Home notizie Quartieri di Londra: quali sono e cosa visitare

Tutti gli articoli

Quartieri di Londra: quali sono e cosa visitare

Quali sono i quartieri di Londra? Cosa vedere e cosa visitare in ciascuno? Quali quartieri sono i più belli? Diffile scegliere... Londra è di gran lunga la città più cosmopolita e vibrante d’Europa e da anni detta legge sulle nuove mode e le nuove tendenze a 360 gradi: arte, moda, musei, ristoranti. Non importa quante volte si visita Londra o perché: non si avrà mai visto tutto! I quartieri di Londra si rinnovano sempre, da una mostra in una delle innumerevoli gallerie d'arte a un festival di musica pop, da un nuovo ristorante di cucina etnica a un intera zona della città riconvertita... A Londra ogni giorno c'è qualcosa di diverso da vivere e da visitare! Se non vi accontentate delle attrazioni fondamentali della città, Skyscanner vi guida nella scoperta dei quartieri di Londra, partendo dai quartieri storici per arrivare alle nuove affascinanti e poliedriche periferie riconvertite.

Londra ha 8 milioni di abitanti ufficiali (quasi 13 milioni se si considera tutta l’area metropolitana: è una delle città più grandi d’Europa), ma ne accoglie in realtà molti di più. Da sempre Londra è la città che attrae persone e capitali come nessun altro luogo d’Europa. Molti ci vengono in vacanza per un week-end o poco più, ma tanti decidono di trasferirsi qui per iniziare una nuova vita: Londra è la città delle grandi opportunità. A Londra si parlano più di 300 lingue, ci sono rappresentanti di qualsiasi nazionalità e tutti possono dire di sentirsi a casa. Londra è anche la terza piazza borsistica al mondo, dopo New York e Tokyo, e una delle città più influenti del pianeta in fatto di cultura, comunicazione, politica, economia e arte. Ci si può venire 100 volte e si riuscirà sempre a vedere qualcosa di nuovo!

Date le grandi dimensioni di Londra, orientarsi tra i suoi quartieri non è cosa da poco: Skyscanner vi insegna come fare. Abbiamo scelto per voi i migliori quartieri di Londra, con tutte le attrazioni e le cose da vedere durante la vostra visita nella capitale britannica!

Scopri di più: Cosa fare a Londra: 10 attrazioni da non perdere

Quartieri di Londra: guida

Trova tutti i voli economici per Londra

Guida ai quartieri di Londra

1. South Bank

Il quartiere di Londra detto South Bank è abbastanza esteso e racchiude tutta la zona a sud del Tamigi, tra il Westminster Bridge e il London Bridge. Durante la Seconda guerra mondiale i bombardamenti distrussero totalmente le fabbriche della zona e i moli che servivano le attività sul Tamigi, e la ricostruzione di quest’area si completò nel 1951, quando la South Bank divenne un importante polo culturale della città. Oggi la passeggiata lungo la Queen’s Walk (la strada pedonale che costeggia il Tamigi) è un must assolutamente da non perdere, che combina la vista di splendidi panorami con alcune tra le attrazioni più famose di Londra.

Quartieri di Londra, London Eye

Partendo dal Westminster Bridge, la prima cosa che si incontra è il famoso London Eye, la gigantesca ruota panoramica che avrebbe dovuto girare solo per cinque anni ma si è rivelata talmente popolare che nessuno ne ha voluto l’abbattimento. Il giro sulla ruota dura circa mezz’ora e vi permetterà di scattare delle bellissime foto sulla House of Parliament, Westminster e il Tamigi. La prenotazione online è fondamentale per evitare ore di coda! Proseguendo oltre si incontrano il Sea Life, l’acquario di Londra, e il London Film Museum. Prima del Waterloo Bridge c’è anche uno skatepark e tutta quest’area è popolata da artisti di strada, mimi e giocolieri. Continuando la passeggiata, dopo aver oltrepassato il Blackfriars Bridge vi apparirà il bellissimo Millenium Bridge, il ponte pedonale progettato da Norman Foster e inaugurato nel 2000.

Esattamente di fronte al Millennium Bridge vedrete subito l’imponente Tate Modern, una vecchia centrale elettrica chiusa nel 1981 e riaperta come spettacolare museo nel 2000, che ospita installazioni temporanee e una mostra permanente di arte moderna internazionale. Dopo la Tate c’è l’ingresso dello Shakespeare’s Globe, la ricostruzione del classico teatro shakespeariano il cui originale fu distrutto dalle fiamme nel 1613 durante una rappresentazione dell’Enrico VIII. Se nel frattempo vi fosse venuta fame, poco più avanti c’è il Borough Market, il più importante mercato gastronomico londinese, dove potrete assaggiare qualsiasi specialità dello street food. Lo Shard infine, può rappresentare la degna conclusione della passeggiata. Il grattacielo progettato da Renzo Piano si innalza nel cielo per più di 300 metri e ospita ristoranti, uffici e l’hotel a 5 stelle Shangri-La. Salite al bar dell’ultimo piano per godervi uno dei panorami più belli della città.

