Home notizie Portogallo on the road: 10 tappe da Faro a Porto

Tutti gli articoli

Portogallo on the road: 10 tappe da Faro a Porto

Il Portogallo è un paese relativamente piccolo (è lungo “appena” 700 chilometri) e si presta benissimo a essere esplorato on the road. Partendo da Faro, nel sud, vi porteremo alla scoperta di una delle nazioni più vecchie d’Europa, in 10 tappe: dalle spiagge e scogliere dell’Algarve, passando per le città storiche di Evora, Sintra, Obidos, Coimbra e Porto, dalla capitale Lisbona fino ai villaggi delle Beiras e al Parco Naturale della Serra da Estrela. Ecco allora il Portogallo on the road!

Patria dei grandi naviganti che dominavano le onde dell’Atlantico per raggiungere il Sud America, il Portogallo è un paese estremamente vario e verdeggiante con magnifici castelli, bellissime città cinte da mura, spiagge lunghissime, scogliere a picco e tanti patrimoni UNESCO che meritano assolutamente un viaggio. Accendete i motori che si parte per questo magnifico on the road in Portogallo!

Mappa

Il Portogallo in breve

Qualche notizia generale sul Portogallo prima di partire on the road. Parte più occidentale della Penisola iberica, il Portogallo confina solo con la Spagna e il suo territorio è rimasto praticamente invariato dalla conquista dell’Indipendenza nel XII secolo. Il Paese corrisponde all‘antica provincia romana di Lusitania ed è lungo circa 700 chilometri e largo 150/200, a seconda dei punti. Tra il XV e il XVIII secolo il Portogallo fu una grande potenza marinara e questo gli permise di costruire un vasto impero coloniale più o meno in tutti i continenti; tutt’oggi, una buona parte della popolazione proviene proprio dalle ex colonie africane, asiatiche e brasiliane. Nel XX secolo il paese ha attraversato una grande crisi economica, ma negli ultimi anni sta risalendo la china e città come Lisbona o Porto non hanno davvero più nulla da invidiare alle altre metropoli europee. 

Come raggiungere il Portogallo

Il modo più rapido e comodo per raggiungere il Portogallo è l’aereo. Dall’Italia ci sono voli diretti per Lisbona, Faro e Porto sia con compagnie “tradizionali” che con compagnie low-cost. Per completare per intero l’itinerario che vi proponiamo la cosa migliore è volare su Faro e ripartire da Porto (o viceversa), noleggiando un auto direttamente in aeroporto. 

Scopri di più: Portogallo cosa vedere: i posti più belli

Portogallo on the road

Portogallo on the road: viaggio in 10 tappe

1. Faro

Iniziamo il nostro road trip in Portogallo dall’estremo sud del paese, in particolare dalla città di Faro, capitale della soleggiata regione dell’Algarve. Questa regione gode infatti di un clima mite tutto l’anno e ospita turisti e villeggianti in ogni stagione. Con il suo aeroporto internazionale, Faro è la porta d’accesso della regione e ha un bel centro storico (la cosiddetta Cidade Velha) interamente pedonale, fatto di strade lastricate e luminose case bianche. L’accesso principale alla Cidade Velha è il settecentesco Arco da Vila da cui si intravede già la bella Cattedrale del Sé. Pur essendo una città marinara però, Faro si trova all’interno di area naturale costituita da estuari e lagune e prima di arrivare all’Oceano e alle sue spiagge bisogna superare questi canali e queste lagune abitate solo da fauna selvatica. La spiaggia più vicina è la Praia de Faro, una bella spiaggia di sabbia fine, molto sviluppata dal punto di vista turistico, che è raggiungibile tramite un ponte. 

Scopri di più: Algarve: cosa vedere in questa regione del Portogallo

Portogallo on the road: Faro

2. Lagos

Spostandosi lungo la costa verso ovest, dopo neanche 100 chilometri si arriva a Lagos, la città da cui partirono per il Nuovo Mondo molti degli esploratori portoghesi. Il suo centro storico è racchiuso tra mura del Trecento, ma l’attrazione principale sono indubbiamente le sue spiagge e le sue scogliere, considerate le più belle dell’Algarve. Magnifiche Meia Praia, Praia de Dona Ana e Porto de Meos, tutte a ovest della città. Da non perdere anche una gita in trenino o in barca per vedere Ponta da Piedade con il suo faro e le magnifiche scogliere (tra cui l’arco chiamato “la cattedrale”), un luogo molto amato per godersi il tramonto. Percorrete ancora 38 chilometri verso ovest per raggiungere poi Cabo de Sao Vicente, il punto più sudoccidentale del continente europeo. I romani credevano che proprio in questo punto ogni sera il sole si tuffasse nel mare. 

