Home notizie Com’è vivere a Roma adesso?

Tutti gli articoli

Com’è vivere a Roma adesso?

Com'è vivere a Roma adesso? Vi proviamo a raccontare il quotidiano della Capitale durante la pandemia di Coronavirus, tra norme anti-Covid, attività aperte e consigli pratici

Sappiamo che viaggiare è difficile in questo momento. Insieme agli aggiornamenti sulle restrizioni dovute alla diffusione del Covid-19, vogliamo continuare a ispirarvi con nuovi contenuti di viaggio in modo che quando il mondo riaprirà le sue porte, sarete pronti.

Cari viaggiatori, mi chiamo Cristina, sono una giornalista pubblicista e da cinque anni sono orgogliosa di far parte del team di Skyscanner Italia, prima come writer poi come editor. Con questo articolo proverò a raccontarvi com’è vivere a Roma adesso, la meravigliosa capitale dove ho il piacere di abitare. Una delle città italiane che sta affrontando con non poche difficoltà la pandemia di Coronavirus ma che sono sicura vi continuerà a coccolare con le sue bellezze senza tempo. Attraverso la mia esperienza personale da insider e i consigli delle autorità locali, cercherò di aiutarvi a trovare la chiave giusta per tornare a visitare questo scrigno di tesori, per una vacanza romana di tutto rispetto e in tutta sicurezza. Per voi, uno sguardo sulla città, tra attività consigliate, norme anti-Covid e misure di prevenzione.

Adattarsi alla pandemia non è stato facile anche se la vita di tutti i giorni continua grazie alle misure di contenimento attualmente prorogate dal Governo fino al 7 settembre 2020, che invitano al rispetto della misura del distanziamento sociale di almeno 1 metro tra le persone, all’obbligo della mascherina nei luoghi chiusi aperti al pubblico e al lavaggio corretto e frequente delle mani. La ripresa graduale delle attività (come i servizi di crociera da parte delle navi passeggeri di bandiera italiana, gli eventi sportivi, le manifestazioni fieristiche…) è una vera conquista per tutti noi viaggiatori ma anche una nostra responsabilità, quindi cerchiamo di usare il buonsenso per tornare a viaggiare insieme. In questo articolo trovate le regole e le misure di sicurezza a Roma e sul Litorale Romano.

La vita di tutti i giorni a Roma durante la pandemia

Molte persone si staranno chiedendo se è sicuro viaggiare e com’è vivere a Roma adesso, in che modo si svolge la quotidianità in città, quali attività sono aperte e se è tranquillo girare per i quartieri. Di seguito, vi racconto le mie attività preferite da fare nella capitale e tanti consigli su come visitarla in sicurezza, tra piccoli accorgimenti e norme anti-Covid.

Una giornata a Roma in questo periodo

Non vi nascondo che la quarantena ha messo a dura prova la mia quotidianità, sono una persona dinamica, amante della vita all’aria aperta e delle relazioni col prossimo. Uscire dalla porta di casa è stata una vera liberazione, una conquista che mi ha fatto apprezzare le piccole cose come le passeggiate nel quartiere e le chiacchiere al bar con gli amici. La mia voglia di viaggiare è ancora più grande di prima e sto cercando di soddisfarla girando l’Italia in lungo e in largo, a partire dalla città in cui vivo, Roma, poco affollata, bella più che mai e perfetta per essere visitata senza file e senza stress… ma com’è vivere a Roma adesso?

Molti lavoratori come me stanno approfittando dello smart working per ritagliarsi dei momenti di svago durante la giornata: lavorando da casa è possibile gestire meglio il proprio tempo e cercare di vivere con ritmi più umani. Anche il traffico è diminuito e il cielo della capitale è più limpido che mai. Da quel che vedo la città sta tornando alla normalità, le persone escono di casa rispettando le regole anti-Covid: un ringraziamento speciale va a tutti i lavoratori obbligati a indossare la mascherina h24, il loro impegno è d’esempio.

Roma è sempre stata una città difficile, bella e impossibile oserei dire, dove il traffico non perdona, le opportunità lavorative scarseggiano e la vita costa cara, soprattutto per i fuori sede. Una di quelle città dove ci si sente stretti, un “porto di mare” in balìa delle onde ma che nonostante tutte le difficoltà connesse a dimensioni esagerate, densità di popolazione e flussi di persone è riuscita a gestire l’emergenza e contenere i contagi. Sarò anche di parte ma la mia impressione, giorno dopo giorno, è quella che la città si sta rialzando.

Una capitale, questa, che quando ci sente giù di morale basta fermarsi per un attimo, alzare lo sguardo e lasciarsi illuminare dalla sua magnificenza. In questo periodo non possiamo vantare della presenza di molti turisti stranieri ma possiamo senz’altro godere di piazze placide e vicoli vuoti. Il mio consiglio è quello di approfittare di questa calma per fare i turisti in casa, visitando le attrazioni cittadine senza fare quelle estenuanti e lunghe file e decidendo di mangiare al ristorante senza dover prenotare giorni, se non addirittura settimane, prima… eh, il lusso di decidere all’ultimo minuto che solo i romani possono capire!