Quartieri di Londra - Millenium bridge

2. City

L’area più moderna di Londra è allo stesso tempo anche la più antica: sono in pochi a sapere che la City mantiene ancora i confini definiti dalle mura del II secolo della città romana Londinium. Alcune parti sono ancora visibili! Questo quartiere di Londra occupa un’area ben definita all’interno della città, per la precisione un “miglio quadrato”, the Square Mile, come viene chiamato dai londinesi. In quest’area vivono meno di diecimila persone, ma nei giorni lavorativi la popolazione decuplica quando banchieri, agenti di borsa, avvocati e commercianti si recano nei loro uffici. Questo è il quartiere di Londra dove tutti aspirano a lavorare, e quello che manda avanti tutto il Paese. L’architettura del quartiere è all’avanguardia, l’archistar Norman Foster ha progettato qui il quartier generale della Swiss Re Gherking e altri edifici, come quelli a scalinata della Willis Building, in Lime Street. Altri grattacieli da non perdere sono sicuramente il palazzo della Lloyd’s, la Tower 42 e la Broadgate Tower di Liverpool Street.

Quartieri di Londra - skyline

Oltre all’architettura contemporanea, tra le grandi attrazioni del quartiere ci sono sicuramente St Paul’s e la Torre di Londra. Un restauro da diverse decine di milioni di sterline ha riportato la facciata della Cattedrale di St. Paul al suo originario splendore del 1710, anno della sua fondazione. I grandi spazi interni contengono monumenti a eroi nazionali come Wellington e Lawrence d’Arabia, così come meravigliosi mosaici e dorature aggiunte in epoca vittoriana. Ma una visita a Londra non può assolutamente prescindere dalla visita alla Torre di Londra, uno dei migliori siti storici della Gran Bretagna. Gli edifici della Torre coprono novecento anni di storia, e i bastioni merlati ospitano una serie di mostre interattive sulla vita dei monarchi. Il pezzo forte sono sicuramente i gioielli della corona, visitabili attraverso un tapis roulant, e la Royal Armoury nella White Tower. Sempre in zona, valgono sicuramente una visita la Somerset House, un edificio neoclassico di fronte al Tamigi che ospita bellissime esposizioni temporanee, e il complesso del Barbican Center con un teatro, una sala concerti, un cinema e diverse gallerie d’arte. Gli amanti della vita notturna non potranno poi non andare al Fabric, la discoteca più famosa e visitata di Londra: tre sale dedicate all’elettronica e alla house in cui si alternano i DJ più importanti del mondo!

![Quartieri di Londra – Londra – St Paul](https://content.skyscnr.com/6c48207fb18faf9783e9b6545d3b6f1a/londra-unsplash.jpg – St Paul”)

3. Kensington e Notting Hill

Situata nella parte ovest della città, Kensington è una zona ben delimitata: Notting Hill a nord, Knightsbride a est, Chelsea e Earl’s Court a sud e Hammersmith a ovest. È una zona molto popolata e frequentata, nonchè una delle più care di Londra e sicuramente tra le più eleganti. Questo quartiere un tempo era chiamato “Albertopolis”, in onore del principe che fece creare gli splendidi musei e la sala da concerti.

In quest’area si trovano molti dei musei più amati di Londra, in gran parte gratuiti. Noi vi consigliamo il Science Museum, il Natural History Museum e il famosissimo Victoria & Albert Museum. I primi due, poi, sono perfetti se viaggiate con i bambini…

Quartieri di Londra: parco

È nel quartiere di Kensington che si trova inoltre la Royal Albert Hall, celeberrima sala da concerto che ha ospitato i più grandi musicisti del mondo. In questa sala ogni anno si tengono i famosi BBC Proms, ma festival a parte non mancano i  concerti di pop, jazz, lirica e altro ancora. La parte nord del quartiere è occupata dai bellissimi spazi verdi di Kensington Garden e Hyde Park. Quest’ultimo è uno dei maggiori parchi reali londinesi; nel XIX fu sede di proteste e lo è ancora oggi (molte manifestazioni e marce si svolgono qui). Non mancate il Kensington Palace, e se amate l’arte contemporanea la Serpentine Gallery.