Algarve, Portogallo on the road

3. Evora

Dall’Algarve ci spostiamo ora verso nord, nella regione dell’Alentejo, la più grande del Portogallo (occupa circa un terzo del paese), il cui nome deriva dal fiume Tejo: além do Tejo, ovvero oltre il fiume Tejo. Evora è il capoluogo della regione ed è una delle città storiche meglio conservate del Portogallo, che conserva tanti e affascinanti monumenti storici; dichiarata Patrimonio dell’Umanità UNESCO, potrete vedere lungo il vostro viaggio on the road le rovine di un bel tempio romano, il Tempio di Diana, proprio nel centro storico, la cattedrale gotica Sé circondata da case bianche e gialle, la Chiesa di Sao Francisco famosa per la Capela dos Ossos (cappella delle ossa), Praça do Giraldo,  fulcro della vita cittadina, e l’antica università con il suo magnifico chiostro. 

Evora, Portogallo on the road

4. Lisbona

La quarta tappa del nostro on the road in Portogallo è ninetepopodimeno chè la capitale, la magnifica Lisbona. Costruita su sette colline affacciate sulle acque del grande estuario del fiume Tago, Lisbona è indubbiamente una delle capitali più belle d’Europa ed è impossibile non restare affascinati dai vicoli dell’Alfama, il quartiere più antico della città, che sorge sotto lo spettacolare castello di Sao Jorge. Non è da meno il Barrio Alto (ovvero il quartiere alto) sulla collina di fronte, famoso per i ristoranti, i bar e la vibrante vita notturna. Tra le due colline c’è poi Praca do Comercio, sul lungofiume, una delle piazze storiche della città, collegata dall’elegante Rua Augusta, a Praca do Rossio.  Spostatevi poi qualche chilometro verso nord, nel sobborgo di Belém, per ammirare la famosa torre,  il Monastero dos Jeronimos con la tomba di Vasco de Gama e il monumento alle scoperte (Pedrao dos Descobrimentos). Chiudete la giornata in bellezza andando ad ascoltare il fado in uno dei locali storici di Mouraria

Scopri di più: Spiagge a Lisbona: i 10 posti più belli per andare al mare

Lisbona: portogallo on the road

5. Sintra

A soli 30 chilometri da Lisbona, troviamo Sintra, dichiarata anch’essa patrimonio dell’Umanità UNESCO, a due passi dal Parco Naturale di Sintra-Cascais. Sintra si trova in posizione collinare e l’aria fresca che vi si respira l’ha resa da sempre la meta preferita dai reali del Portogallo per sfuggire alla canicola estiva. Il centro storico si trova lungo le pendici di alcune colline ed è dominato dal palazzo più antico del Portogallo: il Palacio National. È un palazzo reale sontuoso e suggestivo che risale alla fine del XIV secolo; probabilmente dovrete fare la coda per visitarlo ma ne sarà valsa la pena. Da non perdere anche la Quinta da Regaleira, una tenuta progettata dall’architetto italiano Luigi Manini per un ricco proprietario terriero della zona, il palazzo di Monserrate, con i suoi magnifici giardini, e soprattutto il bizzarro e coloratissimo Palacio da Pena, che vi sembrerà uscito da un film. 

Scopri di più: Sintra: una città da vedere vicino Lisbona, in Portogallo

Sintra, Portogallo on the road

6. Obidos, Nazarè e Fatima

Continuando a salire verso il nord del Portogallo, incontrerete tre cittadine assolutamente da non perdere nel vostro viaggio on the road, dato che si trovano tutte vicine tra loro: Obidos, Nazarè e Fatima. Obidos è una piccola cittadina davvero affascinante; cinta da mura medievali ancora intatte, al suo interno, lungo la Rua Direita (la strada principale), si susseguono una serie di case imbiancate a calce dai bordi verdi e blu che le donano un aspetto molto caratteristico. Da non perdere anche il Bacalhoa Buddha Eden, dei bellissimi giardini progettati nel 2007 dal ricco filantropo José Berardo. Nazarè si affaccia invece sull’oceano Atlantico ed è famosa in tutto il mondo per le sue onde, tra le più alte del pianeta. Questi mostri della natura attirano i grandi nomi del surf, ma Nazarè vale una sosta anche per il suo pittoresco centro cittadino. Chiude il terzetto Fatima,  famosa per il suo santuario con la Cappella delle apparizioni; secondo i testimoni, fu proprio qui che il 13 maggio 1917 la Vergine Maria apparve a tre pastorelli. 

Portogallo on the road

7. Coimbra

Il nostro on the road in Portogallo prosegue facendo tappa a Coimbra, famosa per la sua Università, fondata nel 1290, fra le prime in Europa. A oggi è il maggior centro universitario del paese e ospita moltissimi ragazzi fuorisede che vengono qui per studiare. Insieme a Guimaraes, Lisbona e Porto, Coimbra fa parte delle capitali storiche del Portogallo e fu capitale del paese tra il 1143 e il 1255. Pur non essendo una grande città, Coimbra contiene tantissimi monumenti storici tra cui antichi monasteri e ben due cattedrali.  Situata in cima ad una collina che si affaccia sul fiume Montego, Coimbra è fatta di vicoli e stradine che si arrampicano intorno alla Velha Universidade (la vecchia università), ospitata negli antichi palazzi reali. Assolutamente da non perdere anche la barocca Biblioteca Joanina, la Cappella di São Miguel, la romanica Cattedrale Vecchia di Coimbra  (Sé Velha), il Monastero di Santa Cruz e quello di Santa Clara, i giardini botanici e quelli della Quinta das Lágrimas. 

