Home notizie Cosa vedere a Modena: 10 posti da non perdere

Tutti gli articoli

Cosa vedere a Modena: 10 posti da non perdere

Modena è una città bella e dinamica, con una cucina regionale che non teme confronti e una vivacità culturale che ve la farà amare sin da subito. Modena si trova nel cuore dell'Emilia Romagna, una regione tutta da vivere e da esplorare da cima a fondo. Dal Museo Ferrari al Museo Panini, dalla Formula Uno alle figurine, dagli splendori architettonici a... l'aceto balsamico di Modena, tutto il meglio della città!

L’Italia intera, lo sapete, è uno scrigno pieno di tesori più o meno conosciuti che vanno da paradisi naturali incontaminati a splendide città d’arte. Modena, in Emilia Romagna, è una perla preziosa forse troppo poco frequentata, perlomeno dalle classiche rotte turistiche. Musei all’avanguardia, una storia dalle radici profonde e un patrimonio artistico e culturale di tutto rispetto. A Modena (e nei dintorni) c’è davvero molto da vedere; Skyscanner ha selezionato le 10 tappe imprescindibili della vostra visita a Modena. Voi dovrete solo seguirci!

Scopri di più: Le 100 Città italiane che i turisti dovrebbero vedere

Modena cosa vedere

Modena: come arrivare e cosa fare nei dintorni

L’aeroporto più vicino a Modena è quello di Bologna, che dista appena 30 km. Modena si trova sulla Via Emilia, e nei dintorni, facilmente raggiungibili, ci sono – fra le altre città della regione – Parma, Bologna e Ferrara.

1. Duomo di Modena e Ghirlandina

I modenesi affermano con convinzione che la Ghirlandina è il campanile più bello del Mondo. E bello lo è davvero: alto circa 86 metri, domina sui tetti ed è il simbolo della città. La cattedrale metropolitana di Santa Maria Assunta in Cielo e San Geminiano (il Duomo) e il suo campanile sono Patrimonio dell’Umanità UNESCO e sono uno dei massimi esempi in Italia e in Europa dell’arte romanica. L’architetto Lanfranco e lo scultore Wiligelmo sono solo due delle personalità illustri che hanno partecipato alla realizzazione di questo capolavoro. E sono già una garanzia. Voi non dovrete fare altro che alzare gli occhi al cielo e ammirare minuziosamente la bellezza che posti come questo sanno regalare. Poi varcate la soglia e lasciatevi stupire.

Cosa vedere a Modena: Duomo di Modena

2. Piazza Grande e Palazzo Comunale

Se avete visitato il Duomo, vi trovate in Piazza Grande, cuore pulsante e vivo della città, punto di ritrovo tanto per i turisti quanto per i cittadini di Modena. Qui non potrete non lasciarvi sedurre dalla bellezza del Palazzo Comunale, il raffinato edificio seicentesco a portici, e potrete fare, proprio grazie ai numerosi palazzi presenti, uno più bello dell’altro, un vero e proprio tour in diverse epoche storiche. E, infine, sarete catturati da un masso, chiamato “pietra dell’arringa”, che probabilmente risale all’epoca romana. Pare che un periodo sia stata considerata una pietra del disonore. Come? Non conoscete questa storia? Andate a scoprirne di più di persona!

3. Museo Casa Enzo Ferrari (MEF)

Ora andiamo a scoprire un posto davvero stupefacente, tanto per i ferraristi e gli appassionati di motori, quanto per i profani: ci spostiamo al Museo Enzo Ferrari, una vera eccellenza italiana e uno splendido omaggio della città di Modena al suo illustre cittadino Enzo Ferrari, pilota e fondatore della casa automobilistica Ferrari. Il Museo si divide in due zone: la casa natale, appunto, in cui il visitatore potrà ripercorrere la vita di questo grande personaggio attraverso filmati interessantissimi, foto e gli oggetti più disparati, e poi l’area espositiva vera e propria, scintillante nel suo guscio futuristico e piena zeppa di meraviglie ingegneristiche che hanno fatto la storia del nostro Paese. Consigliatissimo!

Modena Cosa vedere: Museo Ferrari

4. Galleria Estense

La Galleria Estense di Modena è uno di quei luoghi che colpiscono subito per raffinatezza ed eleganza: qui dentro troverete una collezione unica, fatta di opere d’arte preziosissime di proprietà dei Duchi d’Este, ma anche di altri capolavori acquisiti in seguito. Fra tutte, vi ammalierà in particolare la romantica Arpa Estense, bellissima e realizzata in legno d’acero, di pero e di cirmolo, con delicati dipinti a tempera. Guercino, Annibale Carracci e Dosso Dossi sono solo alcuni degli artisti presenti con le loro opere d’arte. E ricordate, la prima domenica del mese (con apertura dalle ore 8.30 alle ore 19.30) l’ingresso è gratuito. Organizzatevi!

