicati. Skyscanner vi porta alla scoperta del Giappone, il Paese del Sol Levante famoso per il sushi, il sumo e il sake. Ma anche per i paesaggi da cartolina, le città che non dormono mai e un affascinante contrasto fra tradizione e modernità. In questo articolo vi raccontiamo come raggiungere il Giappone, quando andare, cosa mettere in valigia, tutte le esperienze giapponesi da non perdere e una top 20 con i nostri "must-see". Inoltre, una galleria fotografica che vi riempirà gli occhi di bellezza... oriental style! Pronti a partire per un viaggio in Giappone?

Siamo in Giappone, meraviglioso stato insulare dell’Asia Orientale, lungo circa 3.000 km, bagnato dal Pacifico e chiamato paese del Sol Levante. Un paese posto all’estremità della Via della Seta, che ha assorbito gli influssi del continente asiatico forgiandoli in una cultura particolare, oseremo dire unica. Un paese dai contrasti forti, dove la danza di una geisha si contrappone allo sfrecciare dello Shinkansen, dove le calde spiagge delle isole del Sud si uniscono alle vette innevate delle isole del Nord e dove la tradizione millenaria si tiene per mano con le nuove tendenze della cultura pop, in un turbinio di impulsi ed emozioni. Un viaggio in Giappone significa sedersi sul pavimento di tatami indossando uno yukata, fare il bagno in un onsen nella foresta, dormire in un albergo capsula nella frenetica capitale, assistere a un combattimento di sumo o giocare in una sala da pachinko. Questo è il Giappone e… molto di più! Scopritelo con noi!

Scopri di più: Fioritura dei ciliegi: la meravigliosa primavera del Giappone

Trova tutti i voli più economici per il Giappone

Informazioni sul Giappone

Capitale: Tōkyō Popolazione: 128.000.000 Superficie: 372.824 Kmq Lingue: giapponese, inglese poco diffuso Religioni: buddista, shintoista e in una piccolissima percentuale cristiana Moneta: Yen (JPY) Documenti: è necessario il passaporto in corso di validità (i cittadini italiani possono recarsi in Giappone senza visto per motivi di turismo e per un massimo di 90 giorni di permanenza). Al momento dell’ingresso nel paese bisogna essere in possesso anche del biglietto aereo di ritorno Fuso orario: +8h rispetto all’Italia; +7h quando in Italia vige l’ora legale Prefisso internazionale: 0081 Vaccinazioni: attualmente non è richiesta alcuna vaccinazione obbligatoria Info: per ulteriori informazioni sul Giappone consultate il sito dell’Ente Nazionale del Turismo Giapponese

Viaggio in Giappone

Giappone, come arrivare: pianificare il viaggio

Pronti per un viaggio in Giappone? Allora è tempo di prenotare un biglietto aereo per il luminoso "Paese del Sol Levante". I due grandi punti d’accesso del Giappone dall’Europa sono Tōkyō e Osaka. Dall’Italia (Roma, Milano, Venezia) la nostra compagnia di bandiera Alitalia offre voli no stop sull’aeroporto internazionale Narita di Tōkyō, mentre sull’aeroporto del Kansai di Osaka, l’unica tratta senza scali parte da Roma.

I voli diretti dall’Italia impiegano 11 ore, con tariffe che partono da circa 360€ in bassa stagione. Ovviamente la capitale giapponese può essere raggiunta con tante altre compagnie, facendo scalo nelle loro principali hub d’Europa. Maggio con la Golden Week e l’Hanami, luglio e agosto con l’estate, settembre con gli aceri sgargianti e dicembre con le Feste di Natale sono considerati i mesi di altissima stagione… occhio alle tariffe!

Gli amanti dell’avventura possono raggiungere il Giappone in treno, dall’Europa o dall’Asia, percorrendo ferrovie storiche come la Transiberiana, la Transmongolica e la Transmanciuriana. Incredibile anche il viaggio in traghetto dalla Corea del Sud, con aliscafi che collegano Pusan a Fukuoka, sull’isola più meridionale del Giappone.

