Mappa

Voli Low Cost per Cracovia

Come trovare voli economici per Cracovia

Trova il meglio dei voli economici per Cracovia con Skyscanner. Il prezzo medio da Italia a Cracovia va dai 21 ai 73 euro. Il prezzo dipende da diversi fattori, ovvero disponibilità di posti, data scelta per il viaggio, periodo/giorno delle prenotazione.

Per trovare la tariffa più conveniente puoi utilizzare gli strumenti di ricerca voli sul sito di Skyscanner. Se sei flessibile in quanto alla data di partenza, seleziona “il mese più conveniente” opzione che ti permetterà di visionare i prezzi migliori di un anno intero. Oppure, se sai in quale mese effettuerai il volo per Cracovia, trova il giorno del che più ti conviene con la nostra ricerca “tutto il mese”.

 

Quando prenotare, quanto tempo prima per risparmiare

Il periodo migliore per prenotare il volo per Cracovia dall'Italia è all'incirca 12 settimane dalla data di partenza, risparmiando sicuramente sul prezzo medio del biglietto.

Per avere l'offerta più economica dei voli per Cracovia il nostro miglior consiglio è di impostare e l'email “Ricevi avvisi di prezzo” che ti segnalerà le variazioni di tariffa.

 

Aeroporti italiani da dove partono voli diretti per Cracovia

I voli per Cracovia partono da Milano, Bologna, Pisa, Roma, Trapani e Cagliari.

 

Quali compagnie volano per Cracovia

Alitalia, Ryanair, Easyjet, sono le compagnie che dall'Italia volano per Cracovia.

Visita la nostra pagina dedicata per sapere di più sulle linee aeree per Cracovia.

 

Aeroporto di Cracovia-Balice

L'aeroporto internazionale “Giovanni Paolo II” distante 11 km dalla città vi è collegato con:

- autobus con le linee diurne 208 e 292 e il notturno 902; i biglietti sono acquistabili a bordo e nei distributori automatici;

- treno che ogni 30 minuti circa collega l'aeroporto al centro città: a circa 300 m dal T1 la stazione può essere raggiunta a piedi o con la navetta gratis (Airport Shuttle Bus); anche qui biglietto acquistabile a bordo e nei distributori automatici;

- servizio taxi 19191, pratico ma meno economico, da e per centro, tel. +48 12 19191 oppure +48 800 19 19 19.

Benché non molto grande, l'aeroporto “Giovanni Paolo II” offre ai viaggiatori tutti i servizi per un piacevole transito: negozi, ristoranti, uffici turistici,o e informazioni, bancomat, cambio valute, WIFI, strutture per persone disabili.

In alternativa puoi noleggiare un'auto dall'aeroporto di Cracovia.

 

Quando andare a Cracovia

Dal clima continentale temperato, Cracovia ha inverni freddi, nevosi e bui, estati calde e piovose,  mezze stagioni miti e meno umide della stagione estiva!

Il periodo più gettonato dai turisti  per andare a Cracovia è da maggio a settembre, con un picco di presenze a luglio-agosto tuttavia i mesi più adatti sono sicuramente aprile-maggio, settembre-ottobre.

Detta anche la “Roma del nord” per la profusione di chiese e monasteri concentrati nel suo centro storico oramai interamente pedonale, Cracovia, antica capitale della Polonia, ne è oggi l'incontrastata capitale culturale.

 

Cosa fare e vedere a Cracovia

Il centro medievale di Cracovia Stare Miasto, con la sua immensa piazza quadrangolare Rynek  Glowny, classificati dall'Unesco Patrimonio dell'Umanità, contengono e riassumono la bellezza e vivacità di questa città; vi si respira la storia attraverso gli splendidi monumenti, le chiese, i musei, i palazzi, ma i numerosi e moderni ristoranti, bar, locali ci riportano ai giorni nostri; in questa piazza ci sono molte chiese, l'imponente Basilica gotica di Santa Maria, o la piccola antichissima chiesa di San'Adalberto del X secolo, la chiesa dei Santi Pietro e Paolo; oltre al Palazzo del Tessuto vi è anche museo Nazionale di Cracovia.

Il centro storico è circondato dal parco Planty, il più grande d'Europa, nel quale sorgono il quattrocentesco edificio militare Barbacan e il Collegium Maius dell' Università Jagellonica.