5. Palazzo Ducale di Modena

Capolavoro dell’architettura barocca residenziale, il Palazzo Ducale di Modena è stato sede della Corte Estense, così importante per questa città, e oggi ospita l’Accademia Militare. È un edificio imponente, sontuoso e ricchissimo, voluto da Francesco I, uno dei Duchi di Modena. Il Duca, che aveva in mente la costruzione di una reggia sfarzosa, al pari di altre residenze europee, commissionò il lavoro ai più grandi artisti dell’epoca e, nel tempo, hanno lavorato alla realizzazione: Girolamo Rainaldi, Bartolomeo Avanzini, Gian Lorenzo Bernini, Francesco Borromini e Pietro da Cortona. Non non serve aggiungere altro!

6. Foro Boario

Altro giro, altra corsa: il Palazzo del Foro Boario di Modena. Nato con l’intento di garantire ai mercanti di bestiame un luogo che si adattasse ai loro commerci e realizzato dall’architetto modenese Francesco Vandelli, oggi il complesso ospita la sede della Facoltà di Economia. Al centro delle arcate, maestose ed eleganti, sarà il grande l’orologio a catturare la vostra attenzione prima di ogni altro elemento. E, proprio accanto, non perdete l’occasione di visitare – e godervi, perché è davvero unico – il parco archeologico Novi Ark, una bella sorpresa che vi saprà conquistare. Luoghi frizzanti, pieni di vita e che hanno molto da raccontare ai visitatori. Gambe in spalla, incamminatevi!

7. Acetaia Comunale

L’aceto balsamico di Modena (DOP e IGP) ha una tradizione antica: condimento usatissimo nella cucina emiliana, conquisterà i palati anche dei più scettici. Prima di gustarvelo in uno degli ottimi ristoranti modenesi, nel sottotetto del Palazzo Comunale, andate a vedere l’Acetaia Comunale che nasce a cura della Consorteria dell’Aceto balsamico tradizionale di Modena, e ospita tre “batterie”: le due più piccole hanno i nomi dai fiumi Secchia e Panaro, mentre quella grande, da dieci botticelle, ha il nome della Torre Ghirlandina. Troverete anche molto altro, ma soprattutto vi avvicinerete a un mondo interessante, forse poco noto ai non addetti al lavori. Di sicuro un souvenir di questo genere farebbe felici gli amici rimasti a casa…

8. Teatro Comunale Pavarotti

E come non programmare una sosta nel bellissimo Teatro Comunale Luciano Pavarotti? Si tratta del principale teatro lirico di Modena, realizzato anch’esso da Francesco Vandelli, architetto della corte del Duca Francesco IV di Modena, a metà dell’Ottocento. Il teatro è stupendo – in particolare ammirerete il soffitto, caldo e colorato, con le decorazioni di Crespolani e Manzini – e anche la programmazione, che si muove tra lirica, balletto e concerti, è sempre molto stimolante e di alto livello. Potreste quindi pensare di passarci una serata alternativa, che sia con la vostra dolce metà o con un gruppo di amici. Oppure è possibile prenotare una visita guidata. Ad ogni modo, non perdete l’occasione di vederlo, ci ringrazierete del consiglio.

9. Museo della Figurina

E poiché a Modena ce n’è davvero per tutti i gusti, tappa al Museo della Figurina, nato grazie a Giuseppe Panini, nome per antonomasia legato a questo ambito. Nel museo vi troverete di fronte a una collezione davvero immensa che riunisce, oltre alle figurine più classiche, anche stampe antiche, calendari o scatole dei fiammiferi stampate. Gli espositori sono dei grandi album da sfogliare e tutto qui ha un’atmosfera magica, sospesa tra sogno e realtà, tra passato e futuro. Farete felici i vostri bambini, se ne avete, ma anche per voi sarà un momento di cultura e svago, al contempo: tra calciatori e personaggio dei cartoni animati, ripercorrerete anni bellissimi e momenti di storia italiana. Da non perdere.

10. Castello di Rossena, appena fuori Modena

Anche i dintorni di Modena sono pieni di bellezze e molto interessanti dal punto di vista naturalistico e storico: riprendete il vostro libro di storia della scuola media e cercate Matilde di Canossa. Ve la ricordate? Bene, andiamo proprio a Canossa, nel bellissimo borgo di Rossena, per farvi ammirare il maestoso Castello di Rossena, appunto, che domina il paesaggio dall’alto di una rupe vulcanica rossiccia e scenografica. Magnificamente conservata, cinta dalle possenti mura, la fortezza medievale vale la deviazione, anche per lo splendido giardino in cui trascorrere ore felici in compagia di chi amate sotto l’ombra di tassi secolari. Che aspettate, noi siamo già là: ci raggiungete?


Per conoscere i prezzi di tutte le destinazioni del mondo utilizzate l’opzione di ricerca “Ovunque” di Skyscanner, ideale per organizzare viaggi incredibili ai prezzi migliori!

Potrebbe interessarvi anche:

Le città invisibili:11 città inaspettatamente bellissime

10 cose da fare a Valencia, bellissima città della Spagna

10 Cose da vedere a Parma per un weekend speciale

10 Paesi per i backpackers

Dove andare in vacanza: il viaggio perfetto in base alla stagione

20 bellissime città italiane sul fiume

Skyscanner è il motore di ricerca viaggi leader al mondo, che vi aiuta a cercare voli, autonoleggio e hotel al prezzo più basso

Mappa