I 10 paesi emergenti da visitare nel 2020

Viaggiare è senza dubbio uno dei piaceri della vita e cosa c’è di più bello nel sapere che c’è un mondo intero da scoprire? Lasciatevi ispirare dalle destinazioni che abbiamo selezionato per voi tra quelle che hanno registrato la maggior crescita di ricerche di voli in partenza dall’Italia nel 201910 destinazioni emergenti per i viaggiatori italiani che, siamo sicuri, diventeranno i viaggi più in voga del 2020. Quali saranno le vacanze trendy del prossimo anno? Andiamo a scoprirle insieme.


#1 Vienna

Crescita di interesse: 79%

Raggiungibile dall’Italia con voli diretti da tantissime città, la capitale austriaca è una città monumentale che affascina per la ricchezza di palazzi, musei, monumenti, arte e cultura (tra cui spiccano diversi siti Patrimonio dell’Umanità UNESCO). Da sempre ai primi posti delle classifiche che misurano la qualità della vita, Vienna è una città piena di giovani, accogliente, divertente e a misura d’uomo.

I palazzi imperiali degli Asburgo, il Duomo di S. Stefano, i capolavori di Schile e Klimt esposti al Belvedere, il Prater, le case colorate di Hundertwasser e la Sacher torte.

Alta stagione: Natale, Pasqua, luglio e agosto
Si spende meno: nei mesi più freddi di novembre, gennaio, febbraio e marzo
È meno affollata: maggio, settembre e ottobre

C’è un’eterna competizione tra la Sacher Torte dell’omonimo Hotel e l’Ana Torte della storica pasticceria Demel. A voi l’ultima parola!

-Sigmund Freud Museum: la casa dove Freud visse e curò i suoi pazienti dal 1891 al 1938

-Schmetterlinghaus (Casa delle Farfalle): una delle serre in stile Liberty più belle del mondo che ospita centinaia di farfalle esotiche in libertà

-La Ankerbrotfabrik: un’ex fabbrica di pane trasformata in un polo d’attrazione dell’arte contemporanea.


#2 Malé

Crescita di interesse: 58%

Che ci sia un amore profondo degli italiani per le Maldive è cosa ormai nota. D’altronde, tra le 1200 isole dell’arcipelago ci sono alcune delle spiagge più belle del mondo e dei resort da sogno dove lasciarsi abbandonare al lusso e al relax. L’ultimo nato? Il Baglioni Resort Maldives sull’isola di Maagau, nell’atollo di Dhaalu, a 40 minuti di idrovolante da Malè.

Le spiagge di sabbia bianca finissima e uno straordinario mondo marino

Alta stagione: da dicembre a febbraio, quando piove poco
Si spende meno: da maggio a novembre (tranne agosto)- caldo e piogge frequenti
Sono meno affollate: marzo, aprile e maggio

Tantissimi atolli sono destinati a scomparire in meno di cento anni. Meglio andarci il prima possibile!

-Nuotare con lo squalo balena

-Conoscere la vita dei maldiviani nella capitale Malé o su una delle altre isole abitate

-Decollare sull’acqua per raggiungere i resort


#3 Lima

Crescita di interesse: 49%

Il lavoro di promozione che il ministero del Commercio Estero e del Turismo del Perù sta facendo in Italia ha portato i suoi frutti. Diverse compagnie aeree hanno aumentato il numero di voli verso Lima (Iberia in primis) e sempre più viaggiatori italiani decidono di esplorare sia la capitale che il paese con le più famose rovine Inca del modo.

La cucina stellata, il surf e i musei.

Alta stagione: da novembre a febbraio (l’estate peruviana)

Si spende meno: da giugno ad agosto (in inverno)

È meno affollata: da luglio a ottobre (il cielo è spesso coperto)

Con ristoranti come il Central o il Maido, Lima è stata definita la Miglior meta culinaria al mondo e ha vinto più volte il World Travel Award.

– Il quartiere bohémien di Barranco: street art, locali e gallerie

-Museo Larco: magnifica collezione di arte precolombina in un edificio coloniale

-Il Monastero de San Francisco con al suo interno una bellissima biblioteca e le famose catacombe.


#4 Faro

Crescita di interesse: 38%

I viaggi in Portogallo sono oramai in voga da diversi anni per i viaggiatori italiani, ma se prima si andava soprattutto nella regione di Lisbona, ora si va alla scoperta anche dell’Algarve o del nord del paese. Faro è una bella città a misura d’uomo, è economica e, grazie al suo aeroporto internazionale, rappresenta la porta d’accesso alle famose spiagge dell’Algarve.

