COVID-19 (coronavirus) potrebbe avere un impatto sui tuoi programmi di viaggio. Qualunque sia la tua destinazione, troverai qui le indicazioni più aggiornate.

Home notizie La Grecia è aperta ai turisti italiani vaccinati e non: come partire adesso e cosa fare in viaggio

Tutti gli articoli

La Grecia è aperta ai turisti italiani vaccinati e non: come partire adesso e cosa fare in viaggio

Sono tempi duri per i viaggiatori. Ma con il mondo che si prepara a riaprire nel 2021, siamo qui per farvi sognare e pianificare la vostra prossima avventura, che si tratti di una staycation o di un viaggio verso luoghi sconosciuti. Fino ad allora, tenetevi aggiornati e pronti a partire con i nostri consigli di viaggio e le ultime notizie sul Covid-19.

La Grecia è aperta ai turisti italiani vaccinati e non. In attesa del certificato vaccinale digitale che l’Unione Europea ha deciso di varare proprio in vista dell’estate, la Grecia ha deciso di iniziare fin da subito ad accettare sul suo territorio i viaggiatori che hanno già ricevuto entrambe le dosi del vaccino (oppure una, nel caso specifico di Johnson), fatto salvo il rispetto delle regole in corso per contenere e contrastare l’infezione da Covid-19. Visto che la voglia di viaggiare è tanta e la Grecia rappresenta una delle mete di viaggio più ambite vi spieghiamo come partire adesso in Grecia e cosa fare in viaggio per una vacanza attesa e meritata.

La Grecia adesso rientra tra i Paesi aperti ai turisti vaccinati. Cosa aspettate a partire? Prima di fare la valigia è fondamentale informarsi sulle restrizioni in vigore per viaggiare con vaccino o senza. Per farlo approfittate del nostro articolo ma vista la situazione pandemica in continuo mutamento, così come i regolamenti messi in piedi dai diversi Governi, controllate costantemente il sito dell’Unità di Crisi della Farnesina Viaggiare Sicuri, il sito International Air Travel Association (IATA), il nostro articolo Coronavirus: consigli di viaggio, che viene continuamente rivisto dalla nostra redazione, e la nostra mappa globale aggiornata in tempo reale che vi aiuterà a capire, in tempo reale, dove è possibile viaggiare.

Questa pagina è stata aggiornata l’ultima volta il 3 giugno 2021. Per quanto ci risulta, le informazioni di questa pagina erano corrette al tempo della pubblicazione. 

Grecia aperta al turismo

Grecia aperta al turismo: tutto quello da sapere

In questa guida dedicata alla Grecia aperta ai turisti italiani vaccinati e non vi spieghiamo come partire adesso, quali sono le regole in vigore, come evitare le sanzioni e cosa aspettarsi al ritorno in Italia. Dopo spiegarvi come andare in Grecia adesso, vi consigliamo le migliori cose da fare in Grecia per aiutarvi a pianificare al meglio la vostra meritata vacanza 2021.

Potete usare la seguente lista per saltare direttamente al contenuto di vostro interesse oppure continuare a leggere tutto l’articolo per tenere sott’occhio tutte le informazioni:

Che cosa serve per viaggiare in Grecia dall’Italia?

La Grecia ha deciso di riaprire le sue frontiere a tutti gli italiani vaccinati e a tutti coloro che sono guariti dal Covid-19 o che possono presentare il risultato del tampone molecolare negativo. Nello specifico, per entrare in Grecia è necessario:

  • Presentare il certificato di vaccinazione contro il Covid-19 sul quale è riportato il tipo di vaccino somministrato, il numero di dosi somministrate e la data di somministrazione. Possono entrare senza doversi sottoporre a tampone solo coloro che hanno completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni;
    oppure
  • Presentare il certificato di avvenuta guarigione dal Covid-19 non più vecchio di 9 mesi;
    oppure
  • Presentare il risultato di un tampone molecolare negativo PCR eseguito mediante tampone orale o rinofaringeo aggiornato a massimo 72 ore prima della partenza o di un tampone rapido antigenico effettuato nelle 48 ore prima dell’ingresso in Grecia.

I documenti di viaggio possono essere presentati in lingua inglese, francese, tedesco, italiano, spagnolo o russo; il documento scelto deve includere il nome del viaggiatore per esteso, così come presente sul documento di identità.

Queste indicazioni si applicano sia a chi viaggia in aereo, sia a chi viaggia in nave, in treno o in autobus. Da queste disposizioni non sono esclusi i bambini sopra ai cinque anni per i quali si applicano le stesse condizioni per l’ingresso in Grecia.

Le compagnie aeree, quelle terrestri e quelle di navigazione sono tutte obbligate a controllare i viaggiatori prima dell’imbarco e nel caso in cui manchino i requisiti necessari per l’ingresso nel Paese possono vietare loro l’imbarco.