Scopri di più: I 10 viaggi in treno più belli del mondo

Viaggio in Giappone: come arrivare

Come spostarsi in Giappone

Spostarsi in Giappone è davvero facile e veloce, grazie a una rete di mezzi pubblici altamente sviluppata e organizzata. L’aereo resta sempre il mezzo più diffuso e rapido, anche se il treno regala un fascino senza tempo e tanti panorami appena fuori dal finestrino. Vediamo insieme come spostarsi in Giappone.

Aereo

Con i suoi 90 aeroporti che servono i voli nazionali e internazionali, il Giappone è un paese estremamente efficiente sul fronte degli spostamenti aerei. Le più importanti compagnie aeree sono Japan Airlines (JAL) e All Nippon Airways (ANA), che non collegano solo le città interne ma anche i principali aeroporti giapponesi (Narita e Kansai) con le principali città d’Europa, Asia e America.

Treno

I servizi ferroviari giapponesi sono portentosi e forniti dalle Japan Railways (JR), un gruppo formato da sei società ferroviarie che coprono tutto il Giappone ed effettuano, nelle ore di punta, fermate ad intervalli da 1 a 5 minuti. I famigerati Shinkansen, ossia i "treni ad alta velocità", assicurano collegamenti rapidissimi ma al tempo stesso estremamente sicuri in tutto il Paese con una rete che comprende le linee Tokaido, Sanyo, Tohoku, Nagano, Akita, Yamagata e Joetsu. A disposizione dei turisti il Japan Rail Pass, comodo per coloro che vogliono spostarsi all’interno del Giappone sulle linee della rete JR, sugli autobus e sui traghetti convenzionati. Attenzione: il Rail Pass può essere utilizzato esclusivamente dai turisti e deve essere acquistato fuori dal Giappone.

Nave

I trasporti marittimi giapponesi sono molto buoni e collegano i porti più importanti del Giappone con i porti della Russia, della Corea e della Cina. I traghetti e i battelli ad alta velocità forniscono rapidi collegamenti tra Fukuoka e Shimonoseki con la Corea.

Trasporti pubblici

In città è possibile usufruire degli autobus, anche se la lingua può rappresentare un ostacolo. Nelle principali città giapponesi potete spostarvi con la metropolitana oppure con il taxi, magari presentando all’autista un indirizzo scritto in giapponese o un biglietto da visita con la destinazione.

Viaggio in Giappone: come spostarsi

Giappone, quando andare

Prima di prenotare un volo per il Giappone è bene informarsi sul clima di questo lungo paese orientale – avete capito bene, lungo, perché il Giappone si estende da nord a sud per una lunghezza di 3.000 km! Quindi anche se il suo è un clima generalmente temperato, si deve considerare sempre il luogo che si vuole scoprire e il periodo scelto.

La primavera con i ciliegi in fiore e l’autunno con lo spettacolo del foliage sono le stagioni migliori per partire, quelle in cui le temperature non scendono mai sotto i 15°C e si può esplorare in tutta piacevolezza. Preferite da un turismo internazionale, sono affollate e care: vi consigliamo di prenotare volo e alloggi per tempo, oppure di scegliere il mese di maggio (dopo la gettonata Golden Week, la Settimana d’Oro delle feste primaverili giapponesi, che va dal 29 aprile al 5 maggio) o quello di ottobre, molto bello e più calmo rispetto a settembre.

L’estate inizia a giugno con la stagione delle piogge che dura circa tre settimane. Questo periodo vede un clima molto caldo, con un tasso di umidità altissimo. Ad ogni modo, se riuscirete a contrastare le alte temperature estive, potrete godere dell’affascinante raccolta del riso e delle divertenti feste tradizionali, con le spiagge e le montagne che si affollano di giovani giapponesi festaioli.

Anche l’inverno ha il suo fascino, soprattutto nelle regioni del centro e del nord con l’apertura della stagione sciistica e del pattinaggio sul ghiaccio; inoltre l’inverno è caratterizzato da un clima secco e soleggiato.