Le mie attività preferite a Roma adesso

Vivere a Roma adesso significa trovare piazze vuote e strade sgombre. Quando vi ricapiterà di girare per Roma senza dovervi preoccupare di uscire di casa all’ultimo e rischiare di arrivare in ritardo?! Queste vacanze romane saranno speciali soprattutto se siete persone dinamiche e amanti degli sport all’aria aperta. E allora perché non approfittare di questo periodo per girare la città in bicicletta? Una delle mie attività preferite a Roma adesso è quella di salire in sella e pedalare lungo la ciclabile sul Tevere, per un affascinante itinerario lungo la banchina del fiume. Quest’estate non dovrete fare lo slalom tra i pedoni e potrete decidere di fermarvi ad ogni angolo, per immortalare tutti gli scorci che volete, come quello dell’Isola Tiberina, il mio preferito in assoluto. Molto carina anche l’idea di viaggiare sui monopattini elettrici messi a disposizione dal Comune di Roma, che tra l’altro vengono sanificati e manutenuti. Dovrete solo scaricarvi l’app e individuare il veicolo sulla mappa. Il costo? 1 euro al momento dello sblocco, poi 25 centesimi al minuto. E tra un giro e l’altro, rinfrescatevi a suon di grattachecca romana… ma “chi è er re della grattachecca“?

com'è vivere a Roma adesso

Per non parlare delle passeggiate in notturna, quando il caldo afoso lascia spazio al fresco della sera e le luci della città vi riempiono gli occhi. Credetemi, non vi capiterà mai più di trovare vuota la Scalinata di Trinità dei Monti o la Fontana di Trevi, per dirne due. Mettetevi scarpe comode e perdetevi per il centro, il mio sport preferito. Per rinfrescarvi ed evitare troppi contatti in un luogo al chiuso fate un pit stop per comprare un buon gelato in una delle migliori gelaterie artigianali della capitale e gustatevelo per la strada. Tra le mie attività preferite a Roma c’è quella di visitare almeno un giardino a settimana, per godere di scorci magnifici e riposare all’ombra delle fronde. Sapevate che Roma è la città più green d’Europa?

vivere a Roma adesso

Vivere a Roma adesso vuol dire approfittare dei suoi 3.932 ettari di verde urbano per fare un tuffo nella storia ma all’aria aperta: dal rinascimentale giardino di Villa Medici al contemporaneo Parco Lago dell’Eur, passando per i giardini barocchi di Villa Borghese o quelli neoclassici di Villa Torlonia ce n’è davvero per tutti i gusti. Anche se il mio preferito resta il Giardino degli Aranci (Parco Savello), un piccolo terrazzo sull’Aventino realizzato nel 1932 da Raffaele de Vico che affaccia magicamente sul Tevere. Lo raggiungo pedalando da casa e poi mi allungo fino al vicino portale della Villa del Priorato di Malta, in Piazza dei Cavalieri di Malta, per ammirare il Cupolone di San Pietro dal buco della serratura.

Le regole e le misure di sicurezza a Roma

La vita a Roma continua anche grazie alle misure precauzionali adottate per contenere il Covid-19 messe a punto dal Governo Italiano. Come nel resto d’Italia, le autorità locali raccomandano di seguire determinate norme igienico-sanitarie, quali:

  • Usare la mascherina nei luoghi chiusi aperti al pubblico
  • Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone o un gel a base alcolica
  • Mantenere la distanza di almeno un metro da un’altra persona
  • Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni
  • Evitare luoghi affollati e assembramenti
  • Coprirsi bocca e naso con fazzoletti monouso quando si starnutisce o tossisce, altrimenti farlo nella piega del gomito
  • Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani
  • Evitare strette di mano, baci e abbracci
  • Non bere da bottiglie e bicchieri altrui
  • In caso di sintomi simili all’influenza rimanere a casa e contattare il proprio medico
  • Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol

A Roma, come nel resto d’Italia, si continua a viaggiare sui trasporti pubblici con i sedili alternati: al di là di distanziamento sociale e l’utilizzo della mascherina, io cerco di evitare di prendere bus e metro preferendo altri mezzi come auto, scooter, bicicletta o andando a piedi. Soprattutto in centro è davvero facile e piacevole abbandonarsi a lunghe passeggiate.

Cosa è aperto a Roma durante la pandemia

Hotel, bar, ristoranti, centri commerciali, locali notturni e spazi ricreativi stanno progressivamente riaprendo nella capitale per la gioia di tutti: cittadini, turisti e proprietari, ovviamente. Io non trovo grande difficoltà nel capire come comportarmi nella mia città: come vi dicevo in precedenza preferisco gli spazi aperti a quelli chiusi, i piedi e la bici ai trasporti pubblici ma se devo o voglio entrare in un locale al chiuso infilo la mascherina e mi dirigo verso il mio tavolo, togliendola solo una volta seduta per bere e mangiare.

la vita a Roma adesso

Devo dire che gli esercizi pubblici si stanno organizzando davvero bene munendo i banconi di barriere protettive, adesivi distanziali, segnaletica calpestabile e qr code su ogni tavolo per visualizzare il menu direttamente sul cellulare e senza dover toccare alcun supporto cartaceo. La maggior parte dei locali ha diminuito e distanziato i tavoli all’interno, mentre il Comune ha garantito, ove possibile, maggior spazio esterno. Vi capiterà di dover lasciare i vostri dati per una questione di rintracciabilità in caso di contagio da Coronavirus.