Quali vaccini sono accettati in Grecia?

Dato che la Grecia è aperta ai turisti italiani vaccinati è bene specificare che la Grecia accetta i quattro vaccini approvati dall’UE ovvero quelli prodotti da:

  • BioNTech-Pfizer
  • Moderna
  • AstraZeneca
  • Janssen Pharmaceutica NV (comunemente chiamato Johnson)

Non ci sono differenze sostanziali in termini di efficacia che possano far propendere per un vaccino o per un altro, l’unica discriminante è legata al completamento del ciclo vaccinale.

vaccini accettati in Grecia

Quali sono gli altri documenti necessari per la Grecia?

Al momento, la Grecia richiede che tutti i visitatori, anche quelli vaccinati, compilino un modulo di ingresso, il PLF ossia Passenger Locator Form, per permettere alle autorità di tenere traccia degli ingressi. Il modulo si può scaricare da qui e la compilazione è obbligatoria entro e non oltre il giorno precedente l’arrivo in Grecia. Attenzione: se non viene compilato in tempo e correttamente, si è passibili di una multa che arriva fino a 500 euro.

È ancora in vigore per tutti i passeggeri in arrivo in Grecia il test rapido al quale possono essere sottoposti viaggiatori in entrata in maniera random, indipendentemente dal possesso dei certificati di cui sopra e dal completamento del ciclo vaccinale. Nel caso in cui il test rapido risulti positivo è previsto un isolamento obbligatorio di 14 giorni presso gli “hotel quarantena”: lo Stato Greco copre le spese di alloggio e si fa carico dei successivi test.

Qual è la situazione delle aperture e delle chiusure in Grecia?

Dal 14 maggio 2021 sono possibili gli spostamenti tra una regione e l’altra della Grecia, isole incluse. È obbligatorio indossare sempre la mascherina ed è in vigore un coprifuoco giornaliero dalle 01.30 alle 5.00 su tutto il territorio nazionale: in questa fascia orario ci si può spostare dalla propria abitazione solo per motivi di lavoro, salute e personali, come portare un animale domestico a passeggio o in caso di emergenze di altra natura.

Al di là di spostamenti e coprifuoso, vi informiamo che i ristoranti sono aperti solo all’aperto; i musei e i siti archeologici sono aperti nel totale rispetto del distanziamento e delle norme anti-assembramento. Sono vietati eventi pubblici e sociali e l’uso dei taxi è consentito soltanto a 2 passeggeri. Vi ricordiamo che la mancata osservazione delle regole contro la diffusione del Covid-19 in Grecia può portare ad una sanzione pari a 5.000 euro.

ristoranti in Grecia

Che cosa devo fare quando rientro dalla Grecia in Italia?

Al rientro dalla Grecia in Italia è necessario presentare un certificato, con risultato negativo, di un test molecolare o antigenico effettuato con tampone nelle 48 ore antecedenti la partenza. Vi ricordiamo che al momento il test è obbligatorio al rientro anche se si è vaccinati al 100%. Senza la presentazione del test si viene sottoposti a isolamento fiduciario di 10 giorni al termine del quale sarà necessario sottoporsi a un test molecolare/PCR o antigenico/rapido. La lista di alcuni dei centri in Grecia presso i quali sottoporsi al test molecolare o antigenico prima di rientrare in Italia è disponibile qui.

Inoltre è obbligatorio comunicare alla propria ASL di appartenenza l’ingresso in Italia e compilare un Passenger Locator Form (EU PLF) disponibile cliccando qui.

Quali sono le cose imperdibili da fare in Grecia?

La lista delle cose da fare in Grecia è potenzialmente infinita. Il Paese è conosciuto prettamente per il suo mare ma non mancano le montagne e le città d’arte ragion per cui può essere considerato come il paradiso di ogni turista. Le isole della Grecia sono perfette per riposarsi al sole e per godere di un mare cristallino, con Santorini, Zante e Mykonos oggi in trepida attesa dei turisti. Dato che la Grecia è ormai aperta ai turisti italiani vaccinati e non, cosa aspettate a partire per una vacanza tra spiagge, monumenti e buona cucina?

Le città d’arte, su tutte Atene e la sua Acropoli, sono perfette per chi ama immergersi nella cultura e nella storia antica. La natura rigogliosa si manifesta pressoché ovunque in Grecia: per esempio la zona di Meteora – località del nord vicino Kalambaka famosa per i suoi monasteri – è un vero e proprio eden per gli amanti delle escursioni nonché Patrimonio UNESCO dal 1998; prenotate una stanza allo Tsikeli Hotel se volete godere del panorama e dell’accessibilità ai siti escursionistici più famosi e godetevi un viaggio senza pensieri.