Viaggio in Giappone: quando andare

Cosa mettere in valigia?

Ma cosa mettere in valigia? Quando viaggiate in Giappone dovete pensare a un abbigliamento decisamente comodo e sportivo, soprattutto in vista delle tante attività all’aperto. A seconda del periodo scelto, portate maglioni caldi o camicie fresche, insomma qui le stagioni non differiscono troppo dalle nostre. Noi vi consigliamo di partire leggeri, il Paese del Sol Levante è anche famoso per lo shopping esclusivo e le nuove tendenze… tutte da mettere in valigia e portare a casa!

Viaggio in Giappone: cosa mettere in valigia

Le regioni del Giappone: Tōkyō

La capitale del Giappone è tappa obbligata del vostro viaggio nel Sol Levante. Caotica e ordinata, antica e moderna, economica e costosa al tempo stesso Tōkyō strega incarnando alla perfezione l’essenza contraddittoria dell’Oriente. Da non perdere a Tōkyō: il Palazzo Imperiale, Ginza, Akihabara, Ueno, Asakusa, Akasaka, Roppongi, Ebisu, Meguro, Harajuku, Aoyama, Shibuja, Shinjuku, Ikebukuro e la Baia di Tōkyō.

Scopri di più: 10 cose da vedere a Tōkyō

Viaggio in Giappone: Tōkyō

Monte Fuji e dintorni di Tōkyō

A pochi chilometri da Tōkyō si trovano altri luoghi da esplorare, come Nikkō, che merita una visita per il suo fastoso complesso di santuari dichiarato Patrimonio UNESCO. E poi c’è lo spettacolare Monte Fuji (la cui cima è aperta alle visite solo dal 1 luglio al 28 agosto), con la Regione dei Cinque Laghi. Altra tappa indiscutibile è Hakone, famosa per i suoi paesaggi lunari, le acquee sulfuree e i giri in funivia.

Viaggio in Giappone: Monte Fuji

Honshū Settentrionale (Tōhoku)

I territori dell’Honshū Settentrionale, o Tōhoku sono caratterizzati da un fascino misterioso e arcaico. Si tratta di zone molto arretrate, composte da fattorie, panorami senza tempo e tradizioni rurali ancora vive. Questa è stata l’ultima parte dell’isola del Giappone a essere passata sotto il controllo centrale, ragion per cui è ancora disseminata da castelli in rovina, città di samurai e tombe aristocratiche.

Viaggio in Giappone: Aomori, Tōhoku

Hokkaidō

Se volete sfuggire dal Giappone più industrializzato dovete rifugiarvi a Hokkaidō, una meravigliosa isola naturale coperta per oltre il 70% di foreste, parchi (come quello nazionale di Shiretoko), montagne, vulcani e onsen (fonti termali naturali). Qui si trovano anche città sofisticate come Sapporo, il capoluogo, o antiche come Hakodate, che comunque offrono tutti servizi al pari delle altre città moderne del Paese.

Viaggio in Giappone: Sapporo, Hokkaidō

Honshū centrale

Questa è la regione dominata dalle spettacolari Alpi Giapponesi, che offrono attrazioni sciistiche – da provare Nagano – e termali perfette per una vacanza a tutto sport e in total relax. Seguite le orme dei samurai nella Valle di Kiso, divertitevi a Gujō Hachiman con le Feste di Obon ad agosto, visitate la città rurale di Obuse e fatevi almeno un giro di sake, poi salite sulla cima del castello in legno più antico del Giappone, a Matsumoto.

Viaggio in Giappone: Nagano, Honshu

Kyōto e Nara

Un tempo capitali imperiali, oggi Kyōto e Nara si confermano come le città storiche più incredibili da visitare in Giappone, con i loro templi, palazzi, santuari e giardini. Ognuna ha il proprio stile: la prima è molto esclusiva, la seconda è tanto rilassata. A Kyōto non perdetevi il museo dei manga, il padiglione dorato Kinkaku-ji e il mercato del cibo di Nishiki; a Nara tappa obbligata al tempio di Tōdai-ji.