Quartieri di Londra - Kensington

A nord di Kensigton si trova poi il quartiere di Notting Hill, uno dei quartieri più alla moda di Londra, reso ancora più famoso dall’omonimo film degli anni Novanta con Julia Roberts e Hugh Grant. Questo quartiere è l’emblema della grande capacità che la capitale britannica ha nel trasformare quartieri poveri in quartieri ultra-milionari. Negli anni Sessanta infatti, grazie all’arrivo dalle colonie britanniche di molte immigrati afrocaraibici, l’area iniziò a colorarsi di nuove tinte e di nuovi sapori: si trattava dell’inizio della multiculturalità londinese. Di questa immigrazione oggi è rimasto il Carnevale di Notting Hill. Se siete a Londra in agosto (informatevi sulla data esatta) non potete mancarlo! Carnevale a parte, a Notting Hill abbondano soprattutto i ristoranti chic, oltre a vari bar e alcuni giardini perfetti per una bella passeggiata. Soprattutto se è domenica, e potete visitare il Portobello Road Market, il padre di tutti i flea market londinesi!

Quartieri di Londra - Notting Hill

4. West End

Il West End è notoriamente il primo quartiere di Londra dove si mette piede quando si arriva in città, ed è un’area a sé, unica ed irripetibile. Migliaia di persone la frequentano a ogni ora del giorno e della notte, e si fa fatica anche a camminare sui marciapiedi. La mattina il West End è molto frequentato per lo shopping nei grandi megastore (come Selfridges, Top Shop o Uniqlo), nelle librerie o nei negozi di abbigliamento e gadget vari di Oxford Street e Regent Street; la sera invece per i teatri, soprattutto intorno a Shaftesbury Square (una specie di Broadway londinese), e i club di Soho. I punti più conosciuti del West End sono il famosissimo e super iconico Piccadilly Circus, con le sue gigantesche insegne luminose e lampeggianti, le strade di Soho e Chinatown, e Covent Garden.

Carnaby Street significa per tutti Swinging London: questa via di Soho, il cuore del quartiere, è il vero simbolo di quell’epoca magica della cultura mondiale… Oggi è una via dello shopping amata tanto dai turisti quanto dagli inglesi più posh. Ci troverete i grandi marchi internazionali e un sacco di negozi di stile brit-chic. Nei dintorni, non mancate di fare un giro a Chinatown. Il quartiere cinese si sviluppa intorno a Gerrard Street: non potete sbagliarvi, seguite le lanterne rosse!

Quartieri di Londra - West End

Nella zona est del West End si trova poi Covent Garden, un’oasi libera dal traffico particolarmente amata dai turisti, piena di bar, negozi e ristoranti. Tutto ruota intorno al ristrutturato mercato coperto del XIX secolo. Non potete mancare di includerla nel vostro tour dei quartieri di Londra: è la zona degli artisti di strada, e troverete di certo qualcosa in grado di affascinarvi, o intrattenervi per qualche minuto… Ci sono anche diversi pub: dal Punch & Judy, un superclassico londinese, si gode un’ottima vista sul fermento di tutta la zona.

Sempre nel West End si trova il British Museum, uno dei musei più importanti del mondo. Ospitato in un meraviglioso palazzo neoclassico del 1847, al museo si è aggiunta 153 anni dopo la magnifica Great Court ricoperta di vetro. Tra i pezzi più famosi ci sono antichi reperti egizi (tra cui la famosa Stele di Rosetta) e i meravigliosi fregi in marmo del Partenone. E l’ingresso è gratuito!

Quartieri di Londra

Un capitolo a parte è rappresentato da Camden Town, il popolare quartiere conosciuto soprattutto per il mercato che si tiene a Camden Lock (il tratto di Camden del canale Grand Union). Il Camden Market è un mercato enorme ed è anche uno dei più famosi. Oggi è frequentato da turisti e londoners attratti dalle bancarelle colorate zeppe di ogni cosa, che animano questo mercato sin dagli anni Settanta. Migliaia di bancarelle che formano un labirinto in cui è bello perdersi fermandosi di tanto in tanto ad assaggiare anche qualche prelibatezza di street food. Se siete dei buoni camminatori non perdetevi la bella passeggiata lungo il Regent Canal, che parte da Camden e raggiunge King’s Cross o Angel.

Quartieri di Londra - Camden Town

5. Westminster e St. James’s

Sulla riva settentrionale del Tamigi si trova il quartiere che è il cuore della città: Westminster. È il quartiere di Londra che accoglie le attrazioni più celebri, quelle presenti in ogni guida, come il Big Ben, la House of Parliament, l’Abbazia di Westminster, St. James Park e Buckingham Palace.

