Home notizie Traghetti Sardegna: le informazioni su come raggiungere la Sardegna in traghetto

Tutti gli articoli

Traghetti Sardegna: le informazioni su come raggiungere la Sardegna in traghetto

La Sardegna è tra le mete più gettonate dell'estate, anche quest'anno: sarà per il suo mare limpido, che sa virare dallo smeraldo all'azzurro più intenso; sarà per i colori e i profumi del mirto, del ginepro e delle altre meraviglie della macchia mediterranea; sarà per una cucina regionale che non teme confronti. Di sicuro questa è una destinazione che non delude mai.

Ma come raggiungere la Sardegna in traghetto?

Raggiungere la Sardegna in traghetto non è affatto difficile e l’aspetto romantico del viaggio sul mare vi catapulterà in vacanza ancor prima di arrivare. Inoltre, avrete la possibilità di portare con voi la vostra macchina o la vostra moto. In Sardegna questa accortezza potrebbe rivelarsi risolutiva, visto che il miglior modo di vivere l’isola è di esplorarla in lungo e in largo, tra le calette spettacolari disseminate sulle coste e i paesaggi mozzafiato dell’interno.

Dunque seguiteci: abbiamo raccolto per voi le informazioni più utili per raggiungere la Sardegna in Traghetto.

Scopri di più: le spiagge più belle d’Italia, Classifica 2016

Scopri di più: Le 15 spiagge più belle della Sardegna

Scopri di più: 10 tappe per un Road Trip in Sardegna

Il mare bellissimo della Sardegna

Tutti i voli più economici per le spiagge d'Italia

Per raggiungere la Sardegna i traghetti sono numerosissimi e frequenti durante tutto l’anno, anche se naturalmente in estate la frequenza si intensifica. I traghetti sono diurni e notturni indifferentemente. L’isola è collegata con tutti i porti navali del continente italiano, dunque qualunque sia la vostra zona di provenienza non dovreste trovare difficoltà. Visto l’enorme flusso di turisti che raggiunge l’isola durante la stagione estiva, vi consigliamo di effettuare la prenotazione del vostro traghetto con un certo anticipo: ricordatevi che di solito a fine marzo è possibile già bloccare il biglietto, dunque non indugiate troppo.

Se avete un veicolo al seguito presentatevi anche due ore prima della partenza, perché aturalmente la procedura è più lunga. Di solito vengono imbarcate prima le moto e poi le auto. Ad ogni modo, ciascun veicolo sarà imbarcato solo ed esclusivamente dal suo conducente, secondo le normative di sicurezza S.O.L.A.S. (Safety Of Life At Sea). Il mezzo sarà sistemato nel garage, sul ponte o negli spazi dedicati e al conducente sarà consegnato un tagliando in cui è segnalata la posizione del proprio mezzo. Poiché durante la navigazione non sarà possibile raggiungere i veicoli, accertatevi prima di aver preso tutto ciò di cui avete bisogno durante il viaggio o quello che non volete lasciare all’interno del mezzo. I veicoli a GPL devono essere segnalati alla partenza: verranno sistemati in zone apposite. Tenete sempre con voi la carta d’imbarco e il tagliando con la posizione del vostro veicolo, poiché potrebbero chiedervi di esibirli in qualunque momento: conservate tutto fino allo sbarco, quindi. E, sempre per questo motivo, appuntate da qualche parte la targa del vostro mezzo, non fatevi cogliere impreparati qualora vi venisse richiesta questa informazioni durante il viaggio. Ultima raccomandazione: attenetevi scrupolosamente alle indicazioni sulle dimensioni dei mezzi prenotati, che sono sempre ben specificate sui siti delle compagnie. In caso di non corrispondenza delle misure, infatti, il personale potrebbe riservarsi anche la scelta di non imbarcare il veicolo o, ancora, di farvi pagare una sovrattassa. Ora siete prontissimi per partire!

Tra i porti di partenza, i traghetti per la Sardegna partono con più frequenza da Genova, Livorno, Piombino, Civitavecchia, Napoli, Trapani e Palermo, in Italia. Porto Vecchio e Bonifacio (Corsica), Marsiglia e Barcellona sono invece tra i porti esteri meglio collegati con la Sardegna. Dall’estate 2016, sono previste due nuove linee per la Sardegna con partenze da Nizza e Tolone e altre due nuove linee tra la Sardegna e la Corsica.

I porti di arrivo in Sardegna sono Olbia, Golfo Aranci, Porto Torres, Santa Teresa di Gallura, Arbatax e Cagliari.

Arbatax

Le rotte più utilizzate dai turisti e quelle che effettuano più collegamenti in traghetto per la Sardegna sono:

Civitavecchia – Olbia Durata: 5h circa (diurna); 8h circa (notturna) Attività: tutto l’anno

Genova – Porto Torres Durata: 11h circa (notturna) Attività: tutto l’anno

Livorno – Olbia Durata: 6h-7h circa (diurna); 7h-10h (notturna) Attività: tutto l’anno

Altre rotte importanti di traghetti per la Sardegna sono:

Genova – Olbia Genova – Arbatax

Livorno – Golfo Aranci

Piombino – Olbia

Civitavecchia – Arbatax Civitavecchia – Cagliari

Napoli – Cagliari

Bonifacio (Corsica) – Santa Teresa di Gallura

Le compagnie che effettuano i trasporti in traghetto verso la Sardegna sono:

Tirrenia; Moby; Sardinia Ferries e Corsica Ferries, Grandi Navi Veloci, Grimaldi, Saremar, SNCM, La Méridionale.

Cliccate sul nome della compagnia e sarete rimandati alla pagina con tutti i traghetti da e per la Sardegna, per l’estate 2016. Non vi resta che scegliere la vostra destinazione e partire: fate buon viaggio!

La bellezza della Sardegna

Sardegna Interna

Cagliari

Per conoscere i prezzi di tutte le destinazioni del mondo, in ordine dalla più economica alla più costosa, potete utilizzare l’opzione di ricerca "Ovunque" di Skyscanner e organizzare viaggi fantastici ai prezzi migliori!

20 viaggi economici per il Ferragosto

20 voli per l’estate da non perdere!

Viaggi Avventure nel Mondo: 20 Tour Spettacolari

Le 20 città nella roccia più spettacolari d’Italia

10 bellissime Città-Slow in Italia

Skyscanner è il motore di ricerca viaggi leader al mondo, che vi aiuta a cercare voli, autonoleggio e hotel al prezzo più basso

Mappa