Viaggio in Giappone: Nishiki, Kyōto

Kansai

Le distese di risaie del Kansai sono celeberrime in tutto il mondo orientale e non. Poi ci sono gli edifici moderni, i palazzi e i castelli che ne fanno un luogo turisticamente attivo e visitato. Vi consigliamo Osaka, se pensate di trascorrere una notte brava tra strade affollate e cibo di strada: qui la baldoria è sacrosanta! Dal profano… al sacro in quel di Kumano Kodō, un’antica via di pellegrinaggio che attraversa la cosiddetta “via degli dei”.

Viaggio in Giappone: Osaka, Kansai

Honshū occidentale

C’è tanta storia nell’Honshū Occidentale – e anche tanto orrore: basti pensare che qui si trova Hiroshima, il bersaglio del primo bombardamento atomico della Seconda Guerra Mondiale. Ma ci sono anche gradevoli attrattive come il delizioso giardino di Okayama, la città Edo magicamente conservata di Kurashiki oppure il villaggio di pescatori di Tomonoura: la vista sul Mare Interno vi lascerà a bocca aperta.

Viaggio in Giappone: Tomonoura, Honshū Occidentale

Shikoku

Nonostante le sue bellezze infinite, la quarta isola del Giappone per estensione, Shikoku, è la meno affollata dal turismo internazionale. Il risultato? Un Giappone rilassato, a misura d’uomo, dove si respira il buddismo puro e la vita segue il ritmo di una natura rallentata. Le tranquille isole del Mare Interno (Naoshima, Teshima, Inujima, Shōdoshima) meritano una visita, come anche la vivace città fortificata di Matsuyama.

Viaggio in Giappone: Shikoku

Kyūshū

Più vicino alla Korea che a Tōkyō, questo è il posto giusto per i nature-lovers! Nella terza isola per estensione di tutto il Giappone potrete affrontare incredibili imprese a tu per tu con la natura, come il trekking selvaggio sul ciglio della caldera più grande del mondo (Aso-san), le immersioni mistiche in un onsen solitario nella foresta (Beppu), le surfate esagerate sulle onde più alte di tutto il paese. Pronti a divertirvi?

Viaggio in Giappone: Beppu, Kyushu

Okinawa le isole sud-occidentali

Meraviglia delle meraviglie, Okinawa e le isole sud-occidentali (oltre 100) sono la meta prediletta dai vacanzieri giapponesi, con il loro mare cristallino, il clima tropicale, la giungla verdeggiante e un’atmosfera che non ha nulla da invidiare a quella dei Caraibi. Fantastiche le immersioni nelle barriere coralline attorno alle isole Kerama; le spiagge sono paradisiache soprattutto a Zamami-jima.

Viaggio in Giappone: Kerama, Okinawa

Giappone, cosa vedere: la nostra Top 20

1. Fushimi Inari Taisha

Grande tempio poco fuori Kyōto famoso per le migliaia di porte sacre – circa 10.000 – dette torii, che salgono in cima alla collina.

Viaggio in Giappone: Fushimi Inari Taisha

2. Chidorigafuchi

I fossati del Palazzo Imperiale di Tōkyō sono splendidi da vedere soprattutto in primavera, durante l’Hanami con i ciliegi in fiore.

3. Shibuya e Shinjuku

Il paese più moderno si scopre in questi due quartieri della capitale Tōkyō: le luci al neon trionfano, come anche i grattacieli.

4. Todai-Ji

L’antica capitale del Giappone, Nara, ospita il Tōdai-ji, un grande e maestoso tempio buddista che dovrete assolutamente visitare se vi trovate in Giappone.

5. Taketomi

L’isola di Taketomi è un paradiso tropicale dove rilassarsi al sole. Fate tappa alla spiaggia paradisiaca di Taketomi-jima.