Quartieri di Londra - vista della House of Parliament

Il Big Ben, in particolare, è una delle immagini più iconiche di Londra: la campana principale dell’Elizabeth Tower del Palazzo di Westminster domina le foto di ogni turista che visita la capitale inglese. Il Palazzo di Westminster, in stile neogotico, accoglie invece la House of Parliament, ovvero la sede della Camera dei Lord e della Camera dei Comuni. Subito dietro la House of Parliament vedrete apparire le torri dell’Abbazia di Westminster, le cui spettacolari architetture gotiche tengono alto il nome di Londra nei siti patrimoni UNESCO.

Quartieri di Londra - Big Ben

A pochi isolati da qui si trova inoltre la centralissima Trafalgar Square, un altro simbolo della capitale inglese. Una visita a Londra, senza passare di qui e soffermarsi ad ammirarne la bellezza, sarebbe incompleta. Costruita per la commemorazione della battaglia di Trafalgar (1805) dove l’ammiraglio Nelson sconfisse le flotte di Francia e di Spagna, oggi questa piazza ha come simbolo la Nelson’s Column, la colonna di trenta metri sulla cui cima si trova la statua di Nelson con lo sguardo verso Westminster.
Alle sue spalle si trova la National Gallery, che ospita più di duemila capolavori tra cui tele di Van Gogh, Velasquez, Monet, Renoir e tanti altri. Se siete dei fan di Sherlock Holmes, ricordiamo che in questo quartiere si trova anche Baker Street. All’indirizzo (di fantasia) dove viveva il celebre detective si trova ora il museo a lui dedicato.

Per finire, a ovest di Westminster si trova il tranquillo ed esclusivo quartiere di St. James’s, sede di Buckingham Palace e del grazioso St. James’s Park. Buckingham Palace è l’attuale casa dei reali inglesi e apre al pubblico solo in estate, quando la famiglia Windsor va in vacanza; sempre qui davanti avviene il famoso cambio della guardia ogni giorno alle ore 11.30. Per quanto riguarda infine il bellissimo St. James’s Park, questo nacque come parco per cervi e venne riprogettato da Giorgio IV. Il lago centrale ospita molte specie di avifauna, compresi i pellicani a cui viene portato il cibo ogni giorno alle ore 15.

Quartieri di Londra - Buckingham Palace

6. East London

East London è la zona di Londra che, più di ogni altra, ha cambiato aspetto e ha subito un processo di valorizzazione senza precedenti. Shoreditch, Stoke Newington, Dalston, Brick Lane, Hoxton e Hackney sono i quartieri più noti di East London, e sono diventati i quartieri più cool e più trendy dove tutti i giovani vogliono vivere. Con il passare del tempo e la gentrificazione, queste zone della città sono diventate le nuove zone cool e alla moda.

Quartieri di Londra

Shoreditch è un ottimo esempio, e merita certo una visita. Qui, come anche a Brick Lane e a Dalston, sono dapprima arrivati, negli anni, immigrati da ogni paese del mondo. Poco a poco, i prezzi bassi degli affitti hanno attirato negozietti hipster, locali per modaioli e boutique di creazioni originali e vintage. Se volete passeggiare per uno dei mercati più hip, puntate su Brick Lane (per quanto ormai sia molto amato anche dai turisti, anche troppo): il mercato si tiene la domenica, ma la zona è vivace sette giorni su sette. Altre scelte per fare shopping sono lo Old Spitalfield Market (giovedì, venerdì e domenica), il Columbia Road Flower Market (la domenica) e il Petticoat Lane Market (anche di domenica). E la sera, tra club dove ballare e concerti, questi quartieri cambiano ancora una volta faccia!

Quartieri di Londra - Shoreditch

––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––
Per tenere d’occhio l’andamento dei prezzi di tutti i voli per Londra potete usare la funzione Avvisi di Prezzo di Skyscanner, e risparmiare comprando il biglietto al prezzo migliore!

Potrebbe interessarvi anche:

Vacanze Estate 2017: 15 Città da 20 euro

Agosto Low Cost! 21 proposte per 2 settimane in giro per il Mondo…

Le 5 ragioni che mi hanno fatto innamorare di Londra

Dove e quando: 19 esperienze di viaggio da fare nella vita

50 Capitali del mondo da vedere almeno una volta nella vita

I 15 Paesi consigliati per donne che viaggiano sole

Skyscanner è il motore di ricerca viaggi leader al mondo, che vi aiuta a cercare voli, autonoleggio e hotel al prezzo più basso

Mappa