In città e dintorni ci sono vari altri spazi verdi e naturali, dove passeggiare o fare escursioni, come il Giardino botanico, il più antico della Polonia, o il Parco Nazionale di Ojcow, e la bellissima Las Wolski.

È imperdibile Wawel, collina di 228 metri sulla riva sinistra della Vistola, sulla quale svettano la Cattedrale del Wawel, considerata da molti storici “il più bell'esempio del Rinascimento toscano a nord delle Alpi”, e il Castello Reale che ospita il capolavoro leonardesco Dama con l'ermellino.

Sono  numerosi i musei: il Museo Sotterraneo sotto Rynek Glòwny, Il Museo Nazionale disloccato in varie sedi, il Museo dell'Aviazione Polacca, Krakòw Barbican, Galicia Jewish Museum, Manggha, l'Aquarium Museo di storia naturale.

Coinvolgente il quartiere ebraico, Kazimierz, diventato oggi meta chic, con negozi pittoreschi di cultura yiddish, bar, ristoranti; vi si trova un'antica sinagoga che ospita il museo dell'Olocausto. E numerose sono le sinagoghe di Cracovia, Remah Cemetery, Kupa Synagogue, Sinagoga Tempel, Izaak Synagogue, High Synagogue. E per completare un percorso spirituale fatto di pietosa commemorazione è doveroso vedere Auschwitz-Birkenau, a 70 km circa da Cracovia.

La città è anche volontà di superare il suo tragico passato, e la gioia di vivere si manifesta nella bella stagione con un tripudio di celebrazioni, tra feste religiose, eventi folkloristici e culturali, cominciando a maggio con il Festival Internazionale del cinema, il Mese della Fotografia, il Festival Internazionale della cultura ebraica, e per la gioia degli sportivi la maratona; a giugno si celebrano il Wianki ovvero la “Festa delle Corone di Fiori” e il Lajkonik, processione in costume storici. Gli eventi di luglio sono il Summer Jazz, il Festival dei Teatri Ambulanti, mentre ad agosto le Giornate della Musica nella città antica.

 

Mangiare e bere a Cracovia

La kuchnia polska, ovvero la cucina polacca, ha subito forti influenze ebraiche, ma anche europee; e va spazzato lo stereotipo che vuole i polacchi mangiatori di soli cavoli e patate: i piatti sono numerosi, vari e genuini.

Eccone un breve allettante campionario: ravioli di zucca (i pierogi) ripieni di formaggio, carne e crauti oppure ripieni con crauti e funghi saltati in padella con pancetta affumicata, cipolla e lardo; i bigos, piatto simbolo polacco, crauti e carne macinata a farcire una pagnotta di pane raffermo; i kluski, gnocchi di patate; i golabki, involtini di foglie di cavolfiore o peperoni ripieni di carne;

nella cucina polacca vi è molto uso di barbabietola per esempio nella zuppa borscht; altre zuppe sono la zùrek con farina di segale e uova sode, lakrupnik densa, orzo e patate, carne, sedano, carote.

È squisito il pane, spesso di segale e altri cereali.

Non mancano i dolci: il makowiec, tipo pan di Spagna, il chalka dolce di piane bianco di origine ebraica. Le bevande, quasi scontate, sono la vodka in uso dall'ottavo secolo, e la diffusissima birra.

 

Attrazioni

Miniera di sale di Wieliczka, patrimonio mondiale Unesco

Vecchia Sinagoga

Abbazia Tyniec

Adam Mickiewics Monument

La grotta di Smocza Jama

Ludowy Theatre

Rakowicki Cemetery

Wieza Ratuszowa

Monti Tatra e Zakopane, a circa 100km  per escursioni e sport invernali.

Scopri di più su cosa fare nella bella città polacca consultando la nostra guida di Cracovia.

 

Ulteriori informazioni

Trova l'hotel perfetto per le tue esigenze: Alberghi economici a Cracovia.

Voli low cost per Cracovia da...

 Guida di Cracovia

Cracovia è una cosmopolita, perno culturale della Polonia – vincitrice nel 2000 del titolo di Città Europea della Cultura. Nel 2007 ha celebrato il suo 750° compleanno: è una città impregnata di storia, con splendide architetture rinascimentali e gotiche sopravvissute alla Seconda Guerra Mondiale, a differenza di molte città polacche. ... Guida di Cracovia

Immagini da Flickr/DoctorWho2, DoctorWho2

In questa pagina sono mostrati solo i prezzi più bassi stimati trovati negli ultimi 15 giorni.