6. Daibutsu

Il Daibutsu, cioè il Grande Budda, vi sbalordirà. Per ammirare la scultura raggiungete Kamakura, città costiera poco distante da Tōkyō.

7. Kirishima-Yaku

Nel Parco Nazionale Kirishima-Yaku, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, si trovano bellissimi cedri millenari.

8. Kōya-san

Quella di Kōya-san è una delle montagne più sacre del Giappone; ospita oltre 100 monasteri e invita alla spiritualità.

9.Yuki Matsuri

Quello di Yuki Matsuri è il Festival della Neve di Sapporo, una nota manifestazione dedicata alle sculture in ghiaccio.

10. Shibazakura Festival

Il Festival del muschio rosa è uno dei più spettacolari festival nel "calendario dei fiori" della Prefettura di Hokkaido.

Viaggio in Giappone: Shibazakura Festival

11. Kamikōchi

Kamikōchi è il punto di passaggio obbligato per le Alpi settentrionali, un luogo di montagna unico, da scoprire con un’escursione.

12. Ogimachi

Le case in paglia di Ogimachi, chiamate gasshō-zukuri, hanno i tetti spioventi che tanto ricordano due mani che pregano.

13. Nikkō

Nikkō è una bella meta di pellegrinaggio, grazie al suo grande complesso di santuari del Tōshō-gū… decisamente impressionante.

14. Hiroshima

Se volete onorare le vittime della Seconda Guerra Mondiale potete visitare la città risorta dalle proprie ceneri, Hiroshima.

15. Furano

Durante l’estate Furano, a Hokkaido, è una vera esplosione di colori e profumi con i suoi campi di lavanda, tulipani e fiori vari.

16. Kenroku-en

Insieme al Kairaku-en e al Kōraku-en, il Kenroku-en di Kanazawa è uno dei giardini più belli di tutto il Giappone.

17. Valle di Kiso

La Valle di Kiso è una vera e propria valle delle meraviglie, che collega due centri di smistamento della posta del periodo Edo.

18. Kumano Kodō

Le Kumano Kodō sono le antiche strade selciate che imboccavano i pellegrini in viaggio da Kyōto ai tre templi di Kumano. Nella foresta!

19. Naoshima

Un’isola-gioiello del Mare Interno, caratterizzata da incredibili musei contemporanei e grandiose installazioni.

20. Matsumoto

Castello ligneo, il più antico del Giappone, detto il “castello del corvo” per via della sua misteriosa facciata nera.

Viaggio in Giappone: Matsumoto

10 esperienze giapponesi da non perdere

1. Salire in cima al Monte Fuji

Un’esperienza giapponese da non perdere è la scalata del Monte Fuji (6 ore per salire e 3-4 ore per scendere), il vulcano dall’iconica cima bianca, simbolo del Giappone. È possibile farlo solo in luglio e agosto, volendo dormendo in un rifugio nei pressi della vetta.

Viaggio in Giappone: monte Fuji

2. Dormire in un lussuoso Ryokan

Per rivivere il Giappone dell’elegante epoca dei Daimyo, una notte in un ryokan è d’obbligo. Si tratta di raffinate pensioni costituite da grandi spazi senza pareti divisorie, il cui suolo è ricoperto da tatami tradizionali in paglia di riso. Servizio al top!

3. Assaggiare tutte le varietà di Sake

Dove assaggiare tutte le varietà possibili di sake? Questa ottima bevanda alcolica giapponese, ottenuta dalla fermentazione del riso, è possibile degustarla in tantissimi modi presso le antiche distillerie che si trovano a Obuse oppure a Takayama.

4. Conoscere da vicino il Kabuki

Siete amanti del teatro? Allora non dovete assolutamente perdervi una serata in compagnia del tipico Kabuki, una delle più famose forme drammatiche giapponesi, sorta all’inizio del XVII secolo, e composta da canto, recitazione e danza. Entusiasmante!

5. Assistere a un incontro di sumo

Da una forma d’arte popolare a uno sport nazionale, con il sumo. Enormi lottatori si affrontano in scontri titanici: se non riuscite a trovare un torneo, vedete un allenamento in una delle palestre cittadine. La più famosa è quella di Kokugikan, nel quartiere di Ryogoku.