Coimbra, Portogallo on the road

8. Serra da Estrela e i villaggi delle Beiras

Da Coimbra ci spostiamo verso l’interno del paese per esplorare le montagne più alte del Portogallo continentale (la vetta più alta del Portogallo si trova sull’isola di Pico nelle Azzorre, 2.351 metri). Le cime innevate della Serra de Estrela danno origine a due dei fiumi più importanti del paese, il Mondego e il Zèzere, e buona parte delle montagne è protetta dal Parque Natural da Serra de Estrela. Tutta la zona è famosa anche per i pittoreschi villaggi delle Beiras, oggi scarsamente abitanti ma autentici e di grande fascino. Questi villaggi hanno una lunga storia alle spalle e alcuni  proteggevano il confine orientale contro le invasioni spagnole –come i villaggi di Piodao, Trancoso, Sortelha o Monsanto

Portogallo on the road: Serra da Estrela

9. Braga

La penultima tappa del nostro viaggio è Braga, la seconda città più grande del nord del paese dopo Porto e la più importante dal punto di vista religioso (tanto da essere chiamata la “Roma portoghese”). Braga è anche una delle città più antiche del Portogallo e tra quelle maggiormente contese; fondata nell’età del ferro, fu poi conquistata dai romani e, nel XI secolo, era già un’importante diocesi. Da allora è rimasta il centro della vita religiosa del paese e conta ben 35 chiese! Il cuore della città è Praca da Republica, una piazza con i portici su cui si affaccia l’antica fortezza della città, la Torre de Menagem, e da cui parte Rua do Souto che porta alla Cattedrale di Santa Maria di Braga (detta Sé). Essendo la chiesa più importante del Portogallo ha anche il tesoro più ricco del paese, che si trova all’interno dell’omonimo museo; acquistato un biglietto a parte potrete poi visitare anche le cappelle e il coro della cattedrale (il Coro Alto e la Capela dos Reis). Visitate anche il Palacio dos Biscainhos, il Monasteiro de Sao Martinho de Tibaes e il Bom Jesus do Monte, famosa meta di pellegrinaggio. 

Braga, Portogallo on the Road

10. Porto

Il nostro tour on the road del Portogallo finisce a Porto, la seconda città più grande e importante del Paese. Situata sulla riva settentrionale del fiume Douro (o Duero), poco lontano dall’Oceano Atlantico, Porto vi colpirà per le sue chiese barocche, per gli edifici neoclassici, per il vino da cui prende il nome, ma soprattutto per la sua vivacità. Da quando venne dichiarata Capitale del Europea della Cultura nel 2001 Porto è andata incontro a un grande progetto di ristrutturazione e riqualificazione, soprattutto lungo il fiume nel barrio di Ribeira, che è stato poi dichiarato patrimonio dell’Umanità UNESCO. A parte però la Cattedrale, il Museu Nacional Soares dos Reis e la Fundacao Serralves, Porto non ha tante attrattive rispetto alle sue dimensioni, ma è una bella splendida da vivere, immergendosi nell’atmosfera romantica e godereccia. 

Scopri di più: Porto, 10 cose da vedere e fare in questa fantastica città del Portogallo

Porto, Portogallo on the road

Portogallo on the road: viaggio in 10 tappe

Il meglio del Portogallo da scoprire con un viaggio on the road

TappaDistanza tappa precedente (Km)Cosa vedere
Faro0Cidade Velha, Arco da Vila, Cattedrale
Lagos90 Praia de Dona Ana ,Porto de Meos, Ponta da Piedade, Cabo de Sao Vicente
Evora250Tempio di Diana, Cattedrale del Sé
Lisbona136 Alfama, Barrio Alto, Belem
Sintra30Palacio National, Quinta da Regaleira, Palacio da Pena
Obidos95Obidos, spiagge, Bacalhoa Buddha Eden
Coimbra134Università, Biblioteca Joanina,Cappella São Miguel,Sé Velha, Monastero di Santa Cruz , Santa Clara
Serra de Estrela114Piodao, Trancoso, Sortelha o Monsanto
Braga244Cattedrale, Palacio dos Biscainhos,
Monasteiro de Sao Martinho de Tibaes, Bom Jesus do Monte
Porto57Ribeira, Cattedrale, Fundacao Serralves

Volete partire subito per il vostro road trip in Portogallo? Scoprite quando prenotare un volo nazionale al prezzo più basso e utilizzate la funzione Avvisi di Prezzo di Skyscanner per sapere quando acquistare i vostri voli al prezzo più conveniente!


Potreste anche essere interessati a:

Road trip in Croazia, i posti più belli

Road trip in Andalusia, dove andare

Road trip in Costiera amalfitana in 10 tappe

Road trip in Piemonte in 10 tappe


Skyscanner è il motore di ricerca viaggi leader al mondo, che vi aiuta a cercare voli, autonoleggio e hotel al prezzo più basso.