La Cidade Velha (il centro storico), le spiagge, Olhao e le isole di Armona e Culatra, il centro ambientale di Quinta da Marim.

Alta stagione: Luglio e Agosto (spiagge super affollate!)

Si spende meno: da novembre a marzo (può piovere un pò)

È meno affollata: in inverno, da novembre a marzo

La città vecchia di Olhao ha bellissimi edifici ricoperti di piastrelle e strette vie che ricordano molto il Nord Africa

-La Cidade Velha: l’unica parte della città che è rimasta intatta

-Olhao: bella cittadina e punto d’imbarco per le isole di Armona e Culatra

-Praia de Faro: una lingua distesa di sabbia con un lato che dà sul mare e l’altro sulla laguna


#5 Zanzibar

Crescita di interesse: 30%
Zanzibar è molto amata dagli italiani da diversi anni ormai e il turismo è in continua crescita grazie ai numerosi resort a gestione italiana, ma soprattutto grazie alla bellezza delle sue spiagge e dei suoi fondali marini. A Nungwi tutti parlano italiano ed è decisamente un bel plus per chi non mastica le lingue.

Le lunghe spiagge paradisiache, i fondali marini, l’affascinante centro storico di Stone Town, la Jozani Forest.

Alta stagione: da dicembre a febbraio (a Natale e Capodanno i prezzi sono alle stelle) e a luglio/agosto

Si spende meno: settembre e ottobre

È meno affollata: da marzo a maggio, durante la stagione delle piogge

Zanzibar è stata uno dei più grandi crocevia culturali del mondo grazie soprattutto ai commerci di schiavi e spezie tra l’Africa, l’Arabia e l’India.

-Il centro di Stone Town: gli antichi palazzi dei sultani, il mercato delle spezie e il forte

-Le spiagge bianche orlate dalle palme

-Jozani Forest: la più grande foresta autoctona dell’isola dove è possibile vedere farfalle, colobi rossi e tanti altri animali


#6 Tel Aviv

Crescita di interesse: 30%

Tel Aviv si conferma una delle città più gettonate dai giovani italiani alla ricerca del clima mite tutto l’anno e di una vibrante vita culturale e notturna. A questo hanno sicuramente contributo le nuove tratte low cost operate da Ryanair e Easyjet da diverse città italiane, ma anche l’innegabile vitalità della città.

La sua anima festaiola, la scena LGTB, la vita da spiaggia e l’arte.

Alta stagione: Natale, Pasqua, luglio e agosto

Si spende meno: da dicembre a febbraio, quando fa più freddo

È meno affollata: ottobre e novembre, da marzo a giugno

Una leggenda narra che, se si sale sul ponte dei Desideri a Jaffa e si esprime un desiderio appoggiando le mani sul proprio segno zodiacale, questo desiderio poi si avveri.

-Passeggiare nel quartiere Neve Tzedek (o quartiere francese): il quartiere trendy della città

-Godersi la nightlife cittadina: approfittate dei locali e dei club tra i più belli del mondo

-La vita da spiaggia tra tintarella e sport


#7 Kathmandu

Crescita di interesse: 30%
Dopo il disastroso terremoto dell’aprile del 2015, che ha provocato moltissimi danni, il Nepal ha rialzato la testa e sta tornando nei desideri di viaggio degli italiani. Incastonata fra le paeti dell’Himalaya, la valle di Kathmandu è piena di siti UNESCO e vi affascinerà con i suoi templi e le sue pagode.

Durban Square, Boudhanath, il Tempio di Pashupatinath, Swayambhunath, l’Hanuman Dhoka e le vedute sull’Himalaya.

Alta stagione: Ottobre e Novembre-cieli tersi e periodo perfetto per i trekking

Si spende meno: da gennaio ad aprile settembre, quando ci sono i monsoni

È meno affollata: da giugno a settembre

In Nepal si trovano 8 delle 10 montagne più alte del mondo

-Tempio di Pashupatinath: il più importante tempio induista del Nepal

-Swayambhunath: un antico complesso buddhista situato in cima ad una collina

-Perdersi nel caotico centro città, assaporando odori e colori di questa città magica


#8 Porto

Crescita di interesse: 28%

Come per Faro, anche Porto sta godendo del trend positivo che riguarda tutto il Portogallo e i voli diretti e a buon prezzo hanno sicuramente contribuito al suo successo tra i viaggiatori italiani. Porto è una città piena di atmosfera, ricca di chiese barocche, di grandi piazze e di teatri, e richiama tanti turisti anche grazie alla sua cucina e al famoso vino.