Viaggio in Giappone: sumo

6. Sciare sulle vette giapponesi

Ebbene sì in Giappone si scia. Il Paese del Sol Levante vanta circa 600 stazioni sciistiche molto apprezzate dagli sciatori nazionali e internazionali. Tra le tante, potete optare per le belle piste e l’atmosfera alpina di località come Hakuba o Niseko.

7. Vivere le luci in una Festa di Obon

Chiamatela anche la “Festa delle Lanterne”… Sì, perché le città giapponesi si riempiono di lumini. Si tratta di una festività buddista in onore dei defunti, le cui anime per quattro giorni all’anno, in agosto, ritornano nelle proprie dimore terrene per riunirsi ai cari.

8. Provare un ristorante di Kaiseki-ryōri

In Giappone non potrete non incontrarne – e provarne! – uno. Un ristorante di Kaiseki-ryōri porta in tavola l’alta cucina giapponese che prevede una serie di piccole portate (dall’antipasto al dessert) preparate con i migliori ingredienti stagionali.

9. Fare il bagno in un onsen o in un rotemburo

Ci sono gli onsen, fonti termali o meglio vere e proprie stazioni d’acqua fresca come quelle di Dōgo o Sukayu, e poi ci sono i rotemburo, come quello di Takaragawa, bagni all’aperto dove ci si riscalda mentre fuori nevica, in un avvolgente abbraccio giapponese.

10. Percorrere il Wisteria Tunnel

Meglio se accompagnati dalla propria dolce metà e rigorosamente a primavera. Nei meravigliosi giardini Kawachi Fuji, appena fuori la cittadina di Kitakyushu, si trova una vera e propria galleria di glicine multicolore, che vi incanterà al primo sguardo.

Viaggio in Giappone: Wisteria Tunnel

Dulcis in fundo: la cucina giapponese

Viaggio in Giappone: cucina giapponese

Cura per i dettagli, ricerca costante e ingredienti di qualità sono alla base della migliore cucina giapponese, una meraviglia tutta da gustare in Giappone al pari di città, templi e paesaggi. Anzi possiamo affermare che assaporare le delizie della cucina giapponese sul luogo è uno dei motivi di viaggio in Giappone. Pensate a un itinerario gastronomico per provare le specialità regionali, cenate in ristoranti eccelsi e non disdegnate il cibo di strada.

Il riso trionfa, come anche i noodles che qui si suddividono in tre tipi principali, il ramen (noodles di grano in brodo), gli udon (noodles in grano più spessi) e i soba (noodles di grano saraceno), e sono serviti in mille modi diversi, dai Midorio ai Sapporo ramen. Poi c’è la salsa di soia, il tofu, il wasabi, la carne, la verdura e il pesce fresco.

Un viaggio in Giappone non può escludere una scorpacciata di sushi e sashimi anche se è bene sapere che questa specialità, famosissima anche e soprattutto all’estero, non rappresenta il pasto quotidiano giapponese, costituito sicuramente dal brodo, che qui troverete su ogni tavola in ogni modo.

Scopri di più: I 10 cibi asiatici da provare una volta nella vita


Per conoscere i prezzi di tutte le destinazioni del mondo, in ordine dalla più economica alla più costosa, potete utilizzare l’opzione di ricerca Ovunque di Skyscanner e organizzare viaggi fantastici ai prezzi migliori! Potrebbe interessarvi anche:

Viaggio in Asia: Visti e documenti necessari e come ottenerli

Tibet: cosa vedere in questa mistica regione dell’Asia

I 15 Laghi più belli del Mondo: meglio delle Maldive

I siti UNESCO dell’Asia: 10 perle da non perdere

I 20 Luoghi più spettacolari del Mondo

Skyscanner è il motore di ricerca viaggi leader al mondo che vi aiuta a cercare voli, autonoleggio e hotel al prezzo più basso.

Mappa