A fare da collante un’offerta enogastronomica di primissimo piano: carne e pesce fanno da padroni nel gyros e nelle grigliate ma non mancano verdure fresche e dolci a base di yogurt e miele per accontentare grandi e piccoli. Un’ottima soluzione per chi ha del tempo da spendere e vuole godere di mare, montagna e arte potrebbe essere un viaggio in camper in Grecia, una delle opzioni più appetibili per gli amanti della libertà e anche più sicura, soprattutto al tempo del Coronavirus dove è bene rispettare il distanziamento sociale.

Grecia aperta ai turisti italiani vaccinati

Viaggiare in Grecia in sicurezza

Come abbiamo detto la Grecia è aperta ai turisti italiani vaccinati e non. Il rispetto delle regole è essenziale se si entra in Grecia questa estate così come restare aggiornati sulle norme da osservare quando si rientra in Italia. Il rispetto parte dal viaggio in aereo: indossare la mascherina, seguire le indicazioni degli aeroporti di partenza e di arrivo in relazione al distanziamento sociale e disinfettare le mani sono precauzioni che vanno ancora rispettate.

È una buona idea prenotare un viaggio flessibile così da evitare problemi nel caso non si riesca a partire e stipulare un’assicurazione di viaggio che copra anche dai rischi legati al Covid-19. Infine, consigliamo di valutare attentamente la sistemazione scelta in termini di pulizia: su Skyscanner potete visualizzare le strutture alberghiere che hanno ricevuto un voto alto in termini di osservanza delle norme igieniche post-Covid e prenotare di conseguenza il migliore.

Prenotare un viaggio con Skyscanner vi faciliterà tutto questo. Infine vi ricordiamo che viaggiare all’estero adesso è una questione soggettiva e quindi la nostra raccomandazione è di tenere sotto controllo i canali ufficiali per evitare brutte sorprese. Se invece volete rimanere vicini casa ma senza mancare di scoprire posti nuovi, potete sempre organizzare una staycation e lasciarvi incantare dalla nostra bella Italia, che non smetterà mai di stupirci.

Dove puoi viaggiare?

Scoprite dove potete viaggiare con la nostra mappa globale aggiornata in tempo reale. Mentre iniziate a guardare voli e hotel in Grecia su Skyscanner, perché non scoprire dove potete volare e quali restrizioni sono ancora in piedi? Iscrivetevi alla nostra newsletter e riceverete aggiornamenti sulla revoca delle restrizioni.

FAQ sulle vacanze in Grecia nel 2021

Si può viaggiare in Grecia adesso e come?

Vi informiamo che la Grecia è aperta ai turisti italiani vaccinati e non. Adesso è possibile viaggiare in Grecia sia da vaccinati, sia se si sta aspettando il vaccino. In entrambi i casi bisogna essere in possesso di certificato di vaccinazione contro il Covid-19, oppure certificato di avvenuta guarigione dal Covid-19 non più vecchio di 9 mesi, oppure del risultato di un tampone molecolare negativo PCR aggiornato a massimo 72 ore prima della partenza o di un tampone rapido antigenico effettuato nelle 48 ore prima dell’ingresso in Grecia. In mancanza di questi certificati si è costretti a quarantena obbligatoria. Le compagnie aeree, di navigazione, bus e treni possono rifiutare di far salire a bordo passeggeri senza i requisiti di accesso in Grecia. Inoltre è necessario compilare il Passenger Locator Form e attenersi alle regole in vigore relativamente all’uso della mascherina e ad altri accorgimenti per la prevenzione della diffusione del virus.

Quale test Covid serve per andare in Grecia?

Tutti coloro che non sono ancora vaccinati e non hanno prova di avvenuta guarigione dal Covid-19 possono andare in Grecia solo a fronte della presentazione del risultato di un tampone molecolare negativo PCR aggiornato a massimo 72 ore prima della partenza o di un test rapido antigenico effettuato nelle 48 ore prima dell’ingresso in Grecia. In mancanza di questi certificati non è possibile andare in Grecia in vacanza.

Quale test Covid serve per rientrare in Italia?

Per rientrare in Italia è obbligatorio presentare un certificato negativo di un test molecolare o antigenico effettuato con tampone nelle 48 ore antecedenti la partenza. Il test può essere effettuato in uno dei centri ufficiali in Grecia. Inoltre è obbligatorio comunicare alla propria ASL di appartenenza l’ingresso in Italia e compilare il Passenger Locator Form (EU PLF).

Vuoi leggere di più?

Mentre pianificate il vostro prossimo viaggio in Grecia con Skyscanner potete leggere gli ultimi consigli di viaggio e aggiornamenti del nostro team per rimanere sempre informati:

Skyscanner è leader globale nei viaggi. Controlliamo il costo con 1.200 compagnie di viaggio per aiutarti ad ottenere il miglior prezzo su volihotel e noleggio auto.