Il vino che porta il nome della città, la Ribeira (il lungofiume), il Palacio da Bolsa, la Fundacao Serralves, Foz do Douro, l’antica libreria Lello e Irmão.

Alta stagione: luglio e agosto

Si spende meno: nei mesi più freddi di novembre, gennaio, febbraio e marzo

È meno affollata: maggio, settembre e ottobre

La libreria Lello e Irmão sembrerebbe legata alla saga di Harry Potter. Si ritiene che, sia le scale della famosa scuola di magia di Hogwarts che la libreria in Diagon Alley, siano stati ispirati da questo luogo. Fan di Harry Potter siete avvisati!

-Il Barrio Ribeira: uno dei quartieri più antichi completamente ristrutturato e pieno di bar, ristoranti e negozi

-Una degustazione di Porto in una delle tante cantine a Vila Nova de Gaia

– La libreria Lello e Irmão: considerata una delle più belle del mondo


#9 Reykjavik

Crescita di interesse: 27%

Tra i viaggi in voga per il 2020 figura anche Reykjavik, una città considerata decisamente trendy (come tutta l’Islanda) negli ultimi anni. Contro ogni immaginazione la capitale più a nord del mondo è una città estremamente viva e originale, e rimarrete sorpresi nel vedere quanti giovani si ritrovano in strada la sera, neanche fossero ad Ibiza!

Hallgrímskirkja (la cattedrale super-moderna), l’Harpa (il centro polifunzionale ispirato al paesaggio basaltico dell’Islanda), i negozi di design e la Blue Lagoon

Alta stagione: da giugno ad agosto, quando il sole non tramonta mai

Si spende meno: aprile, maggio, settembre e ottobre

È meno affollata: da ottobre ad aprile, molte strade sono chiuse ma si vede l’aurora boreale

L’Islanda è la più grande isola vulcanica al mondo! Solo negli ultimi 200 anni più di 30 vulcani sono entrati in eruzione e l’energia geotermica scaturita viene utilizzata per il riscaldamento di tutta la popolazione.

– Assaggiare la carne di balena! (se non vi dicessero cos’è non indovinereste mai)

-Vivere la vita notturna della città : nonostante il freddo le strade sono affollate di giovani che saltano da un locale all’altro

-Guardare l’aurora boreale stando immersi nelle acque calde della Blue Lagoon o di altre acque termali


#10 Tokyo

Crescita di interesse: 18%
Tra i paesi emergenti spicca anche il Giappone, un paese dove si passa dal buddismo zen alla robotica, dalle tradizioni alle ultime tecnologie, e Tokyo non è altro che lo specchio del paese. Una metropoli tentacolare dove, vicino a un grattacielo di 100 piani, potreste trovarvi all’improvviso davanti ad un’antica casa in legno adornata da bonsai. Lasciatevi trascinare dal vortice di questa città che non dorme mai, una città a criminalità zero in cui non avrete problemi ad organizzare gli spostamenti perchè i mezzi di trasporto spaccano il secondo!

I parchi, i palazzi reali, Akihabara (il quartiere tecnologico), Shibuya (l’incrocio più trafficato al mondo), il mercato del pesce, Asakusa e il tempio Senso-ji, l’isola di Odaiba, i musei di Rappongi, i grattacieli di Shinjuku.

Alta stagione: marzo-aprile (per la fioritura dei ciliegi) e agosto

Si spende meno: nei mesi più freddi di novembre, gennaio, febbraio e marzo

È meno affollata: giugno, luglio, settembre e ottobre

In Giappone il 98,5% della popolazione è giapponese, è uno dei paesi geneticamente più omogenei al mondo.

-Dormire in un capsule hotel o in un ryokan: questo tipo di sistemazioni le troverete solo qui!

-Scatenare le proprie doti canore in un karaoke box

-Prendere un caffè in una caffetteria a tema: esistono i maid cafè, i cat cafè, i manga cafè e via dicendo


Ti potrebbe interessare anche:

Torna ai Travel Trend Italia 2020