Per entrare in farmacia, ad esempio, vi dovrete munire di pazienza e fare la fila fuori, entrando uno alla volta. Senza contare che alcuni esercizi si sono muniti di tecnologie anti-Covid come le pistole a infrarossi per misurare la temperatura corporea (mi è capitato di trovarle nei centri commerciali, nei grandi alberghi o in alcuni ristoranti). Riconosco che questa situazione è scomoda quando si viaggia ma al tempo stesso sono riconoscente nei confronti delle normative perché rendono Roma un luogo ancora più sicuro.

vivere a Roma adesso

Mi sto rendendo conto che a soffrire molto di questa situazione sono le trattorie del centro storico, alcune delle quali hanno deciso di cessare l’attività, impossibilitate a seguire alla lettera le norme anti-Covid per mancanza di spazio e anche di clientela internazionale, la loro principale fonte di sostentamento. Queste antiche realtà rappresentano la romanità verace, vanno sostenute e preferite alle grandi catene di ristorazione. Cari viaggiatori, non c’è niente di meglio di una cacio e pepe fatta a mestiere per affrontare una giornata romana!

Norme anti-Covid sul Litorale Romano

Com’è vivere a Roma e sul Litorale Romano adesso? Ormai è risaputo che l’estate romana si sposta sulla costa e quest’anno più che mai, considerata l’emergenza mondiale al Coronavirus e la difficoltà nel pianificare una vacanza all’estero. Gli stabilimenti balneari del Litorale Romano stanno cercando di seguire le regole imposte dal Governo per garantire un ambiente sicuro e pulito: lo staff indossa dispositivi di protezione individuale e ho notato il corretto distanziamento tra i tavoli. Anche i lettini sono stati diminuiti per favorire il distanziamento tra le persone, senza contare che alcuni bagni affittano lo stesso ombrellone solo ai componenti di una stessa famiglia o congiunti.

I controlli negli stabilimenti per monitorare le misure anti-contagio sono stati frequenti in questi mesi e continuano ad esserlo: è anche successo che gli stessi titolari degli stabilimenti balneari abbiano disposto la chiusura preventiva della propria attività per positività al Covid-19 e quindi per effettuare una sanificazione straordinaria. Nonostante le difficoltà del momento in spiaggia si respira un clima vacanziero e spensierato, quindi allungatevi sulla costa per un bagno di sole, un aperitivo al tramonto o uno spaghettino alle vongole, perché no, lasciandovi accarezzare dalla brezza marina e dall’energia del litorale.

vivere sul Litorale Romano adesso

Com’è vivere nelle altre città italiane adesso

Quelli che si staranno chiedendo com’è vivere a Roma adesso, probabilmente saranno curiosi di sapere qual è la situazione nelle altre città italiane in previsione di un soggiorno. Come vi dicevo precedentemente, sto prediligendo viaggi relax, posti remoti, vacanze in montagna o alla scoperta delle cascate e dei laghi più belli in Italia ma il fascino urbano è sempre vivo in me, ragion per cui mi diverto a fare la turista a Roma, la mia città natale. Dalle testimonianze dei miei amici e colleghi di Milano, Venezia, Bologna e altre città della Penisola la situazione è sotto controllo nonostante i contagi non si fermano e oscillano ma la prevenzione, aiutata dalle alte temperature, si sta confermando un’arma vincente.

vivere a Milano
Milano
vivere a Venezia
Venezia
vivere in Italia
Bologna

La vita a Roma, come nelle altre città italiane, continua e la mia voglia di pianificare nuove avventure è sempre più forte. Nonostante le preoccupazioni per il futuro mi sento positiva e confido nella medicina, sono sicura che troveremo il modo di uscire da questo difficile momento. Nel frattempo mi godo la mia bellissima città e cerco di organizzare viaggi alla scoperta delle regioni italiane: il mio sarà un 2020 all’insegna del turismo di prossimità!

Dove puoi viaggiare?

Scoprite dove potete viaggiare con la nostra mappa globale in tempo reale. Volete sapere quando visitare la vostra destinazione preferita? Iscrivitevi alla nostra newsletter e riceverete aggiornamenti sulla revoca delle restrizioni.

Vuoi leggere di più?

Mentre pianificate la vostra vacanza post-Covid, potete leggere gli ultimi consigli di viaggio del nostro team per essere sempre informati:

Coronavirus: consigli di viaggio

Le migliori Staycation in Italia: nel 2020 la vacanza è “in casa”

Vacanze di tendenza: i 10 trend di viaggio per un super profilo Instagram

Skyscanner è leader globale nei viaggi. Controlliamo il costo con 1.200 compagnie di viaggio per aiutarti ad ottenere il miglior prezzo su volihotel e noleggio auto.